Vai al contenuto

Con la gonna

14 novembre 2021

Credo che , per chi occupa di queste tematiche, sappia già dove voglio andare a parare

ne hanno scritto un bell’articolo pure Fabrizio Marchi su uominibeta è un bel post della pagina facebook dei diritti maschili (che non riesco più a recuperare) comunque, più o meno, gli articoli combaciavano in molti punti

L’articolo di Fabrizio già basterebbe a spiegare il perchè questa è una pagliacciata politicamente corretta, dove si para sempre in una unica soluzione, uomo cattivo e donna buona, tutto questo viene alla nascita, al primo vagito

Sia chiaro che, se questi ragazzi vogliono mettersi la gonna, non sono certo io ad impedirlo, combatto il messaggio che si vuole far passare

Poi basta andare in Scozia e li la gonna è una emblema di casata ,quindi non è poi questa idea gran che rivoluzionaria

Invece il messaggio che si vuole far passare ,”Siamo maschi e ci dispiace di esserlo, se il mondo fosse al femminile sarebbe sicuramente un mondo migliore ”

Già la scuola è un posto femminista per eccellenza, con il 90 % e passa di insegnati donne (soprattutto nelle primarie) e per i maschi sono sempre sotto accusa solo per il fatto di esserlo ,già in prima superiore era chiaro che la professoressa (storia personale) facesse una distinzione netta tra ragazzi e ragazze ,per carità, il sottoscritto gli ha anche dato una mano fregandosene di studiare ,ma questa distinzione era palese

D’altronde si avvicina il 25 novembre, e si devono preparare i maschi a vergognarsi di essere tali, in quel giorno, chi non vuole farsi il sangue amaro, dovrà chiudere le televisioni e i social non da meno i giornali ,sarà un bombardamento ,sempre che, non succeda qualcosa di imprevisto come è stato l’anno scorso ,la morte del pibe de oro

2 commenti leave one →
  1. Marco S_P permalink
    16 novembre 2021 09:29

    Poveri ragazzotti, mentono a loro stessi e alle loro pulsioni e fanno ciò perché morti di figa dentro, come per altro è giusto alla loro età. Qualcuno di loro tra dieci anni sarà tra le nostre file.

  2. Andrea permalink
    21 novembre 2021 20:43

    A me questi giovanotti danno urto al sistema nervoso non perché hanno indossato la gonna, ma perché son dei coglioni inconsapevoli.
    Protestano contro “la maschilità tossica” e per “la parità di genere”, nonostante le femmine siano la maggior parte delle persone laureate e iscritte all’università, benché le suddette paghino di meno o niente se scelgono corsi scientifici,
    https://www.ilsole24ore.com/art/universita-gratis-o-scontata-le-studentesse-che-scelgono-corsi-scientifici-AEgpU2dD
    non parliamo poi del fatto che per entrare in polizia e nell’ esercito le suddette devono superare prove “a misura di femmina”, quindi che richiedono standard fisici più bassi, etc etc.
    Questi non si rendono conto che i veri discriminati sono loro e non le femmine.
    Ma non hanno scusanti, perché a differenza di quando eravamo giovani noi, ora loro hanno gli strumenti per verificare se certe presunte discriminazioni sono vere oppure no.
    E lo strumento principale è internet.
    Non parliamo poi di quei professori e genitori che hanno approvato tutto ciò.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: