Skip to content

L’odio per il maschio (beta)

14 settembre 2016

No , non è riferito alla  pagina  facebook che  seguo e, secondo una  mia  modesta  opinione,  dovrebbe  cambiare  nome , comunque  cose  di poco conto

In questi giorni ho letto questo articolo

http://27esimaora.corriere.it/16_settembre_12/vicenda-stupro-melito-ci-indigna-partiamo-dall-inizio-chiediamo-educazione-genere-scuola-d121fe90-7903-11e6-ae6b-13fef4282557.shtml

Come  ho detto altre volte,  lo stupro è una  grave  forma  di violenza,  e  chi commette questa  violenza  ,deve  pagare  le  sue  colpe  come  prevede  un normale  stato di diritto (la  castrazione  chimica la lasciamo ai forcaioli )

Detto questo però l’articolo mette  il punto che  ci vuole  una  educazione di genere  (il famoso gender) ,dibattiti contro il femminicidio e  che  i maschi non siano i “padroni”( quando ero alle  elementari non mi sentivo padrone  di nulla ,non so se  adesso le  cose  siano cambiate )

Ma  il punto fondamentale  è uno solo CAMBIARE  IL MASCHIO

Lo si evince dai punti dell’articolo che  ricordano punti dove  la  donna  è vittima  è l’uomo carnefice , non si parla  mai del contrario ,per  esempio i bambini timidi (maschi) che  vengono presi in giro, di bambine  che  credono che  i maschietti siano brutti e  cattivi ( e con questa educazione  ,lo si crederà ancora  di più) e  altre cose  ancora

Ma  non è sicuramente  solo questo articolo  a  volere  cambiare  il maschio ,le  stesse  forze politiche  ,di qualsiasi schieramento , ricordano di come  il maschio sia  pericoloso

manifesto_violenza_maschile

Dall’altra parte sicuramente  non va  meglio …

no-donna

Come  dire  che, se  non è zuppa  è pan bagnato ….

C’e da  fare  comunque una  considerazione  ,le  femministe  mi potrebbero replicare  che, questo odio verso il maschio non c’è ,visto che  i posti di potere  sono praticamente  in mano agli uomini, e c’è del vero ,nella  conferenza  dei g20 ,di donne  c’era  solo la  cancelliera  tedesca  e  la  nuova  premier  inglese (spero di non sbagliarmi)

Non per  nulla  ho scritto beta 🙂

Infatti è proprio il maschio cosiddetto beta  ad  essere  preso di mira ,non sicuramente  i capi di governo che  anzi, incentivano (penso alla  convenzione  di Istanbul) a questa differenza  di sessi tra vittime  e  carnefice

Non solo gli esponenti politici , ma  anche  quelli dello sport e  dello spettacolo (in fondo portano soldi e  notorietà)

A  farne  le  spese  , l’uomo che  non fa  parte  della  classe dominante  che, dopo la  notizia  di un caso di cronaca  nera  ,deve  sentirsi dire  che  è nato sbagliato .

Alcuni dicono che  esagero se  parlo di nazifemminismo .. voglio concludere con una  postilla

Ho letto il libro “Le  furie  di Hitler ” dove  veniva  messo in evidenza  il ruolo delle  donne  nel III reich , certamente  le  donne  non erano nel organigramma  del partito ,eppure  non aveva  quel ruolo secondario che, grazie  ai lavori come  maestra, infermiera ,segretarie  e  moglie  dei capi militari (queste  erano le  più tremende) selezionavano fin da  piccoli gli esseri umani degni di far  parte  della  razza  ariana

Ne  più ne  meno come  si vuol fare  adesso, solo che  lo si chiama  educazione  al rispetto

La  stessa teoria  molti anni dopo

nazifemminismo

 

 

 

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: