Skip to content

Il martello gender

1 aprile 2016

martelloE poi dicono che il gender non esiste

Leggete il post della Zanardo

A pochi giorni dalla gravissima AGGRESSIONE che ha visto un pregiudicato assalire in treno alle porte di Milano la ventiduenne Sara colpendola ripetutamente alla testa, del fatto non si sa più nulla se non sulla stampa locale.
E allora apprendiamo che Sara è uscita dall’ospedale, sta un po’ meglio anche se il post operatorio sarà lungo e delicato.
Così va l’informazione.
Il fatto di Sara, coem capirebbe anche un cretino, non è cronaca come non è cronaca un femminicidio.
Ma la china intrapresa dal nostro giornalismo è senza ritorno.
Il problema che è emerso con l’aggressione violentissima a Sara- poteva morire- è un tema di sicurezza nelle città.
Che, come detto, non è un tema di destra. Tutt’altro.
E’ solo accaduto che una certa sinistra elitaria l’abbia considerato tale.
Nessuna paura invece nell’affermare che si può essere democratici e proprio per questo avere a cuore la sicurezza. In particolare di chi abita nelle periferie.
Significa chiedere in questo caso a TRENORD ma anche a TRENITALIA di investire in controlli maggiori sui treni: non interessa agli utenti avere un frecciarossa che raggiugne Roma da Milano in 2 ore e mezza se poi i regionali sono in condizioni disastrose.
10 minuti di più sul Roma Milano e due controllori di più sui regionali.
DONNE: fatevi sentire.
Attenzione che sta serpeggiando la frase : “meglio che resti a casa, hai visto cosa succede ad uscire la sera?”
Alziamo il sedere dalle sedie organizzate una protesta.
RAGAZZE: Attenzione, la libertà è una figata ma farsela togliere è inaccettabile

La storia è terribile,però per  la signora Zanardo , il pericolo vale  solo per  le  donne

Voglio dare una  dritta alla  signora Zanardo, una  martellata in testa data alle donne, come per gli uomini , procura sicuramente un danno, a meno che il martello non segua la teoria gender cioè che , se prende di mira un uomo al posto di una donna, il martello o si scansa o non faccia danni

Si potrebbe pensare che, un capotreno o un controllore si comporti di conseguenza se si è davanti ad un uomo o una donna ,una donna da proteggere, un uomo si può pure soprassedere

Mi sembra che la parità sia un’ altra cosa

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: