Skip to content

Qualcosa non va

5 novembre 2016

Nella  pagina  della  Zanardo c’è questa  foto

ministri-finanze

Con la  scritta  laconica  ” Qualcosa  non va” intendendo che  ci sono poche  donne  al rispetto di molti uomini … vero

Comunque  cosi per  curiosità, sono andato a  vedere  una  foto di minatori, qui siamo in Belgio ,ma  credo che  cambi poco , anzi nulla, anche  in altri paesi

minatori-belgio

Ho provato a  raffrontare  le  due  foto (anche  se  sono pessimo a fare i foto- montaggi)

qulcosa-non-va

Anche  voi non notate  niente  di strano ?

 

Annunci
12 commenti leave one →
  1. Rino DV permalink
    22 novembre 2016 21:16

    Questa la vedo solo ora.
    Grande Mau.

  2. Lucy permalink
    24 novembre 2016 06:42

    sì, che siete ossessionati dai minatori. (peraltro le condizioni davvero miserabili di lavoro le abbiamo solo nel “terzo mondo” oggigiorno, per cui riaggiornate il disco)

    p.s qualcosa non va: anche i maschi ricchi non vanno mai a fare i minatori! e nessun maschio ricco ha mai voglia di andare a fare il netturbino! misandria anche lì? oh, e che dire, i maschi ricchi non vanno a fare i puttani per donne brutte, grasse e deformi. anche questa è una cosa da denunciare!!!

    • 24 novembre 2016 17:46

      Ma, secondo lei ,perchè ci chiamiamo Uomini beta ? I morti sul lavoro è un problema oltre che di genere ,ma anche di classe ,perchè muoiono gli uomini poveri , Una cosuccia sulle condizioni di lavoro , anche qui ci sono condizioni davvero pessime ,e guardi ,per non essere sessista, riguardano sia uomini che donne ,un sindacalista mi ha detto che a Milano c’era un dipendente che aveva i lividi a forza delle botte che prendeva dal suo datore di lavoro , invece nel sud ( dove il maschilista Recher Mauro ci ha anche scritto un post) le donne vanno nei campi con il caldo di Luglio per pochi euro all’ora ,dire che le condizioni sono buone vuol dire solo due cose ,o si ha un lavoro agiato o non si lavora affatto https://femdominismo.wordpress.com/2015/06/12/pezzenti/

  3. Lucy permalink
    5 luglio 2017 02:55

    Signor Mauro, ha provato a cercare su google images “donne in miniera”?

    vengono fuori parecchi riferimenti e foto del tempo, su donne che lavorano nelle miniere e portano pesi. Ci sono anche dei video. Certo non vorrei che si pensasse che le diaboliKe nazifemministe hanno creato falsi storici, finte foto e finti video, per farvi un dispetto… si saranno travestite da minatrici e scaricatrici e avranno fatto questa messainscena? potrebbe darsi 😀 lo sappiamo tutti che le donne hanno sempre vissuto nei lussi e nei privilegi. del resto ora io sono seduta sul mio bel trono foderato di velluto rosso comprato sfruttando i minatori. Mi scusi signor Mauro ma ora devo tornare a bastonarli, per cui la devo salutare. Alla prossima.

    • 6 luglio 2017 13:02

      Azz che folgorazione sulla via di Damasco, questa foto mi ha redento dei miei peccati da maschilista e misogino , anche le donne hanno lavorato in miniera, ma non solo ,mia nonna, al 9 mese di gravidanza ha lavorato nei campi, altre donne lavoravano nelle risaie (le famose mondine), accidenti ,adesso mi vergogno di essere nato maschio nei miei numerosi privilegi (tra cui ,il potere pisciare in piedi )
      Seriamente ,che esistano donne che fanno fatica ,mi sembra fuori discussione però la differenza sta che la foto dei minatori per le femministe ,in quanto uomini, sono dei privilegiati (vivevano in media 7-8 anni di lavoro in miniera e morivano per le esalazioni) ma vuoi mettere il privilegio di essere maschio e addirittura bianco (vena razzista)

      • Lucy permalink
        16 luglio 2017 04:07

        insomma Signor Mauro, ma Lei è proprio acido. Siete VOI MASCOLINISTI a menarla ogni volta dipingendo le donne come “parassite/marie antoniette che mangiano le brioches/che siedono sul trono/che sfruttano i maschi”.
        Io le posto una foto di minatoresse in miniera, e Lei mi risponde dicendomi che sa già che le donne lavora(va)no e fanno fatica. E allora perché continuate a menarla con ‘sta storia delle “marie antoniette mantenute”?

  4. Lucy permalink
    16 luglio 2017 04:14

    e poi ancora con ‘sto ritornello dei “privilegiati”. Ma mi linka uno studio/saggio/documento di qualche femminista (non youtuber/vostre ex fidanzate/14enni su facebook – che sono le vostre fonti -, parlo di femministe che hanno scritti libri) mi DIMOSTRA quale femminista ha mai detto TESTUALMENTE “sì, ma i minatori sono gran privilegiati!”
    me lo dimostra citandomi una FONTE POSSIBILMENTE CARTACEA di libro che ha/avete letto dalla prima pagina all’ultima, possibilmente? perché delle vostre “citazioni” (?) non riportate manco da quale libro avete tratto (?) la frase (???)

    Guardi che al massimo si faceva notare che se i minatori lavoravano, le mogli dei minatori lavoravano pure loro e IN PIù avevano anche il lavoro domestico/partorire facendo tanti figli subendo del sesso procreativo che magari non volevano, COSE CHE il minatore maschio non aveva.

    Ma vabbè, voi mascolinisti avete una visione tutta vostra della storia… ho letto certe analisi (?) dove a sentire voialtri si direbbe che pure i talebani sono femministi (!!!)

    ora torno a frustare i minatori della miniera che ho qui, sotto la maxi villa 😀 ho anche gli schiavi in catene che tra qualche ora mi porteranno le brioches, così potrò dire “non avete pane? mangiate pure le brioches!” 😀 LOL

    • 16 luglio 2017 16:17

      Va beh, non c’è peggio sordo chi non vuol sentire (in questo caso non c’è peggio cieco di chi non vuol leggere) ,mi fa una testa cosi tanta che le donne sono oppresse da millenni dagli uomini e devo citare i testi con i minatori ,ma i minatori non sono uomini e quindi oppressori delle donne (ergo dei privilegiati )? A me sembra che il cane si morde la coda, comunque sia non importa le lascio alle sue brioches che io penso alle mie schiave da frustare (che fa anche tanto BDSM )

  5. Lucy permalink
    17 luglio 2017 01:43

    signor Mauro, lo vede? Lei non ha mai letto un LIBRO UNO DI FEMMINISMO.
    e difatti non sa citare, non sa argomentare, non sa nulla. si è formato su:
    1) siti dementi/misogini che “riportano cose femministe”, senza alcun riferimento certo, fonte, pagina. Che i suoi amichetti abbiano inventato frasi INESISTENTI nei libri di tizia e caia, ma inventate dalla loro mente bacata non le sorge mai neppure per un secondo come ipotesi.
    2) profili facebook di squinzie o youtuber o attricette.

    che le devo dire signor Mauro… è imbarazzante avere a che fare con qualcuno che non ha alcuna base culturale per parlare di un fenomeno. e sì che vi ostinate, eh.

    Non le ho chiesto di citarmi libri sui muratori, ma di citarmi quale femminista abbia scritto che i minatori sono privilegiati, visto che è una Sua convinzione che non fa altro che spacciare in giro come se fosse ideologia delle femministe.
    ma dove l’ha letta? su quale fonte CARTACEA, di libro, di saggio, di conferenza femminista? di CHI?! di Simone de Beuvoir? di Kate Millet? di Ipazia? della signora Giuseppina che vive a Canicattì? di chi???
    me la sa citare?
    sembrerebbe di no. come tutti i suoi amici che sparlano e sbuffano, ma di citare due dati due ne sono incapaci. e vi aspettate pure di esseri presi sul serio come movimento culturale (?!) quando avete il NULLA ASSOLUTO a livello di fonti, fossero pure contrarie al femminismo. ah già, ma citate qualche nome di infanticida, e quello per voi è fare critica al femminismo. SEEH…

    Non fate altro che copiare a mo’ di mantra pseudo pagine femministe, di libri che non avete mai letto, neppure visto la copertina, che non avete manco controllato se quelle frasi sono prese da lì, non c’è alcuna fonte certa, neanche il titolo dell’opera presunta della signora femminista su cui gettate letame. non c’è alcuna argomentazione, fonte, appunto, nada de nada. eppure gettate merda sulle femministe (e intendo LE SCRITTRICI VERE non le youtuber e le 15 enni che vi ossessionano a voialtri)

    Signor Mauro, Lei non sa minimamente cosa sia il Femminismo. Lei, come tutti gli altri, si è formato su deficientate prese dal web. alla prova pratica di qualcuna, che le fonti le conosce bene, avendole lette, e che la interroga, Lei fa scena muta. Dimostrazione che nulla conosce e nulla sa argomentare. eppure parla. eppure scrive. riportando zero fonti, ma chiacchiericcio preso dal web non si sa-manco-bene di chi e da dove (wikipedia? il sito del suo compagno di merende Rino?)

    a voi il “femminismo” (ovvero lo spauracchio che vi alberga nel cervello, chiamato “capro espiatorio” e “meccanismo di proiezione”) serve solo per giustificare i vostri fallimenti esistenziali, veri e presunti.
    ma evito di star qui a scriverLe una bibliografia, che le sarebbe molto utile. Tanto Lei, i libri veri sul fenomeno (ovvero mattonazzi di filosofia/sociologia/antropologia di 400 pagine), non li legge. eppure parla. eppure pontifica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: