Vai al contenuto

La cultura dello stupro

19 giugno 2021

Questa foto ,come potete vedere ,arriva da quel gruppo misandrico (quello che ha detto che la ragazza, morta per via dei vaccini è perchè i vaccini sono testati sugli uomini ) di havethevoice

Qui si parla di cultura dello stupro e voglio, da subito, essere chiaro

Un vero stupro è un atto di violenza e, come tale ,va condannato secondo le leggi vigenti, nulla di più ,nulla di meno

Poi ci sono i falsi stupri (e non sono pochi) ma di quello se ne occupa da tempo Fabio Nestola, di storie inventate, di “ripensamenti” ecc ecc ,ma io voglio portare alla luce un altro aspetto

Porto come esempio la vicenda di un episodio ormai di un paio di settimane fa , di un ragazzo di 26 anni che ha stuprato una donna anziana di 90, e non credo che centri molto come era vestita

Credo che, chi compie uno stupro ,non è perchè lo dice la cultura ,ma perchè sia incline a commettere violenza, per esempio ,io a una donna anziana di 90 anni , la aiuto ad attraversare la strada e non di possederla sessualmente e come me, credo molti altri

Se vogliamo fare un altro paragone è come il femminicidio

Se uccidiamo una donna solo perchè è donna i numeri sarebbero molto maggiori, allo stesso modo se esistesse questa cultura dello stupro ,i numeri anch’essi sarebbero maggiori

I casi di stupri esistono ,come esistono uomini che uccidono le donne (come sappiamo benissimo avviene pure il contrario ma ne abbiamo parlato tante volte) ma rapportare c tutto alla cultura ,al perchè “siamo uomini” diventa, oltre che riduttivo anche sessista (ma per loro la parola funziona solo al contrario)

Ma d’altronde loro scrivono “uomo morto non stupra”

5 commenti leave one →
  1. Andrea permalink
    19 giugno 2021 17:08

    @@
    Porto come esempio la vicenda di un episodio ormai di un paio di settimane fa , di un ragazzo di 26 anni che ha stuprato una donna anziana di 90, e non credo che centri molto come era vestita
    @@

    Io, che di anni ne ho ormai cinquanta, all’età di ventisei non sarei riuscito a stuprare un’anziana di novant’ anni nemmeno se avessi assunto prima un paio di pasticche di Cialis (che all’epoca non era neppure in commercio).
    Questo tanto per dire che stiamo parlando di casi veramente patologici, perché un uomo normale e in possesso di un cervello non deviato, non riuscirebbe mai a compiere un atto del genere, innanzitutto perché non gli si rizzerebbe mai, così come non gli verrebbe duro neanche se di fronte avesse una gnocca di venticinque anni.
    Già il solo fatto di avere di fronte una donna che urla, non ti vuole, si dimena, scalcia, etc, rende impossibile un’ erezione.
    Non parliamo poi del fatto che un uomo medio non riuscirebbe mai a bloccare una donna giovane con una mano, tirarsi giù i pantaloni con l’altra, farselo venire duro, spogliare la donna “immobilizzata” ?? e poi penetrarla.
    Ma che film è ?
    E anche questa storia relativa alla “cultura dello stupro”, che merdata sarebbe ?
    Ma chi è che cresce i propri figli con l’idea che lo stupro sia un qualcosa di accettabile ?
    Il riferimento alle nuove generazioni, poi, fa veramente ridere.
    Sì, fa ridere, perché basta osservare attentamente i comportamenti delle ragazze – a cominciare dal vizio che hanno di offendere e alzare le mani contro i ragazzi – per rendersi conto che son proprio loro quelle che dovrebbero essere educate al rispetto dell’ altro.
    Questa storia ha veramente rotto le palle.

    • Tommaso permalink
      22 giugno 2021 01:16

      ma certo che si sta parlando di deviati tipo i serial killer. Richard Ramirez stuprava le vecchiette, e molti serial killer erano pure cannibali e necrofili, sadomasochisti pedofili (Albert Fish per esempio) e hanno quasi sempre iniziato torturando gli animali (già da adolescenti, tipo Henry Lee Lucas)
      ma, appunto, si sta parlando di una percentuale esigua del genere umano, per fortuna.
      L’Italia poi ha sempre avuto, per fortuna, una percentuale molto bassa di assassini seriali stupratori\necrofili rispetto a paesi come l’America dove i serial killer proliferano
      (dove è di “moda” fare anche sparatorie di massa, specialmente compiute da adolescenti strafatti di droghe e psicofarmaci, anche perché da loro è molto più facile comprarsi una pistola, rispetto all’Europa)
      a quanto sapevo, erano i paesi dell’est Europa ad avere più serial killer, rispetto a quelli mediterranei.
      In Italia non ne abbiamo avuti tantissimi di deviati del genere (vale anche per le assassine seriali tipo Rina Fort o la Cianciulli, penso che la percentuale di serial killer femmine sia più alta negli USA, come per la percentuale maschile, rispetto all’Europa)

  2. 20 giugno 2021 13:26

    il femminismo si racconta storie per validare la necessità di vittimismo.
    ed il vittimismo giustifica la loro inettitudine umana ed anche razionale.
    questo spiega tutte le merdate che si sono inventate.

    se esistesse una cultura dello stupro, a tutte le età sarebbero stuprate…
    …ed invece 99.9% sono nel range giovanile “fresco” (brutale ma sincero).

    …e per stupro s’intende il VERO stupro, penetrazione sessuale in violenza. perchè ad oggi le cretine infami femministe con stupro intendono anche uno che scavalla le gambe o guarda una…

  3. Tommaso permalink
    22 giugno 2021 01:24

    comunque sugli stupri sulle donne anziane, che comunque avvengono specialmente da parte di serial killer, bisogna considerare l’attrazione gerontofila, secondo me, che certi serial killer hanno verso le donne anziane.
    Specifico che essere attratti da persone anziane non significa essere dei serial killer stupratori, solo che qualche serial killer, tra le fantasie sessuali a tema BDSM, aveva anche la gerontofilia.

    Ci sembrerà sconvolgente visto che probabilmente tutti quelli che scrivono qui andranno dietro a donne giovani e belle, ma neanche tanto, se pensiamo che alcuni serial killer trovano eccitanti anche i cadaveri… pure putrefatti e si danno pure al cannibalismo.

    tanto per dire come siano totalmente sfasati rispetto alla sessualità umana nella norma e totalmente consenziente

    Non sono sicuro, però, che siano esistite serial killer femmine gerontofile. Forse è una fantasia sessuale unicamente al maschile, quella della MILF\donna matura o anche della donna obesa (BBW)
    non credo sia molto diffusa nelle donne, ovvero che siano attratte da uomini obesi.
    sapevo che quel tipo di estetica piaceva di più ad alcuni omosessuali: il “bear”, mi pare si chiami così.

    • 25 giugno 2021 20:53

      Ah certo Tommaso, le varie “fantasie” (chiamiamole cosi) ,sono diverse ,però da questo a farci una cultura per me ci passa un mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: