Skip to content

Di nuovo i privilegi maschili

27 dicembre 2016

Si è parlato varie  volte,anche  su questo blog, dei cosiddetti privilegi maschili

Comunque sia ,ne  ritorno a  parlare  perchè ho letto questo articolo collerato ad  un video, dove  dei giovani transgender (che  da  donne  diventano uomini) ne hanno discusso, l’articolo è il seguente

http://www.tpi.it/mondo/stati-uniti/cinque-ragazzi-trans-spiegano-male-privilege-video

In sostanza  i 5  ragazzi dicono che  il privilegio maschile  è immediato ed inevitabile  e lo si capisce  camminando per  strada  ,cioè il famoso “catcalling”

Un’altro invece  declama  un privilegio maschile  il mansplain ,cioè quello dove,se sei un uomo, vieni preso più sul serio

Ma, in definitiva  ,non c’è divisione  ne di razza  ne di classe  sociale  ,sei un uomo e  quindi privilegiato (in sostanza  è questo che  vuole  dire  l’articolo)

Che  ci siano aspetti di questo tipo ,di vita  di tutti i giorni potrebbe essere  vero ma,  mi sembra evidente che  sia  una  balla  che  basta  essere  un uomo per  essere  un privilegiato

Parlano di catcalling e  manspaling ,ma  non di suicidi ,morti sul lavoro,  omicidi (perchè saranno commessi anche  da altri uomini ma  sono gli stessi uomini a  morire  di più) perchè anche  un uomo non si sentirà magari dire  “Che  bel culo” ma  ha  più probabilita  di avere  una  pallottola  in fronte .

Francamente  tra  “Che  bel culo”  e  “Sei un cesso” (ero alle  medie  ma c’era  una  tipa che  continuava  a  sfottermi ,senza  che  io non ci avessi provato minimamente) preferisco la  prima  che  poi , come  ripeto da  tempo ,se  il ragazzo è carino può anche dirgli “Ciao troia” e lei gli sorride

Ed è una  balla altrettanto mostruosa  che  non conti l’etnia  e  la  classe  sociale ,se arriva  un uomo in Ferrari è preso più in considerazione  se  uno arriva  con una  utilitaria

Ma, sempre  a  livello di classe  e  sociologico ( che  è la  cosa  che  mi interessa di più) vi porto questo esempio

http://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/auto_cenone_antonio_avellino-2160892.html

antonio

Strano per un uomo

 

Annunci
2 commenti leave one →
  1. Paolo permalink
    28 dicembre 2016 21:06

    di nuovo la storia vittimista delle donne che vanno coi ricchi e belli’ Si certe donne preferiscono i belli e certi uomini preferiscono le belle: è normale e legittimo. Non mi pare comunque che i poveri brutti siano tutti single.
    Va da sè che urlare “che cesso” alla gente è sbagliato,per rispettare qualcuno non occorre trovarlo bello/a

    • 29 dicembre 2016 10:58

      Come capire , come si dice dalle mie parti, pane per polenta, la distinzione di classe vale anche per gli uomini, ti faccio un esempio ,se gli immigrati ,invece di arrivare con i barconi ,fossero arrivati in mercedes ,sarebbero presi più sul serio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: