Vai al contenuto

Scacco matto

5 ottobre 2018

695new

 

 

Volevo scrivere  sul caso ormai famoso per  chi segue  queste  tematiche, cioè del caso Strumia ,ma  ne  ha  già scritto sia  “A voice  of man Italia”

http://it.avoiceformen.com/propaganda-femminista/inquisizione-al-cern-un-nuovo-caso-galileo/   (volevo fare  lo stesso paragone)

E anche  Davide  Stasi in Stalker  sarai te

https://stalkersaraitu.com/2018/10/05/le-verita-nascoste-e-letali-onore-ad-alessandro-strumia/ (non l’ho letto ,ma  mi fido di Stasi ,comunque  lo leggerò al più presto)

Quindi mi sembra  inutile  ripetere  cose  già dette  e  scritte  sicuramente  meglio del sottoscritto, non manca  ,per  dovere  di cronaca,  l’articolo della  Somma sul fatto quotidiano

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/10/03/strumia-la-zavorra-sessista-non-frena-le-scienziate-e-donna-strickland-lo-dimostra/4655049/

Ed su questo punto che  mi soffermo ,perchè si parla  di scacchi

Negli scacchi e  come  nel tennis , c’è una  graduatoria  mondiale  e  sembra  che, tra  i primi 100 ci sia  solo una  donna  (87) ,tanto che  la  Somma per  giustificare  questo scrive

gli scacchi sono un gioco di memoria non di intelligenza e secondo me le donne non ci si appassionano perchè fondamentalmente è poco creativo

Sarà anche  vero ,allora  perchè fanno tornei “open” cioè aperti a  tutti e  tornei solo per  le  donne perchè cosi ,anche  loro, possono vincere  un torneo di scacchi ?

Che  d’altronde  scrivere  un commento del genere vuol dire  non aver  mai giocato a  scacchi ,altro che  poco creativo ma  le  femministe  devono anche  capire  una  cosa  che  a  me  sembra  elementare, non i risolve  nulla  di concreto se  si continua  con il piagnisteo “C’è l’hanno con me  perchè sono donna”

Ad esempio il sottoscritto è un modesto giocatore  di scacchi ,batto raramente il computer  a  livello medio quindi ,molto probabilmente, perderei con le  donne  presenti nella  graduatoria  mondiale, per  dire  che il mio essere  di sesso maschile  non mi rende invincibile  nel gioco degli scacchi se  incontro una  donna

Per me  questo è elementare, le  donne (non tutte per  fortuna) invocano le  quote  rosa, spiego con un esempio quanto questo possa  essere  deleterio

Tanto tempo fa  ormai ,vado ad un incontro con dei candidati di rifondazione comunista (quando aveva  ancora  un senso e  non adesso che  il segretario scrive  con gli asterischi) or bene, questi due  candidati erano due  uomini , quindi ,con le  leggi di adesso ,avrei potuto votare  un solo candidato  ,praticamente  in cabina  elettorale  sono davanti ad  un “obbligo” quanto può essere  democratico se, in cabina  elettorale, non posso esprimere  il mio voto n piena  libertà ?

Quindi mettere  le  quote (di qualsiasi colore  esse siano) ho sempre  sostenuto che  abbiano senso che  esse  siano in politica, come  negli scacchi o in fisica  (e  tutti gli altri campi) perchè esiste  una  legge  fondamentale  (a proposito di fisica )

Le  donne  brave vincono i nobel, le  altre  chiedono le  quote  rosa

SCACCO MATTO

 

 

7 commenti leave one →
  1. 6 ottobre 2018 11:58

    “Le donne brave vincono i nobel, le altre chiedono le quote rosa.”
    .
    Grande.
    Ciao

  2. plarchitetto permalink
    6 ottobre 2018 12:20

    A proposito di scacchi e femminismo, prego di leggere questo “ben congegnato” scritto (e te pareva) da un uomo.

    http://www.pagina99.it/2016/11/15/tornei-di-scacchi-giocare-a-gender-gap-lavoro-condizione-femminile/

    Il metodo esplicativo della tesi..ancora una vota, ricalca modalità già collaudate.
    Si parte da dati di fatto inconfutabili e certificati (ma davvero?)…si aggiunge pretestuosamente e a mo’ di paradigma un ben selezionato episodio biasimevole al maschile per infoiare i lettori,….si usa un registro semiserio-sarcastico-convivial-parascientifico per renderlo digeribile ai più.., inglesismi come piovesse…et voilà!
    La tesi è dimostrata,…il nemico sbugiardato.
    La verità finalmente trionfa.
    Fortunatamente ci corre in aiuto boboviz…unico commentatore, che da 7 mesi aspetta una replica:
    “Sembra, semplicemente, che la composizione di genere impatti, peggiorandola, sulla prestazione delle donne, in modo assolutamente indipendente dalle capacità di queste ultime, che sono in tutto e per tutto comparabili a quelle di un uomo.” Che belli i controsensi in una unica frase.”
    Viva il temerario boboviz!
    .
    .
    *nonostante il mio invito, chi abbandonerà la lettura dell’articolo dopo la terza riga avrà comunque la mia solidarietà.

  3. Paolo permalink
    8 ottobre 2018 14:51

    nessun essere umano è più o meno portato per una materia scientifica o umanistica che sia in base al suo sesso biologico. questo è quanto

    • 11 ottobre 2018 21:29

      MM e FF sono portati radicalmente verso polarità diverse e ciò per natura. Diversi più di quanto lo siano due specie differenti perché appartenenti bensì alla stessa ma divaricati verso poli opposti. Di qui il reciproco bisogno (fino a poco fa), la reciproca incomprensione e la reciproca insofferenza.

      • 11 ottobre 2018 21:59

        …e non rendiamoci ridicoli parlando di “amore”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: