Vai al contenuto

Tinder e dintorni

17 aprile 2022

Era circa i primi anni 2000 (o forse proprio il 2000) quando per la prima volta mi sono avvicinato a internet (passa il tempo e ormai sono vecchio) e c’erano questi portali che nascevano come funghi,uno di questi era supereva con tanto di chat e tanto di uomo cerca donna e donna cerca uomo (poi,in altri portali, c’erano anche donna-donna e uomo-uomo, ma non divaghiamo), si poteva scegliere anche la città e, nella mia città, le donne che cercavano uomini erano 3,per curiosità ho cercato l’inverso e, sempre nella mia città sapete quanto ne ho trovate? 450

Capite subito che c’era una disparità palese

Quindi, le donne che cercano uomini possono avere anche le pretese,come ho scritto nei due post precedenti, come questa

Se avete notato c’e sempre il comun denominatore che devono lavorare e non possono essere disoccupati (credo che valga pure per i precari) ma, oltre a questo state pur sicuri che, qualche morto di figa od orbiter o zerbino lo trovino di sicuro, anche se lei cerca una specie di Brad Pitt qualche ragazzo che ci prova (per poi venire umilmente scartato e magari entrare nella friendzone)

Non ho sottomano adesso un profilo al maschile ma non credo che abbia queste pretese stratosferiche, ma basta che il suo profilo abbia la foto di una bella macchina e saranno le ragazze che andranno come le trote all’amo come ha dimostrato questo video

Serve aggiungere altro , perchè tinder sia un posto da evitare come la peste?

9 commenti leave one →
  1. Andrea permalink
    18 aprile 2022 00:02

    Il lato divertente di questa storia è che a scrivere certe merdate son tizie mediamente alte 1,64 o poco più.
    Infatti questa è l’altezza media delle femmine italiane, mentre quella dei maschi è di quasi i metro e 78 (io sono un metro e 90).
    Poi vabbe’, è chiaro che ci sono pure quelle alte più di un metro e ottanta, ma il punto non è questo; il punto è il tono sprezzante che queste cerebrolese usano regolarmente, credendo poi di risultare interessanti.
    Ancor più ridicolo è questo loro sbrodolarsi addosso con parole del tipo “sono una donna forte”…
    Cioè ? Forte in cosa ? In che senso ?
    Mauro, hai mai letto un uomo che si autodefinisce “un uomo forte” ?
    Sicuramente no, anche perché gli uomini hanno un senso del limite (e del ridicolo) ben più elevato delle femminucce.

    Altra questione: la cultura.
    Bene, posso tranquillamente affermare che alla femmina media frega meno di zero dell’uomo acculturato, che anzi, in molti casi le suddette trovano profondamente noioso.
    Tra l’altro, come ero solito scrivere nel secondo forum sulla QM, le femmine più studiano e più si rimbecilliscono.
    Comunque un fatto è certo: internet e i social, han permesso di “vedere” in maniera chiara e inconfutabile, chi realmente sono le femmine.
    Di certo non gli esseri angelici, dolci e accoglienti descritti nella vecchia ed estinta società patriarcale.
    Quelle che ora vediamo, son le femmine “allo stato brado”, senza più inibizioni e regole, che pertanto mostrano la loro vera natura.
    Prenderne atto è doveroso, anche per chi è ancora “cieco e sordo”.

  2. DanieleV permalink
    18 aprile 2022 15:19

    Il fatto è che prenderne atto non è solo doveroso, ma anche (e soprattutto?) doloroso… Come i cardinali che si rifiutarono di guardare nel cannocchiale di Galileo, preferiscono ignorare la realtà per continuare a illudersi. Un mio amico, sfigato (in senso etimologico) più di me (eppure in altri ambiti assolutamente valido e legittimamente sicuro di sé), una volta me lo confessò candidamente: “devo pur continuare ad avere un’illusione per andare avanti”.

    • Andrea permalink
      19 aprile 2022 19:56

      Un’ altro fatto di cui bisognerebbe prendere atto, è che certi discorsi non riguardano solo le nostre connazionali, come più volte mi capita di leggere in altre sedi virtuali.*
      No, riguardano le donne in genere, perché la natura femminile è la stessa ovunque, in ogni tempo e in ogni luogo.
      A cambiare è solo il contesto socio-culturale in cui le suddette nascono, crescono e vivono.

      @@

      * Una leggenda urbana che era diffusa pure nel secondo forum sulla QM, è quella secondo la quale le femmine dell’Europa dell’ est sarebbero migliori delle italiane…
      Una barzelletta.

      • Andrea permalink
        19 aprile 2022 19:57

        Mannaggia i refusi…
        … “Un altro fatto”…

    • Andrea permalink
      19 aprile 2022 23:20

      DanieleV PERMALINK
      18 aprile 2022 15:19
      Il fatto è che prenderne atto non è solo doveroso, ma anche (e soprattutto?) doloroso…
      @@@

      Sì, lo so bene.
      C’è un altro particolare da evidenziare, di cui ho parlato più volte in questi ultimi otto anni (cioè da quando esisto virtualmente), ed è quello relativo al fatto che alle femmine i maschi piacciono molto meno di quanto a quest’ ultimi piacciono le prime.
      E’ un’ affermazione che se trasferita nel quotidiano, fa sgranare gli occhi (e non solo) agli interlocutori e soprattutto alle interlocutrici, ma di cui io son straconvinto.

  3. 23 aprile 2022 12:21

    Mauro, ti posto il link visto che nell’articolo ti cito:

    Femministe: come le vedevamo noi, come ci vedevano e ci vedono loro…

  4. Adolfo permalink
    9 giugno 2022 04:58

    Ho utilizzato per lungo tempo i siti d’incontri, e mi sono sempre chiesto perché nel 99% dei casi le donne si comportassero tutte allo stesso modo, cioè maleducate, arroganti, pretenziose. Alla fine ho capito perché, la risposta sta nei numeri, l’enorme disparità numerica tra maschi e femmine iscritti mette quest’ultime in una posizione di privilegio, e consente loro di esercitare l’enorme potere sessuale che hanno in maniera spietata e indiscriminata. La modernità ha liberato la loro vera natura, che non è benevola, ma crudele e cattiva.

    • Andrea permalink
      14 giugno 2022 01:21

      Adolfo
      @@
      La modernità ha liberato la loro vera natura, che non è benevola, ma crudele e cattiva.
      @@

      Non c’è dubbio che l’ odierna società ha messo a nudo la vera natura femminile, che non è affatto dolce e accogliente.
      Le femmine sono accoglienti solo se educate ad esserlo.

      • Adolfo permalink
        14 giugno 2022 05:06

        Quella odierna è la donna allo stato primitivo, le politiche liberal-progressiste hanno concesso loro la possibilità di selezionare come facevano centomila anni fa, seguendo solo l’istinto. A mio avviso questo è il motivo per il quale sta aumentando la disuguaglianza nel mercato delle relazioni, dove talvolta dei perfetti imbecilli trovano sempre compagnia femminile, mentre uomini perbene, e magari colti e intelligenti marciscono nella solitudine.
        La mancanza di etica e morale è il comune denominatore di queste creature egocentriche ed egoiste,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: