Vai al contenuto

Not all men

4 dicembre 2018

Ho letto su facebook questa  vignetta

47574621_947805485430787_4968415419233730560_n

Che  circa  vuol dire  questo

– Non tutti…..
– Shhhhhhhh
– Sappiamo che non sono tutti gli uomini, tutti gli eterosessuali, tutti i bianchi etc. Ma lo sono in troppi, sono abbastanza. E tu che sei più offeso dal fatto che alcuni dei tuoi simili possano essere cattivi rispetto al male che effettivamente causano… ti rende parte del problema.

Questo viene  dal gruppo facebook ” un altro genere  di rispetto ”

Dalla  lista  sono esclusi il bene  della  società ,cioè le  donne. i maschi dalla  pelle  nera e  gli omosessuali si vede  che  loro non possono commettere nessun tipo di violenza  o crimine

Bastava  anche  dirlo prima  che  eliminare  una  certa  parte  dell’umanità si risolve  il problema,visto che, anche  chi non fa  nulla, è parte  del problema  se  viene  inserito nell’etichetta  del maschio bianco ed eterosessuale

Strano,io credevo che i criminali e  i violenti non avessero sesso ,orientamento sessuale  e/o etnia, evidentemente  mi sbagliavo

Quando si dice ” not  all man” è chiaro che ,dall’altra  parte, si parla  solo e male  degli uomini ,mi sembra  evidente…

Sarebbe  un passo importante  capire  che prima, le  colpe  sono individuali , se  io commetto una violenza è perchè sono violento e  non perchè sono “maschio” e  secondo, mi sembra  che  dividere  le  persone  con le  etichette, sia  una prerogativa  della  destra che  loro tanto odiano ,magari seguire  altri criteri di divisione  (che ne  so tra  ricchi e  poveri?) potrebbe  essere  una  idea  gradita

Perchè dire  che  si sa  che  non tutti gli uomini (ma  sono troppi) mi sembra  eguale  a  dire  che  non tutti gli islamici sono terroristi ,ma  tutti i terroristi sono islamici

2 commenti leave one →
  1. plarchitetto permalink
    5 dicembre 2018 00:13

    Mauro, mi pare di averlo già detto qua un’altra volta…
    Bisogna continuare a ripeterlo sempre e sempre e sempre: non tutti gli uomini.
    Le manda letteralmente in bestia.
    Poiché sanno che in fondo è la verità.
    Comprendono che è tremendamente efficace come messaggio rispetto alla loro astrusa, cervellotica e fasulla concettualizzazione.
    Cosicché noi continueremo a ripeterlo fino allo sfinimento (loro): NON.TUTTI.GLI.UOMINI.

  2. pier luigi permalink
    5 dicembre 2018 23:24

    Mentre lei declama il più significativo dei teoremi femministi…”la colpa collettiva”…lo zittisce cercando di soffocarne la voce con una progressiva mossa di strangolamento.
    Una chiara allusione alla legittimità dell’uso della violenza per una “buona causa”.
    L’ultimo argomento rimasto al maschile, la speculare violenza femminile, va sradicato.
    La violenza femminile non va negata: anzi, esiste…ed è legittima.
    Legittima difesa contro la minaccia delle parole maschili.

    Non è sproporzionata, poiché le parole maschili, è risaputo…portano dritte alla morte.
    Giusto fermarle per tempo.

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/47393203_761288324235075_5354998278721110016_n.jpg?_nc_cat=105&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=9812461855d4372fd86d53075f320468&oe=5CA2DBA8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: