Vai al contenuto

Sotto il tappeto

30 aprile 2021

Oggi(almeno io l’ho saputo ora) arriva questa notizia

https://www.lasicilia.it/news/cronaca/412200/catania-botte-al-marito-arrestata-una-moglie-violenta.html?fbclid=IwAR3hn0kG1ZqyK9bwK2wXTzJGXYWpgEv9NYeBuwxb8T81lpQjF1vtUb9Coic

vedete il giornale che ne da notizia? Lasicilia ,giornale locale della regione, queste notizie, fino ad ora, non sono apparse ne sui giornali a tiratura nazionale ne sui telegiornali, cosa che avviene sovente quando succede il contrario, perchè è vero, succede che un uomo uccide una donna e tutti a fare interrogazioni parlamentari e convegni atti a cambiare il maschio che è cosi violento, in sostanza sei nato con il pene ? Tragedia per il mondo intero (soprattutto se sei povero non c’è trippa per gatti, se sei ricco riesci anche a “sfangarla” )

Anzi, a dirla tutta, sono quelle notizie che fanno anche sorridere, l’uomo che prende botte dalla moglie che ridere, e i siti femministi ?

Nascondono la notizia, come ho ripetuto più volte, fanno come con Primo Carnera e il regime fascista che era vietato far vedere Primo Carnera (sostenitore di Mussolini e della forza italica) al tappeto

Se una cosa si nasconde non c’è, non esiste

D’altronde, se riportassero queste notizia (non tanto i siti femministi che se la cantano e suonano da sole) ma i vari giornali e telegiornali a tiratura nazionale si aprirebbe un mondo diverso da quello descritto, cioè della donna vittima e dell’uomo carnefice

Quindi meglio mettere queste notizie (e che non sono rare) sotto il tappeto, come la polvere

6 commenti leave one →
  1. Von Clausewitz permalink
    30 aprile 2021 18:43

    Non è proprio così, e lo dico io che sono tutto fuor che un difensore delle femministe.
    I casi di violenza senza morti sono molto frequenti, non è vero che finiscano tutti sui giornali nazionali. E’ vero che quelli ai danni di uomini vengono spazzati regolarmente sotto il tappeto, ma il problema secondo me è a monte. Un uomo vittima di violenza non è difeso, la moglie dev’essere proprio stupida come una capra, per arrivare a farsi arrestare. In condizioni normali, basta semplicemente che lei dica: “Non è vero” o, peggio ancora: “Mi stavo solo difendendo da lui” perché rimanga libera come un fringuello e in prigione ci vada lui.
    Sarebbe interessante verificare la copertura giornalistica sulla violenza di genere, a fronte di dati ufficiali. Cioè, se ci sono x e y arresti per uomini e donne, e quei dati sono oggettivi, quanto vengono coperti dalla stampa di regime? Probabilmente, vivendo sotto il matriarcato, il risultato è simile a quello che dici tu, però credo che la maggior parte di questi casi restino comunque limitati alla stampa locale e ai blog.

  2. 30 aprile 2021 22:05

    “Se una cosa si nasconde non c’è, non esiste”
    Precisamente. Noi non viviamo in ciò che accade ma solo in ciò di cui conosciamo l’esistenza. Il vero mondo reale è quello di cui veniamo a conoscenza.
    I fatti che accadono sono quelli che conosciamo. Fine.

  3. Andrea permalink
    1 maggio 2021 15:48

    Caro Mauro, sostanzialmente son d’accordo con te, però bisogna prendere pure atto che quando si parla di argomenti come la violenza femminile contro gli uomini, ci si scontra contro un passato ben radicato e (dal mio punto di vista) in buona parte oggettivo.
    Perché è oggettivo il fatto che, di norma, un uomo sia più forte di una donna e pertanto se reagisce fa molti più danni.*
    Sicuramente oggi queste cose son cambiate, sia a causa delle leggi pro femmine a prescindere che della martellante propaganda femminista regolarmente incentrata sulla colpevolizzazione dell’ uomo.
    Tutti fatti che han sicuramente castrato una buona parte degli appartenenti al sesso maschile.

    @@

    * Mettendola per un momento sul personale, vorrei proprio vederla una femmina che tenta di picchiarmi…
    Finirebbe KO in un secondo.
    Poi va be’, finirei sotto processo, questo è più che sicuro.
    Ma è altrettanto vero che le femmine si “allargano” quando sanno di poterlo fare… ossia quando percepiscono dall’ altra parte (quella maschile) debolezza.
    Se no ci pensano un milione di volte prima di alzare un dito.
    Piaccia o meno, quelli tra i due sessi sono anzitutto rapporti di forza, di potere e non d’amore.

    • 1 maggio 2021 18:15

      Andrea ,ma infatti le leggi (come il codice rosso ,e non solo lei) sono dovute perchè queste notizie non vengono alla luce ,senza contare che si, in questo caso si parla di percosse ,ma anche gli omicidi vengono taciuti dai media di tiratura nazionale ,e li non ci vuole nemmeno tanta forza fisica , una pistola e/o un cortello basta e avanza (senza contare che ,le donne, preferiscono il veleno oppure assumere un sicario …quindi ,questo silenzio assordante dei media “aiuta” le situazioni da te descritte

      • Andrea permalink
        2 maggio 2021 09:47

        Mauro, in base alla mia esperienza, nonché di amici e conoscenti, (ma anche basandomi su ciò che ho letto negli anni) nei rapporti di coppia le donne son decisamente più prepotenti, aggressive e manesche degli uomini.
        Ovviamente il mio è un discorso generico e non basato su singoli individui, fra i quali psicopatici, tossici e quant’altro.
        Sempre a mio parere, questi atteggiamenti si sono accentuati in questi ultimi decenni, per tutta una serie di ragioni.
        Gli stessi film in cui ormai da tempo si vedono femmine di 60 kg che picchiano uomini di 90-100 kg (puttanata mostruosa) non fanno altro che incentivare questa mentalità femminile, e non mi riferisco “solo all’ Italia”, come son soliti fare numerosi quemmisti, o al solo Occidente, ma anche ai paesi orientali.
        Calcola che oggigiorno son molte di più le femmine che praticano arti marziali e sport da combattimento,* rispetto a quando eravamo giovani noi.
        Questo accade soprattutto in paesi come gli USA o il Brasile, ma anche in Giappone, Thailandia, etc.
        (Per esempio: negli USA e soprattutto in Brasile son molte le femmine che praticano il Brazilian Jiu Jitsu – certo, non al livello degli uomini.)
        Resta però il fatto che, di norma, un uomo incazzato che reagisce fa molti più danni di una femmina.
        Tutto qua.
        Per il resto è chiaro che tale divario fisico può esser colmato con acqua bollente, veleno, coltelli, bastoni, pistole, etc.

        @@

        * Arti marziali e sport da combattimento son due cose diverse.
        In questo video Marco Pt lo spiega molto bene.

    • Marco S_P permalink
      9 maggio 2021 12:23

      Triste, quello dei rapporti di forza, ma vero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: