Vai al contenuto

Una pacca di troppo

29 novembre 2021

Ormai tutto diventa un caso mediatico, oddio proprio tutto no, se la vittima è un uomo stai sicuro che il silenzio incombe nei media

Il caso è su tutti i siti che seguo, ma anche se ne parla in altri siti e/o giornali

Dopo Empoli- Fiorentina ,un tifoso fa lo “splendido” e tocca il sedere della giornalista che era li presente, tra l’altro mi sembra anche una pacca lieve, ma lieve o meno, il gesto e tanto idiota quanto deleterio, sia per chi lo ha commesso (ne valeva la pena?) ma, indirettamente, anche chi si occupa delle nostre tematiche

Dai siti femministi sembrerebbe che l’uomo (ripeto idiota) deve essere processato per direttissima e che dovrebbe essere condannato con la pena capitale, aver osato il sacro corpo femminile (sembra che il maschile non sia cosi sacro )

Per come la vedo io, poteva scusarsi e credo che tutto finiva li, invece la giornalista, molto probabilmente, prenderà la palla al balzo e si farà il giro di tutte le Tv nazionali, stai a vedere che il nostro utile idiota gli ha fatto anche un favore ?

La tv nostrana non vede l’ora di “cibarsi” di questi casi, ovviamente con l’uomo come mostro da prima pagina e si dimentica di questo caso

Potrebbe non centrare nulla, come sommare pere più mele, sappiamo dalla prima elementare che non si fa, ma proviamo a fare un ragionamento ,il caso è questo

Se andate a vedere sia foto e articolo, lo studio legale è stato premiato per aver lasciato a casa 430 dipendenti e, se vedete la foto, c’è pure la parità di genere (un caso?)

Sia chiaro che è tutto legale, per quanto marcio possa essere

Però i media, per una pacca al sedere succede il finimondo ,questa notizia passa nemmeno in secondo piano, neppure viene nominata, anzi viene premiata e magari osannata dalle femministe per la parità di genere

11 commenti leave one →
  1. Andrea permalink
    29 novembre 2021 21:23

    Quell’uomo che ha palpato la giornalista è un altro soggetto che vive nel 1950, perché evidentemente non si è accorto che in questi ultimi 70 anni il mondo è molto cambiato, per cui quello che un tempo era considerato “pappagallismo”, oggi è “violenza sessuale contro le femmine”.
    L’inconsapevolezza maschile è un qualcosa di spaventoso.
    Tra l’altro un fatto che gli uomini non ce la fanno proprio a capire, è che alle donne gli uomini piacciono molto meno di quanto agli uomini piacciono le donne.
    Per dire, a situazione invertita non sarebbe accaduto nulla.
    Anzi, un uomo che denunciasse una donna per avergli toccato il culo, verrebbe considerato frocio e coglione sia da una caterva di uomini che da una moltitudine di femminucce.

    https://www.tvblog.it/post/domenica-in-alvise-rigo-lato-b-palpata?fbclid=IwAR1_PLLtL_ThF7IzAXPeDIk7Ahje65HwRUjcAngEdcOyYcqDTfKjVdNv6LU

    • 30 novembre 2021 12:09

      Sottoscrivo tutto. Ma si tratta ormai di una inconsapevolezza colpevole. La pagherà ed è bene così. Aspetto primavera per la condanna di Grillo j. & C..
      Spero in cuor mio che vadano giù pesanti. Al passare dei decenni gli uomini capiranno.
      Forse.

  2. Andrea permalink
    29 novembre 2021 21:39

    Come ho già avuto modo di scrivere in altra sede, se oggi un uomo prova ad approcciare una donna per strada come si usava fare 30-40-50 anni fa, rischia veramente di finire sotto processo.
    Io stesso, se fossi giovane oggi, mi guarderei bene dal provarci con una ragazza come ero solito fare da giovane.
    Bisogna mettersi in testa che le femmine son pericolose, perché una loro parola può metterti nella merda più totale e farti passare per un mostro.
    Non a caso le definisco delle ammoscia cazzi.
    Per fortuna che ho quasi 51 anni, per cui alla mia età ho già dato.

  3. Andrea permalink
    29 novembre 2021 21:44

    A proposito dello studio legale.

    https://video.repubblica.it/edizione/milano/avvocati-gkn-esuberi-polemiche/402453/403163
    @@
    Premio per esuberi alla Gkn, l’avvocato: “Nessun licenziamento. Preoccupato per la mia famiglia e i miei collaboratori”
    Ha deciso di rispondere con un video alle forti polemiche provocate da un post sui social, fatto dal suo studio legale per festeggiare il premio ricevuto dalla rivista Top Legal come “Studio dell’anno – Lavoro” con la motivazione, riportata appunto nel post: “Stimato per la proattività e la lungimiranza con cui affianca i clienti. Come nell’assistenza a Gkn per la chiusura dello stabilimento fiorentino e l’esubero di circa 430 dipendenti”. Francesco Rotondi partner fondatore e managing partner dello studio legale LabLaw Studio Legale Rotondi & Partners, lo studio che ha assistito l’azienda GKN di Campi Bisenzio, replica alle accuse di insensibilità che, dopo quel post poi rimosso, sono arrivate da parte non solo dei lavoratori coinvolti, ma anche dal mondo della politica e del sociale. “Non esiste un premio per chi licenzia e nessun premio è stato dato al mio studio perché siamo stati bravi a licenziare, questa è solo una strumentalizzazione mediatica che da una parte posso condividere sotto un profilo umano con i lavoratori interessati, ma non condivido in nessun modo per l’altra parte del mondo”, spiega. “Nessuno ha licenziato 430 persone e nessuno in questo momento ha voglia di licenziarle. Il mio studio da oltre trent’anni non fa altro che cercare soluzioni per le imprese che a noi si rivolgono per la gestione di questi problemi occupazionali e in trent’anni abbiamo raggiunto migliaia di accordi con i sindacati e con le istituzioni che hanno portato ad una soluzione che ha gestito gli interessi ovviamente degli imprenditori ma anche e comunque dei lavoratori interessati. Come in questo caso infatti si sta pensando a soluzioni che possano evitare in assoluto qualsivoglia problema occupazionale e sociale”. Rotondi, nel video, parla di quello che sta succedendo in queste ore: “Questa strumentalizzazione non fa altro che fomentare un odio e una pericolosità sociale inaccettabili. Io sono molto preoccupato per la sicurezza dei miei collaboratori, della mia famiglia e da ultimo per me. Sono mesi che noi con i nostri partner le istituzioni e la società stiamo cercando di trovare una soluzione da un problema che esiste, questo è fuor di dubbio. Però questo è lo sforzo che è stato premiato dalla società che ci ha dato e indicato tra gli studi migliori in questo settore”.
    @@

  4. 30 novembre 2021 12:19

    Questa vicenda, viene utilizzata per aumentare di un paio di “bar” la pressione sugli uomini tutti.
    E questo, a mio avviso…per ciò che ci riguarda, per i nostri interessi strategici, va letto come un fatto “positivo”.
    Ed infatti, poche ore dopo (proprio a causa dell’effetto del “troppo pieno”) scoppia la polemica mediatica riferita agli omologhi palpeggiamenti non richiesti, operati da una donna (Mara Venier) nei confronti di un uomo (Alvise Rigo) avvenuti qualche ora prima e, pure questi, in favore di telecamere….e con un seguito di pubblico milioni di volte superiore (Domenica In – RAI1)
    Documentati, quindi.
    Incontrovertibili.
    Palpeggiamenti da lei prontamente derubricati in “toccatina” e a cui ha fatto seguire una dichiarazione degna di attenzione: “…ora aspetto una sua (di Alvise Rigo) denuncia”.
    Dimostrando di sapere bene su quale formidabile fondazione di calcestruzzo una donna possa appoggiarsi in questi casi (un uomo, infatti, non può subire molestie da una donna).

    Da annotare che questo cortocircuito si è generato in rete (e proprio da ambienti QM), ed è subito dopo sbarcato sui media mainstream.
    Una dinamica che testimonia l’avanzamento del MoMas di questi ultimi anni.
    La sua lenta ma inesorabile fuoriuscita dallo spazio angusto in cui è costretta.

    .
    https://www.piudonna.it/bufera-in-rai-mara-venier-accusata-di-molestie-lui-confessa-mi-ha-toccato-li-ecco-cosa-ce-stato-dopo-fan-sotto-choc/

    • Paolo CORNIA permalink
      1 dicembre 2021 09:42

      Non mi pare che sia così. Sul palpeggiatore e sul giornalista (per me incolpevole) si è scatenata una furiosa tempesta social. La questione Venier ha avuto eco minima.

      • 1 dicembre 2021 13:51

        Nella vita reale non ho l’impressione che ci siano tutti questi uomini “consapevoli”, anzi sembrano aver fatta propria la narrativa del femminismo.
        Poi le donne si lamentano che sono poco intraprendenti

      • 3 dicembre 2021 09:34

        Paolo, io ho parlato di avanzamento…non di sfondamento.
        Ed ho semplicemente rivendicato al MoMas la pronta reazione (con la pubblicazione della contro-notizia della Venier…ed altre) che non molti anni fa non avrermmo visto.
        Non certo in quella chiave, almeno. Non in quelle forme.
        Quindi non puoi leggere trionfalismo dove non c’è.
        La mia voleva essere solo una disanima dei fatti accaduti.
        Ed i fatti ci dicono che più sale la pressione sugli uomini più si registrano reazionì da parte loro.
        Un meccanismo di “fisica sociale” che io reputo auspicabile (ed inevitabile) dato che il femminismo deve il suo successo, tra gli altri, a quello di carico/scarico della pressione sul maschile, proprio per scongiurarne la reattività.
        Senza questa pressione, si ripropone la metafora della rana immersa nel recipiente d’acqua fredda, col fuoco lento di sotto.

  5. 30 novembre 2021 12:29

    L’arte militare contempla come strategico il saper rovesciare a proprio favore le condizioni che il nemico ti impone.
    In primis il terreno da lui prescelto.

    Adelante Compañeros…

  6. 30 novembre 2021 19:23

    Premessa l’ovvia condanna del gesto e il fatto che non so nulla di questa giornalista, molte si ricordano della loro “dignità di donne” solo quando qualcuno gli tocca il sedere.
    La parola magica della nostra epoca è “consenso”: quando c’è, anche un’ubriaca che dà spettacolo sulla porta di un locale notturno ha una grande “dignità”. Fateci caso, ogni volta che si parla di molestia si descrivono le vittime come “solari, colte, impegnate nel sociale, amiche di tutti” (su quest’ultimo punto non avrei dubbi).
    Nel frattempo, la violenza sugli uomini che può arrivare a costar loro la vita, viene sempre più derubricata come legittima difesa o sindrome depressiva.
    Alla larga dalle donne, che se ne stiano tra loro. Anche perché sono sempre più attratte l’una dall’altra.

  7. 30 novembre 2021 19:43

    Sullo stesso argomento:

    Uomorismo Femministo: l’animale più stupido dell’universo è l’uomo?

    Io ci scherzo sopra, tanto ormai è lapalissiano che gli uomini dovranno diventare cittadini di serie B – proprio scritot nel,a legge – prima che si abbozzi una qualche reazione forte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: