Skip to content

Lo yin e lo yang

15 ottobre 2016

Non sono un esperto di cultura  cinese, anche se  questi termini sono molto conosciuti ,mi è venuta  in mente  guardando questa  immagine

femminicidio1

Vedendo questa  immagine  credo che  non ci sia  nulla  da  obbiettare ,cambiando i generi una  violenza resta  una  violenza  e  un omicidio resta  un omicidio

Le  femministe invece  hanno obbiettato che  il femminicidio sia  un sotto insieme  dell’omicidio di un uomo che  uccide  una  donna  ,dovuta  al cultura  del possesso

Se prendiamo i dati del 2014 (quindi le  uccisioni del 2013) le  donne  uccide  sono 179 di queste, ripercorribili al cosiddetto femminicidio sono 55

179 donne uccise nel 2013
57 a seguito di rapina, criminalità , omicidio colposo in genere ( anche morte sul lavoro )
122 in ambito familiare o delle conoscenze
23 di queste sono state uccise dai figli ( sia maschi che femmine )
di questi, 10 sono casi di eutanasia
26 di questi sono state uccise da padri , madri , zii e familiari di ogni genere per motivi non passionali ( 13 casi per cause di accertato squilibrio mentale )
73 sono state uccise dal compagno , marito o persona che le perseguitava , di cui :
18 per motivi economici , eredità , divisione patrimoniale
55 per motivi passionali o strettamente legati al rapporto di coppia ( gelosia , senso di possesso , affido dei figli , difficoltà di coppia in genere )

Il contrario una  vera  e  propria  casistica  che  lo studia  (cioè donna  che  uccide  uomo e  i suoi sottoinsiemi)  purtroppo non c’è ,ma  dai studi che  ,con molte  difficoltà, alcuni gruppi portano avanti sembra  che  praticamente  i numeri si equivalgono .

Eppure  fa  molto più rumore  il primo (cioè femminicidio) tanto da  varare  delle convenzioni ( la  convenzione di Istanbul) ,e  non si sente  mai parlare  del secondo, appunto in una  specie  di yin e  yang

Certamente  55 è un dramma  per  le  famiglie  che  lo subiscono ,perchè non è mai un mero numero ma  ci sono tragedie  dietro a quei numeri , ma  sono egualmente  tragedie  anche  a generi inversi, invece  si leggono molto spesso ( per  non dire  sempre) nei social commenti di approvazione…

Poi ,se  vogliamo ragionare  in modo casistico, 55  non mi sembra  poi un numero cosi alto da  chiamare  all’emergenza ,muoiono molti di più per  le  punture  delle  zanzare, e quindi questo famigerato patriarcato non funziona  poi cosi bene , e  visto che  poi esiste  anche  l’inverso e  che  i numeri si equivalgono non capisco perchè dividere  in un sotto insieme  e  dargli più importanza  dell’inverso … questo è sessismo,  al contrario di quello che  si legge  nel dizionario e che  le  femministe  ti battono in faccia

Tra  il dire  e  il fare  c’è sempre  di mezzo il mare

 

Annunci
5 commenti leave one →
  1. simone367Simone permalink
    15 ottobre 2016 18:51

    ATTENZIONE AI DATI, PERCHE’ SPESSO SONO IMBROGLIATI, INFATTI, I TG DISSERO CHE NEL 2013 C’ERANO STATI CIRCA 120 FEMMINICIDI E NEL 2014, DISSERO NEI TG CHE I FEMMINICIDI ERANO 80(AL 25 NOVENBRE, PIU’ UN PAIO O FORSE 3 A DICENMBRE) MA POI VERSO LA FINE DEL 2015 USCI UN NUMERO STRANO CHE DISSERO CHE NEL 2014 I FEMMINICIDI ERANO 152…….NE DICONO TANTE DI IDIOZIE SU QUESTO TEMA CHE SI CONTRADDICONO FRA DI LORO!!!!
    Ho letto in un’articolo che spesso ci sommano fra i femimnicidi qualsiasi omicidio nel quale un uomo ammazza una donna(per rapina, o lite, o qualsiasi altra cosa) anche a volte sommano anche gli omicidi nei quali un uomo ammazza anche i figli (maschi o femminine che siano) sommandoli come femminicidi. HO SCOPERTO POI CHE CERTI ISTITUTI DI STATISTICA, CONSIDERANO FRA GLI OMICIDI ANCHE CASI DI INCIDENTI TIPO QUELLO FAMOSO DELL’AFFONDAMENTO DEL TRAGHETTO, CON IL RISCHIO DI SOMMARE LE DONNE MORTE IN QUEGLI INCEDENTI FRA I FEMMINICIDI!!!! E’ VERGOGNOSO CHE NON CI SIA UN’ISTITUZIONE UFFICIALE ADDETTA A DARE QUESTI DATI, INFATTI I DATI SUI FEMMINICIDI LI PRENDONO IPOCRITAMENTE DALLA CASA DELLE DONNE DI ROMA, E SECONDO VOI CHE DATI POSSONO DARE UN’ASSOCIAZIONE DI MISANDRE E ANDROFOBE COME QUELLA?????

    • 16 ottobre 2016 11:47

      I dati e i numeri sul femminicidio sono cosi ballerini (anno forse il 2012) che si andava ai 120, chi diceva 80 in soli 6 mesi, l’UDI ha detto 70 in un anno , io ho sempre pensato che non si ha bene in mente di cosa si parla

  2. Rino DV permalink
    23 ottobre 2016 21:10

    Ciao Mau.
    Hai pescato un ottimo art. con dati ben individuati che confermano precisamente quanto a noi arcinoto.
    Hai ancora la fonte?

    • 24 ottobre 2016 13:05

      Rino ,quello da me riportato ho fatto un copia ed incolla di un commento sul fatto quotidiano scritto da una persona che , a quanto pare ,studia casistica su questi fatti (non mi ricordo mai di contattarlo) … e ,facendo pari con i studi che ci sono si arcinoti , mi sembrava la casistica più corretta … ho pescato poi il sito della polizia di stato( del 2014) ed i crimini in ambito famigliare , sono diversi (anche se non troppo e non fanno una distinzione cosi netta come sopra)

  3. Rino DV permalink
    25 ottobre 2016 21:02

    Ok Mau.
    Vai così che vai bene!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: