Vai al contenuto

Il tifo

26 marzo 2018

casellati

 

No, non parlo di calcio ma, come  sapete, abbiamo una  nuova  presidente del Senato, di Forza  Italia e sembra  molto vicina  a Berlusconi ,questo è un fatto non da  poco perchè NON UNA  DI MENO, dopo aver fatto presente  che  ci sono poche  donne  ai posti potere(sono in buona  compagnia  comunque) ,sembra  che  questa  donna  non gli vada  poi molto a  genio ,sembra  che  ami la  famiglia  tradizionale (quindi omofoba) e che  abbia  difeso Berlusconi durante  il “bunga  bunga”

Piccola parentesi, il bunga  bunga è una  delle  pagine  più tristi della  politica  perchè, invece  di combattere  l’avversario politico con le  idee ( difficile perchè erano molto simili) si è provato per  altre  vie ,eppure  era  semplice, bastava  vestire  Berlusconi con una  tuta  da metalmeccanico e il bunga  bunga  lo faceva  in qualche  squallido locale  di Lap Dance (altra  piccola  parentesi ,vi devo raccontare  di come  sono stato molestato in quei locali ,ma ero ancora  giovane  ed inesperto e non avevo ancora  imparato il verbo femminista)

Ritorniamo comunque  a Maria Elisabetta Alberti Casellati (cioè la  presidente  del Senato ) e ci si domanda  come  mai NON UNA  DI MENO, ma nemmeno il corpo delle donne  e  altre pagine  femministe (almeno quelle  che  seguo) si siano degnate  di fare un cenno sulla  prima  donna  presidente  del Senato ,possiamo leggere questi commenti

Io credo che al centro del discorso femminista vi sia l’essere umano. Siamo contenti che al senato vi sia una donna, ma non è, almeno finora, l’esempio di donna che vorremmo seguire. Per esempio, voleva votare per eliminare la legge sull’aborto

Come  si dice ?Bene  ma  non benissimo

Questo mi fa  venire  in mente  una  considerazione

Strano a  dirsi ma  le  donne  (come  gli uomini)  hanno idee diverse  tra  di loro e quindi  si comportano di conseguenza, a  differenza  di quello che  hanno in mezzo alle gambe

Se la  donna  in questione  fosse  stata  una  “anti fascista” (termine  che  viene usato come  scudo ) allora  i vari gruppi femministi l’avrebbero esaltata in”quanto donna”

Eppure  la  Casellati c’è la  mette  tutta  per  essere  simpatica anche  alle  femministe

Casellati: “un onore rappresentare le donne italiane”.

Gli Italiani ? Evidentemente  non lo meritano

Poi ancora  ” Niente  ora  è precluso alle  donne”

Perchè, prima  c’era  una  legge  che  vietava  qualcosa ? Non ne  ero a  conoscenza

Inutile care femministe, quando si “tifa” troppo ,possono venire  anche  enormi delusioni 🙂

 

 

7 commenti leave one →
  1. 26 marzo 2018 19:03

    “Niente è ora precluso alle donne”. Bene, se è per questo nemmeno scendere in miniera con piccone e pala. Ma chissà perché non aggradano molto questo genere di lavoro.

  2. Mario permalink
    26 marzo 2018 21:22

    Non si è mai abbastanza femministi

  3. plarchitetto permalink
    27 marzo 2018 20:24

    ROSA SHOCKING,

    La sen. Casellati, ancora prima che per tutte le sue (eventuali) qualità, è stata eletta in quanto donna.
    Se fosse un uomo non starebbe li.
    Lo sapevano anche i sassi: al senato “doveva” esserci una donna.*
    Così era previsto. Così è stato.
    E adesso cominciano le tarantelle proprio da quelle stesse culture politiche che più di tutte hanno reso possibile questo roseo risultato.
    Ora si sono accorte che esistono tante sfumature di rosa, e quello della Casellati non è il rosa “giusto”.
    Mi compiaccio: adesso queste raffinatissime menti, han finalmente scoperto che la “parità di genere” a volte tira scherzi mancini (….sinistri verrebbe da dire).
    Sapere che questa quota rosa conservatrice, reazionaria, berlusconiana di ferro, antiabortista, antigender, è li anche per il generoso contributo di LeU, PaP, PD e tutta la sinistra femminista incolonnata, mi rende di buon umore.
    Sapere che le stesse logiche che portarono la Boldrini a presiedere la camera sono le stesse identiche, che hanno portato la Caselllati al senato, mi procura piacere fisico.

    Adesso buon divertimento a tutte/i voi!
    .
    .
    .
    *se la legislatura regge, cosa assai probabile, la si potrà trovare candidata pure a capo di stato, che è l’ultima casella rosa mancante.
    Infatti il pres. del senato in carica è quasi sempre tra i papabili, in quanto garante dell’equilibrio politico parlamentare che lo sorregge, e contemporaneamente libera una casella che può essere merce di scambio su altri fronti.
    Fremo alla sola idea…

    • 27 marzo 2018 20:36

      I canonici 92 minuti di applausi

    • Paolo permalink
      29 marzo 2018 17:08

      Quello che è sicuro è che il presidente del Senato doveva essere di centrodestra dato che il M5S aveva la Camera; se “doveva” essere una donna perchè il primo candidato del centrodestra è stato Paolo Romani? La Casellati è venuta fuori solo perchè non avendo condanne penali era considera meno “indigesta” per il M5S

      • plarchitetto permalink
        29 marzo 2018 19:14

        Perché è una tecnica consolidata nelle elezioni parlamentari e presidenziali: bruciare i primi candidati per garantirsi l’ultimo.
        Ti ricordo che lo scrutinio è segreto.
        Se non sei in grado di far eleggere subito un tuo candidato (com’era in questo caso), fai in modo che la controparte esca allo scoperto ponendo il veto sul candidato fantoccio.
        Siccome non si possono mettere veti all’infinito (al senato le elezioni sono contingentate), quando è il momento opportuno esce il candidato vero.
        Lo conferma anche in tentato colpo di mano della Lega con la candidatura di un’altra donna, la Bernini. Fatto per disturbare e mandare un segnale a FI, suo vero competiror.

        Vedo Paolo, che oltre ad essere digiuno di questione maschile t’intendi anche poco di prassi politica.
        E questa per me non è una sorpresa.
        Spesso sei come la falena che rimane abbagliata dalla luce della lampada.
        Basta vedere come ti bevi tutte le fantasiose “verità” femministe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: