Vai al contenuto

Apartheid

1 giugno 2020

apartheid

Come  sempre  qui si dice il peccato e  non il peccatore (in questo caso peccatrice)

Mi sembra  chiaro (forse  non lo è solo a  Scatolini ormai, ma  quello se  la  Zanardo, o per  lei, gli dicesse di fucilarsi, lui lo farebbe tutto contento) che ,in quei posti, alberga  l’odio contro gli uomini

Uomini fanno casino ,sarebbe  un posto migliore  senza  gli uomini e  kill all men

Perchè vedete, non è più una  lotta  contro il patriarcato ,contro il maschilismo, che  sono ormai termini per  “pararsi il culo” che le  fanno sembrare tanto progressiste  ,queste  c’è l’hanno proprio  con l’uomo, con il maschio

Si limita  la  presenza  degli uomini nei vagoni treno, nei concerti ecc ecc

Anche  nelle  istituzioni la  solfa  è la  stessa, a  forza  di quote  rosa  e  “c’è l’hanno con me  perche  sono donna”

Ma non preoccupatevi, un uomo che  va  su un pontile  pericoloso lo trovate  sempre

Concludo

100487900_10223931004253964_175346394956038144_n

Foto scattata  prima  dello sbarco in Normandia, tutti uomini ma  ,in questo caso ,non danno fastidio

 

70 commenti leave one →
  1. AngryMisogynist permalink
    2 giugno 2020 18:21

    Non ho capito. Vogliono vietare accesso agli uomini nei safe space femminili sui social media? Fanno solo bene. Anche io vieto accesso alle donne nei safe space maschili. Non è apartheid è solo normale che ognuno stia al posto suo.

    Comunque ciao, hai un bel blog interessante.

    • 2 giugno 2020 18:42

      Ti ringrazio per i complimenti, il mio è un piccolo blog, creato perchè appunto, dai siti femministi mi censuravano ,e allora qui scrivo le mie idee, non sono un giornalista o uno scrittore (figurarsi, perchè purtroppo scrivo male) ma faccio tutt’altro (sono un operaio), che ci siano appositi spazi non mi trovi d’accordo, e sai il perchè ? Io faccio sempre l’esempio del pendolare che deve prendere il treno, se ci fossero vagoni per sole donne e il treno fosse pieno ,questo pendolare rischia di andare tardi al lavoro e magari potrebbe andare pure peggio (perdere il posto) tutto questo perchè è un uomo,certo è un caso limite,ma se ragioniamo in “tenute stagne” potrebbe succedere, infatti io non critico le donne ,ma critico il pensiero femminista

      • AngryMisogynist permalink
        2 giugno 2020 19:51

        Grazie della spiegazione. Capito, quindi hanno dei gruppi facebook aperti a sole donne.

        Si, capisco le tue ragioni, infatti condivido più o meno il tuo atteggiamento.

        Tornando in tema. In alcuni di questi gruppi fanno entrare solo ad inviti, cioè è tutto chiuso e funziona come una riunione in un centro sociale, ci sono gli amministratori che approvano gli argomenti e se non approvano qualcosa allora le tue esposizioni non vengono mostrate. Quindi arrivano ben oltre come livello di censura, non rimuovono solo i commenti ma arrivano proprio a dirigere il flusso di informazioni. Quando sono messe così non hai potere.

        In ogni caso c’è un modo per entrare nei loro ambienti, e rimanerci anche. Cioè dovresti aderire perfettamente al loro contesto, come un camaleonte, quindi non sarebbe più un confronto ma potrebbe servirti per raccogliere informazioni. Le femministe lo fanno.

  2. Paolo permalink
    3 giugno 2020 16:59

    certo che parlare di apartheid per questa cavolata facebookiana (lo sai vero che su facebook esistono gruppi chiusi dove l’admin fa entrare chi vuole lui e a sua discrezione?) mentre gli USA sono in fiamme a causa del razzismo quello vero (che niente ha a che fare con ciò di cui parli tu) è una cosa che grida vendetta.

    Quei soldati andavano in Normandia per liberare l’Europa da Hitler e Mussolini che a quanto mi risulta non erano nè donne nè femministe

    • Paolo permalink
      3 giugno 2020 17:02

      George Floyd era un uomo (e anche un padre) vittima di violenza, ma essendo stato ucciso non da una femminista ma da un uomo bianco (bianco come la maggioranza degli anti-femministi italiani e americani) capisco che non ve ne importi nulla. Non c’è nulla che possiate strumentalizzare

      • Blu permalink
        3 giugno 2020 17:19

        Pensa che giusto ieri un femminista di merda ha strumentalizzato la vicenda della Taylor di cui chiaramente non gli importava niente… 😉

      • 3 giugno 2020 17:45

        Proprio sicuro sicuro Paolo, ho in mente invece qualcosa ,non so se la scrivo oggi o domani

    • 3 giugno 2020 21:26

      Come t’è già stato riferito caro Scatolini…Hitler salì al potere negli anni ’30 anche col voto massiccio delle donne.
      Le donne tedesche votarono il NSDAP (Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori) non per gli sgravi sugli assorbenti o per le quote nei CDA, ma…al pari degli elettori uomini, per il progetto di Germania che baffetto aveva in testa e che era ben chiaro a tutti.
      In Germania come in tutta Europa (…ci si pulì platealmente il sedere col trattato di Versailles).
      Furono i promessi “benefit” d’un ritorno ai fasti della grande Germania che le convinse a votarlo e poi a sostenerlo.
      Anche durante la dittatura.

      Fa letteralmente cadere i testicoli a terra ascoltare certe analisi storiografiche da sedicenti appartenenti alla sinistra come ti impunemente ti fregi di essere.
      Siete d’una ignoranza, un pressapochismo, una stupidità che lasciano basiti.

      • Paolo permalink
        5 giugno 2020 12:03

        Hiter è stato votato ANCHE dalle donne? Embè? Capita che uomini e donne abbocchino alla propaganda e votino contro i propri interessi. vedi gli operai che hanno votato Berlusconi o Trump (il cui governo ha tagliato le tasse ai ricchi e annientato quel poco di welfare che gli USa avevano)

    • Er Breasaola permalink
      4 giugno 2020 17:27

      la colpa della morte di Floyd è sicuramente di maurorecher perchè essendo un maschio bianco eterosessuale è sicuramente un nazifascista oppressore di neri e responsabile dei femminicidi.
      Non è un paladino del femminismo e dei trans come i miliziani dello stato islamico, quelli si che hanno a cuore i diritti delle donne, specialmente delle lesbiche atee.

      Tratto dal generatore causuale di post di quell’invertito di paolett*

      • Paolo permalink
        4 giugno 2020 17:39

        sai bresaola, non ho anciora capito in cosa hanno sbagliato i tuoi genitori con te..troppo severi o troppo permissivi?

      • Er Breasaola permalink
        4 giugno 2020 18:04

        è arrivato lo psichiatra dei poveri, il bello che certe insinuazioni le fa uno che è talmente messo male che va a fare il bastian contrario su un blog sconosciuto senza manco esse in grado di trollare in modo credibile.

  3. Paolo permalink
    3 giugno 2020 17:07

    e mentre il peode e coraggioso Mauro si occupa di questioni fondamentali come “la censura di facebook contro gli uomini” in Italia accade questo:

    https://www.fanpage.it/attualita/trento-picchia-la-compagna-e-la-cosparge-di-benzina-non-volevo-ucciderla/

    ed ecco quanto è crudele la magistratura femminista con i poveri poveri poveri uomini!:

    https://www.repubblica.it/cronaca/2020/06/03/news/parolisi_permesso_premio-258321263/?ref=fbpr&fbclid=IwAR301VTgX9Ng37lTFpFEDV38pPAyuvhEVyrJRTwJ8uVQjPWnn14KiLZBWfY

    • 4 giugno 2020 15:04

      “si…ma questo non è vero femminismo” (cit.)

      • 4 giugno 2020 15:07

        Chiaro, non è mai vero femminismo.
        Ma non è mai neanche finto femminismo.
        E’ sempre femminismo, che non ha bisogno di aggettivi.

  4. Lupo Mannaro permalink
    4 giugno 2020 13:18

    Buongiorno a tutti. Bel blog, complimenti.

    • Er Breasaola permalink
      4 giugno 2020 17:29

      per te sarebbe utile solo lo Zyklon B

    • Andrea permalink
      4 giugno 2020 21:24

      paoletto il ritardato scrive
      @@
      la censura su facebook è un problema urgentissimo, sì certo
      https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/06/03/bologna-picchia-a-bastonate-lex-compagna-dopo-aver-tentato-di-violentarla-arrestato-ex-pugile-44enne/5823308/?fbclid=IwAR27DVYOIou6HAyYndKAYQ93Rf54ZTE1hSCH2qEK9LDHgPs3-wJfhNDI2Tw
      @@

      Quindi anche stavolta il mitico “sesto senso femminile” ha fatto cilecca.
      Cazzo, sarà mica che ‘sto sesto senso è una bufala ?
      Oppure che a tantissime femminucce piacciono proprio un certo genere di uomini…?
      Ah scusa, le femminucce son sempre innocenti, anche quando fanno scelte ben precise… perché qualora non ne fossi al corrente, caro pagliaccio, a provarci son gli uomini ma poi son le femminucce a dire sì o no.

      Poi vabbe’, tu non ci hai mai probvato con nessuna, per il timore di passare per “violento”, “stupratore” e quant’ altro…
      Viceversa che zerbino misandrico saresti ?

      • Paolo permalink
        4 giugno 2020 21:37

        “Oppure che a tantissime femminucce piacciono proprio un certo genere di uomini”

        più o meno come a tantissimi maschietti piacciono un certo genere di donne, quel genere di donne che dopo la separazione ti accusa falsamente, ti porta via i soldi e non ti fa vedere i figli (stando ai racconti degli ex mariti) . sono i maschietti quelli che sposano queste “arpie succhiasoldi misandriche” perchè magari sono tanto sexy ed eccitanti, sono i maschietti quelli che scelgono queste donne cattive ma “very hot” e ci fanno dei figli rifiutando magari altre donne più equilibrate ma non abbastanza “gnocche”.

        per inciso: le donne sexy,”very hot” piacciono tanto pure a me e non trovo nulla di male a sposare qualcuno basandosi (anche) sui propri ormoni, l’attrazione fisica conta, ma trovo ipocrita rimproverare le donne di aver scelto l’uomo sbagliato, primo perchè capita a chiunque e secondo perchè innamorarsi o essere attratti sessualmente da una persona che poi si rovela pessima non è una colpa e neanche un reato (mentre bastonare la gente e violentare lo è).

        il sesto senso non esiste, se qualche donna si vanta diaverlo sbaglia, nessuno lo ha

      • Andrea permalink
        5 giugno 2020 00:13

        paoletto lo zerbino

        @@
        più o meno come a tantissimi maschietti piacciono un certo genere di donne, quel genere di donne che dopo la separazione ti accusa falsamente, ti porta via i soldi e non ti fa vedere i figli
        @@

        maschietto ritardato, te l’ho fatto notare più volte e te lo ripeto: il paragone NON regge assolutamente, perché gli “esseri superiori” sono loro, le femminucce, e non gli uomini.
        Sono le femmine a vantarsi continuamente; sono le femmine a sostenere di esser più sveglie, più furbe, più precoci, più perspicaci, più intelligenti, più intuitive, più mature, più sensibili, ecc, perciò son le femmine a NON dover sbagliare e NON i ritardati uomini…
        Chiaro, caro demente ?

      • Paolo permalink
        5 giugno 2020 01:28

        ho sempre detto che donne e uomini sono intellettualmente pari. nessuno è superiore o inferiore intellettualmente in base al suo sesso. Certo, dopo secoli in cui è stato detto e ripetuto in testi autorevoli che gli uomini erano in quanto tali più intelligenti, più razionali ecc. e che quasi tutte le donne erano più stupide ed emotive e meno razionali “per natura” degli uomini, ecco se dopo secoli che queste balle sono state dette e ripetute e credute (anche da alcune donne), oggi qualche donna per reazione cade nell’estremo opposto ecco, sta sbagliando perchè nessun sesso è più o meno intelligente dell’altro, ma non mi scandalizza: chi ha subito ingiustizie e discriminazioni secolari (che voi anti-femministi negate come Irving negava la Shoah) quando decide di non subire più ci sta che si incavoli ed esageri. Scandalizzarsi perchè alcune tizie (che magari non sono neanche intellettuali e studiose femministe) hanno detto “le donne sono più intelligenti degli uomini” sarebbe come lamentarsi del “razzismo contro i bianchi” davanti alle rivolte degli afro-americani. Ecco, quando le vittime si ribellano alle ingiustizie e non subiscono più sembrano sempre “esagerate”. Gli afro-americani sono “esagerati” secondo i bianchi, gli operai sono “esagerati” secondo i capitalisti, le donne sono “esagerate” secondo gli uomini. certo che esistno gli estremismi, in tutti i movimenti di liberazione e il femminismo non fa eccezione e l’estremismo va criticato, ma non si può pretendere che chi cerca di liberarsi da un’oppressione secolare sia sempre “bene educato”.

        ma secondo voi le donne non sono mai state oppresse e discriminate in quanto tali quindi è inutile discutere

      • Paolo permalink
        5 giugno 2020 02:58

        il punto è che non ha alcuna importanza se qualche donna ha detto o scritto “le donne sono più intelligenti” perchè questa cosa non è sistemica, in tutta la storia dell’occidente (e forse anche dell’oriente) mai gli uomini son stati in quanto tali ritenuti dalla sceltà meno intelligenti delle donne nè lo sono oggi, anzi per secoli si è ritenuto (sbagliando) che le donne fossero meno intelligenti in quanto tali.

        agli uomini è mai stato impedito di fare qualcosa perchè si pensava fossero meno intelligenti delle donne? No, mai. Alle donne nei secoli è stato impedito di svolgere determinati compiti, assumere certi ruoli, studiare certe cose perchè ritenute non abbastanza intelligenti? Sì, è capitato, non a tutte, non sempre ma è capitato. questa è è l’ingiustizia

        se un afro-americano dice una frase di odio verso i bianchi certo che sbaglia ma non si può parlare di “razzismo anti-bianco” perchè il razzismo è sistemico, ha delle conseguenze sociali e influenza la società nel suo complesso, e non è semplicemente una cavolata detta da un singolo

      • Paolo permalink
        5 giugno 2020 03:03

        dalla sceltà = dalla società

        (ah, per chi volesse tirare fuori la storia che certe suffragette americane bianche dell’800 e dei primi del ‘900 erano razziste, questo prova solo che il razzismo è sistemico come il sessismo e nessuno ne è immune, e quindi una persona che si batte per i diritti delle donne può avere pregiudizi contro i neri, e chi si batte per i diritti dei neri può essere maschioista, ma per fortuna esiste sopratutto oggi chi comprende che anti-razzismo e anti-maschilismo vanno insieme)

      • Andrea permalink
        5 giugno 2020 18:39

        Mentecatto, qui non si parla di “alcune donne”, bensì delle donne, che nel 99,9999% dei casi si reputano intellettivamente superiori agli uomini.
        Tutto il resto è fuffa, una fuffa che ha veramente fracassato i coglioni.

      • Paolo permalink
        5 giugno 2020 19:08

        andrea, ti è mai stato impedito di fare qualcosa che volevi fare perchè in quanto uomo ti ritenevano meno intelligente di una qualsiasi donna? Perchè qui si parla di questo.

        il pregiudizio secolare per cui gli uomini (tutti) erano intelligenti e razionali e le donne (tutte) erano irrazionali e stupide ha avuto conseguenze sociali negative concrete sulla vta delle donne, in particolare di quelle donne che desideravano svolgere professioni per le quali la società le giudicava intellettualmente inadatte (in Italia fino agli anni ’60 le donne non potevano fare il magistrato)

        anche se il 99% delle donne pensasse di essere più intelligente degli uomini, se questo non danneggia socialmente gli uomini (e non li danneggia) chi se ne importa? Non mi pare che a un uomo sia precluso lo studio scientifico o i concorsi in magistratura perchè ritenuto “meno intelligente delle donne”.

      • Andrea permalink
        5 giugno 2020 20:00

        @@
        anche se il 99% delle donne pensasse di essere più intelligente degli uomini, se questo non danneggia socialmente gli uomini (e non li danneggia) chi se ne importa? Non mi pare che a un uomo sia precluso lo studio scientifico o i concorsi in magistratura perchè ritenuto “meno intelligente delle donne”.
        @@

        Tu non è che sei deficiente per scherzo, lo sei per davvero.
        Ho già avuto modo di scrivere che in passato, quand’ero ragazzo e non mi occupavo certamente di questi argomenti (fino ai 35 non me ne fregava niente), non ho mai avuto modo di conoscere un uomo mentalmente castrato come te.
        Sarà anche che provengo da una famiglia di artigiani in pensione, quindi dal basso, e pertanto pure all’epoca non frequentavo universitari e uomini colti e di ceto sociale più elevato, ma in ogni caso dei coglioni come te non ho mai avuto modo di conoscerne in quegli anni.
        Li ho incontrati più avanti, in età adulta e soprattutto sul web.
        E tu sei sicuramente il “numero uno”.

  5. Paolo permalink
    4 giugno 2020 19:24

    • Paolo permalink
      4 giugno 2020 20:13

      jennifer dice cose intelligentissime, dubito vi serviranno ma vabbè

      • Andrea permalink
        4 giugno 2020 21:18

        Ritardato, ma quand’è che cominci a lavorare invece di fracassare i coglioni al prossimo ‘

      • 4 giugno 2020 21:31

        Abbi fede Paolo, anche se siamo trogloditi e poveretti,magari riusciamo a leggere questi caratteri (che molti dicono che siano le lettere dell’alfabeto, ma mi devo informare)

      • Blu permalink
        4 giugno 2020 22:34

        “dice cose intelligentissime”

        Che detto da un idiota dovrebbe preoccupare parecchio a Jenny! 😀

      • Meg permalink
        11 giugno 2020 10:25

        Infatti è stato il movimento femminista a portare i diritti per le donne e a rendere l’Occidente civile e progredito nei diritti umani.

        Ma è inutile parlare con i trogloditi, in tutti i loro commenti c’è sempre l’idea di togliere i diritti alle donne, perché a loro non piace che le donne li abbiano, sono egoisti e totalitari.

        Comunque, insultare Paolo come fate, con l’aggressività del branco,
        è cyberbullismo. Non scrivo altro, perché tanto adesso insulterete anche me con epiteti sessisti, come fate per ogni donna che osa criticare il maschilismo imperante, ma ci tenevo solo a dire a Paolo che in quanto donna lo ringrazio profondamente per i commenti che sbugiardano tutte le falsità degli antifemministi. Ti abbraccio virtualmente Paolo, e grazie di esistere! Sei la dimostrazione che non tutti gli uomini sono retrogradi oscurantisti, ci sono quelli come te che rendono questo mondo migliore.

      • Paolo permalink
        11 giugno 2020 17:16

        grazie meg ricambio virtualmente il tuo abbraccio. ma non so se condivideresti i miei punti di vista su depilazione e body positivity che non sono in linea con quelli di molto femminismo

      • Paolo permalink
        11 giugno 2020 17:19

        cioè sono d’accordo che nessuno vada insultato per il suo corpo ma non concordo con lo logan “every body is beautiful” ma siamo ot

      • Andrea permalink
        11 giugno 2020 18:40

        “Meg”
        @@
        Infatti è stato il movimento femminista a portare i diritti per le donne e a rendere l’Occidente civile e progredito nei diritti umani.
        @@

        Il cambiamento di status delle donne ha diverse cause.
        Una è l’inesorabile logica dell’espandersi del cerchio morale, che ha portato anche all’abolizione del dispotismo, della schiavitù, del feudalesimo e della segregazione razziale.
        Ma checché se ne dica, la causa principale del cambiamento di status delle donne è il progresso tecnologico ed economico portato avanti dagli uomini, che ha reso possibile alle coppie condurre una vita sessuale e allevare i figli senza bisogno della spietata ed ovvia (in quel contesto sociale) divisione del lavoro che costringeva la madre a consacrare ogni momento di veglia alla sopravvivenza della prole.
        Altro che il femminismo, che senza un adeguato “terreno fertile2 non sarebbe mai potuto esistere.

        L’acqua potabile, l’igiene e la medicina moderna hanno diminuito la mortalità infantile e il desiderio di avere un gran numero di figli. Grazie a biberon e latte di mucca pastorizzato, poi a tiralatte e freezer, si può dar da mangiare ai neonati senza che le madri debbano stare al loro servizio ventiquattr’ore su ventiquattro. La produzione di massa ha reso più economico comprare le cose che fabbricarle a mano e impianti idraulici, elettricità ed elettrodomestici hanno alleggerito ancora di più i lavori di casa.

        L’accresciuto valore del cervello rispetto ai muscoli nell’economia, il prolungarsi della vita (che rende possibile sperare di vivere decenni dopo aver allevato i figli) e l’accessibilità di un’ istruzione di lunga durata hanno modificato i valori delle opzioni che si presentano alle donne nel corso dell’esistenza. Non solo. Grazie a contraccezione, amniocentesi, ultrasuoni e tecnologie riproduttive è diventato possibile per le appartenenti al sesso femminile rinviare il momento di mettere al mondo dei figli a quando lo ritengono più opportuno.

        In conclusione faccio notare che ad aver tratto i maggiori benefici dal succitato progresso sono state proprio le donne.
        Basta dire che nel 1900, in Italia, vi era una differenza di aspettativa di vita media fra i due sessi di soli 6 mesi. Nel 1920 era salita a 2 anni. Oggi, anno 2020, è di 4.3 anni.

    • 4 giugno 2020 21:53

      Una femminista che ci fornisce un parere “pro veritate” sul femminismo e ci spiega (bontà sua) come dobbiamo interpretarlo.
      Fantastico…

      A quando un nazista che ci spiega come dobbiamo interpretare il nazismo, Scatolini?

      • Blu permalink
        4 giugno 2020 22:31

        Ho pensato la stessa cosa! 😀

        Mi fanno morire. 😀

        Più di tutto il fatto che siano costrette a farlo con sempre più insistenza, come se il velo dell’ipocrisia fosse già caduto e disperatamente provano a salvare il salvabile, ma già non c’è più niente da salvare.

        Ci leggo disperazione. 😀

        In particolare mi ha colpito questa supercazzola:

        “è chiaro che non si tratta di colpevolizzare degli uomini in quanto tali, altrimenti staremmo qui a parlare di biologia”

        Eh, infatti, deve essere per questo che è stato necessario censurare gli studi sulla violenza, quelli contrari al pregiudizio che il femminismo ha sugli uomini “in quanto tali”, non è biologia ma qualcos’altro! 😀

        Il femminismo è sempre “qualcos’altro”! 😀

        https://theindependentmanitaly.wordpress.com/2020/03/31/the-true-feminist-by-karen-straughan/

        Sinceramente è più onesto Roberto Fiore quando parla di fascismo! 😀

  6. 5 giugno 2020 00:17

    Scatolini, oramai ti sei fatto un ometto…ed è ora che qualcuno ti spieghi una cosa assai importante.
    Mi prendo io l’incarico di farlo.
    Noi antifemministi, sappiamo esattamente cosa sia il femminismo…con buona pace di sorella Jennifer Guerra.
    Non potrebbe essere altrimenti, dato che lo osserviamo all’opera e lo “viviamo” quotidianamente, ne discutiamo assiduamente da parecchio tempo e su queste riflessioni abbiamo prodotto una discreta letteratura.
    Il tutto…naturalmente, da questo lato della riva.
    Da cui si traguarda un femminismo diverso da quello che si osserva dall’altra…quella dove pure tu sei posizionato.
    Di conseguenza, da questo lato…noi siamo gli unici qualificati a descriverlo, ad interpretarlo, a valutarlo, poiché siamo gli unici a poterlo fare.
    Il nostro parere è insindacabile.
    Di come appaia il femminismo dall’altra parte della riva quindi…non ci interessa granché.
    E’ così?…è cosà?…è cosò?
    Nulla.
    Non ci è di nessuna utilità teorico-pratica.

    Te lo immagini…mutatis mutandis, un fascista che tenta di spiegare ad un comunista cos’è “veramente” il fascismo?
    Lo stesso vale a parte invertite.
    Ridicolo no?
    Dunque…fatevene una ragione Scatolini: non siamo ad un simposio di scienziati dove si confrontano diverse tesi su fenomenologie e stati di natura.
    Non siamo ad un congresso dove si contrappongono due mozioni e si tenta una conciliazione convergendo su una terza per ottenere l’unanimità dell’assemblea.
    Siamo dentro un gigantesco e violentissimo conflitto socio-politico su base sessuale, entro cui la distanza tra “noi” e “voi”…stante le condizioni imposte, è irriducibile.
    E tu dovresti certo saperlo…dato che a questo conflitto vi partecipi attivamente.
    Nessuna mediazione è oramai più possibile Scatolini.
    Conflitto. Lotta. Scontro frontale.
    .

    • Angrymisogynist permalink
      5 giugno 2020 08:58

      Si io il femminismo lo conosco mediamente bene, non come altri antifemministi più preparati di me, però ho la mia solida base.

      Se mi dici “vai a leggere la definizione da dizionario” mi fai solo ridere.

    • 8 giugno 2020 23:56

      “Siamo dentro un gigantesco e violentissimo conflitto socio-politico su base sessuale, entro cui la distanza tra “noi” e “voi”…stante le condizioni imposte, è irriducibile”.
      .
      Cesare Brivio, anno 2001: “In questo conflitto ogni commistione sarebbe esiziale*. Ciascuno deve stare dalla propria parte”.
      (*,letale insomma, per gli UU, ovviamente).

      Stiamo dalla nostra parte. Loro, dalla loro.
      Separazione psichica, condizione basilare della coscienza maschile.

    • 5 giugno 2020 23:57

      Scatolini…oggi Fabio Nestola ha dato notizia d’avere raggiunto la quota 100 (cento) notizie giornalistiche di assoluzioni-proscioglimenti per false accuse a carico di uomini da parte di donne.
      Cento casi.
      E solo quelli riportati dalle cronache (minori).
      E siamo solo ad inizio giugno.
      Con tre mesi buoni di blocco dei tribunali.

      Un tuo commento a tale proposito?
      Una parola per questi uomini da parte d’un liberale-libertario-progressista-femminista di sinistra come te?

      • Paolo permalink
        6 giugno 2020 01:39

        se questi uomini falsamente accusati sono stati assolti o prosciolti vuol dire che il sistema giudiziario della repubblica italiana non è pregiudizialmente contro gli uomini e non è dominato dalle crudeli femministe.

      • 6 giugno 2020 01:46

        No Scatoloni…significa piuttosto che quello che tu hai postato, ha una buonissima possibilità d’essere una falsa accusa.

  7. Paolo permalink
    9 giugno 2020 18:15

    questo è un incel (uno di quelli come Bresaola) che ha avutoquello che meritava (se fosse morto non mi sarebbe dispiaciuto)

    https://nypost.com/2020/06/07/man-blew-off-hand-making-explosives-to-target-hot-cheerleaders/?fbclid=IwAR3VPvfUt0CSn5uGewWKvDu1JyvHO_yFXtod6HmxXKpArugftBxt0Hcehsw

    • Andrea permalink
      11 giugno 2020 00:49

      Deficiente, forse non ti è chiaro che qui l’unico incel sei tu.
      E lo sei nel senso che a te le femmine non la danno mai, ma nonostante ciò seguiti a fare il cavaliere bianco con la spada sguainata, sempre pronto a difendere le povere donzelle offese da quei bruti sozzoni antifemministi.
      Te l’ho già detto e te lo ripeto: contatta un bravo psichiatra e fatti visitare.
      Tanto ci sono papà e mamma che eventualmente pagano, perciò dov’è il problema, ritardato che non sei altro ?

    • Meg permalink
      11 giugno 2020 10:18

      @ Paolo: a nome di tante donne, ti ringrazio perché pur di difendere i diritti delle donne,
      a non essere violentate, a non essere disprezzate, ad avere i diritti alla parità e all’uguaglianza, così tanto negati per secoli e secoli a tutte le donne, tu ti esponi sui siti dei maschilisti antifemministi, che ti trattano con ferocia e ti insultano. 😦
      sei migliore di loro, e il fatto che ti maltrattino così, insultandoti, chiamandoti “zerbino” o termini offensivi simili, insultando la tua virilità (che non è maschilista, come quella che professano loro), e insultando pure i tuoi genitori (e ti augurano sfortune e incidenti di tutti i generi) è la dimostrazione di quanto siano trogloditi e retrogradi.

      Ho voluto ringraziarti, in quanto donna, perché se il mondo fosse abitato solo da uomini come te, non ci sarebbe neanche più la violenza contro le donne.

      Purtroppo, quelli come te sono una minoranza, tutti gli altri sono i vari Andrea e Pierluigi che offendono le donne e gli uomini che non sono retrogradi e maschilisti, in ogni loro commento dimostrano tutto il loro maschilismo: è per questo che ti odiano.

      • Paolo permalink
        11 giugno 2020 17:23

        spero di non essere così minoritario! Comunque gli insulti degli anti-femministi per me sono medaglie. Il punto per me è questo: posso dissentire dal femminismo su alcuni argomenti specifici ma concordo con la visione di fondo (che non è quella che gli attribuiscono gli anti-femministi), mentre con gli anti-femministi è l’esatto opposto, loro sono reazionari (anche quando si dicono di sinistra), quindi sono dalla parte sbagliata della storia. Ti ringrazio ancora per le tue parole.

      • Andrea permalink
        11 giugno 2020 18:19

        Alé!, ora ci mancava… “Meg”… ahahahah!
        Ogni tanto “ritornano”…
        E vabbe’… andiamo avanti, ché nella vita c’è molto di peggio.

      • 11 giugno 2020 18:35

        Infatti Andrea c’è di peggio , potrebbe piovere ,mi immagino la scena ,meg che elogia Paolo e lui si fa le sue storie in testa,forse ha usato anche le mani (battuta scurrile lo ammetto 🙂 )

      • 11 giugno 2020 23:13

        Peccato che esistano qui anche antifemministi radicali che trattano il Paolino con grande misericordia, come ad es. il blogger Mauro, che è buono come il pane. Non si arrabbia mai, è tollerante (ha ospitato persino dei parafascisti), riflessivo, pacato. Lo conosco di persona. E’ una pasta e si può star certi che, vista una donna in pericolo, rischierebbe quel che può per salvarla.
        Ah… questi misogini dal cuore tenero. Un vero problema… rompono lo schema.

      • 11 giugno 2020 23:20

        Dimenticavo: e la virilità cosa sarebbe? Lo chiedo perché ieri mi sono sciroppato “Maschi in crisi” di Stefano Ciccone (ogni tanto voglio farmi del male, ho attacchi di masochismo acuto). Parla di virilità e di mascolinità, ma non dice mai cosa intenda. Non saranno mica potenziali virtù maschili per caso? Io ero rimasto che fossero o inesistenti (visto che tutto è “ruolo sociale”) o roba cattiva. Molto kattiva.
        .
        P.S. Il testo di Ciccone è in libera lettura dal sito della Rosenbeg & Sellier lo dico per chi vuole vomitare incontrollatamente…

      • 11 giugno 2020 23:36

        Meg, nel tuo candido e ingenuo slancio pro Paolino fai tenerezza. Magari sei una tatina tenera e simpatica, ma purtroppo il virus ti ha infettata. In fondo non è colpa tua. Abbi fiducia, non resterai ammalata per sempre, esiste un vaccino: siamo noi il vaccino.

    • Er Breasaola permalink
      13 giugno 2020 02:10

      adesso l’invertito mi accusa anche di essere un potenziale terrorista. perchè non vai con meg a farti sgozzare dai salafiti in Somalia?

      Buffone vigliacco invertito

  8. Paolo permalink
    11 giugno 2020 03:26

    “era troppo felice senza di me”, questo è un altro ominicchio. Ma continuate pure a dire che la violenza misogina è statisticamente irrilevante (erano dovorziati da 4 anni e avevano una figlia di 29 anni quindi la storiella del povero papà che non può vedere i figli stavolta non attacca)

  9. Foxtrot permalink
    11 giugno 2020 13:13

    Credo che tutti (o quasi) siate a conoscenza della emblematica vicenda di Marco Crepaldi.
    Ho visionato diversi suoi video su Youtube e posso tranquillamente sostenere che quello che linkerò (al netto di qualche veniale debolezza) sia il più efficace e convincente.

    Notevolissima testimonianza!

    Eccolo:

  10. 11 giugno 2020 18:01

    Mi chiedo dove l’ho scritto che voglio le donne sottomesse e in cucina e io nel divano a tirare rutti ,ho scritto molti post (come sapete non mi piace chiamarli articoli ) ma veramente mi sfugge dove ho scritto questo ,con la storia poi che siamo reazionari ,il punto fondamentale (e mi sembra strano che non sia stato colto, evidentemente colpa mia) è che gli uomini ,sopratutto quelli di un rango economico basso, che va dagli operai ,ai precari e ai disoccupati e a quelli che subiscono violenza, sono “dimenticati” ,il ritornello è lo stesso ,prima pensiamo alle donne ,facciamo quella cosa per le donne ,i centri anti violenza aperti solo alle donne ,e per gli uomini si ma “maltrattanti” ,gira che ti rigira la colpa è sempre dell’uomo ,sarò anche un reazionario ,ma uno che vive in auto e si sente dire che ,come maschio ,bianco ed etero ,ha culo ,mi fa venire una rabbia indescrivibile

    • Paolo permalink
      11 giugno 2020 18:05

      non vive in auto a causa del suo essere maschio bianco etero. Quante volte lo devo dire? Le sue difficoltà pur gravissime non sono legate al colore della sua pelle, nessuno lo ha mai messo so una nave negriera, nessuno lo ha mai ridotto i schiavitù, nessuno gli ha mai impedito di lavorare perchè era nato maschio bianco etero. questo non vuol dire che non va aiutato

      • Andrea permalink
        11 giugno 2020 18:29

        Zerbino, siamo nell’ Italia del 2020 e non nell’Alabama del 1850.

  11. Paolo permalink
    11 giugno 2020 18:13

    spesso gli anti-femministi dicono: “ma gli uomini morivano in guerraaah! Per questo avevano il diritto di votareeee! Invece le donne non rischiavano nullaaaah!”

    a parte il fatto che esistevano gli stupri di guerra e le donne rischiavano eccome. Ma le donne per secoli hanno rischiato la vita ogni volta che partorivano. non ci si pensa mai, vero?

    oggi in occidente partorire non è più così rischioso ma nemmeno morire in guerra è così probabile (se sei un soldato di un moderno esercito occidentale)

    • Andrea permalink
      11 giugno 2020 18:24

      @@
      Ma le donne per secoli hanno rischiato la vita ogni volta che partorivano. non ci si pensa mai, vero?
      @@

      Ritardato e chi era responsabile del fatto che le femmine rischiassero di morire durante il parto ? Gli uomini, forse ? Oppure madre natura ?
      No, perché qualora non ne fossi al corrente, fu madre natura a decidere che le femmine dovessero partorire e non gli uomini…

      @@
      oggi in occidente partorire non è più così rischioso
      @@

      Eh!, e di chi è il merito, mentecatto che non sei altro ?
      Dai, che se spremi un po’ più del dovuto quel neurone che hai in testa puoi arrivarci.

      • Paolo permalink
        11 giugno 2020 18:43

        sai, sono quasi certo che il merito NON è di Andrea, nè di pierluigi, nè di Recher, nè di RDV nè di Stasi.

      • Andrea permalink
        11 giugno 2020 18:47

        Nemmeno di paoletto lo zerbino, se è per questo…
        Ma, di certo, il merito è di alcuni appartenenti al sesso maschile…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: