Skip to content

Ciao Darwin

21 marzo 2016

madre natura

 

 

 

Mi permetto, questa  volta  ,di trattare  di un argomento leggero ma, vedrete, avrà a  che  fare  con le  battaglie  che  portiamo avanti,  anche se a volte  con molta  fatica

E’ partito venerdì scorso Ciao Darwin

Mi sembra che  sia  alla  settima  edizione , ho visto la  prima  puntata  e, come  per  ogni minestra riscaldata o il continuo di una  serie,  il precedente  è sempre  migliore  del successivo o il successivo è peggiore  del precedente

Ho trovato il programma  troppo lungo e  con battute da avanspettacolo anni 50- 60, quelle  che  mio padre al lunedì gridava  ” è vecchia” al malcapitato comico di turno e  qui apro una  parentesi

Negli anni 50-60 giravano le  compagnie  dei vari comici e non (anche di cantanti) per esempio c’era  la compagnia  di Totò , quella  di Macario ,quella  di Cludio Villa … e, strano a  dirsi ,ma  la  compagnia  più in voga  aveva  anche  le  ballerine  migliori ed erano il succo dello spettacolo (quindi senza  fininvest, bunga bunga,  ecc ecc)

Tanto che  mio padre  mi ha  raccontato che, in una compagnia  di un comico genovese, lo stesso comico ha  detto “Se gridate  forza  Genoa, (noi siamo di Vicenza  e, in quei anni ,il Vicenza  era  la  regina  delle  provinciali) , vi faccio uscire  di nuovo le  ballerine . Un boato si è levato cioè ” Forza Genoa” ,tale che  il comico ha  glissato con la  battuta  ” Venduti”

Questo per dire  che, anche  a quei tempi e senza  il “berlusconismo”, le  cose  non è che  erano molto diverse

Comunque  sia, Ciao Darwin è stato preso di mira  dall ‘elitè femminista (non ancora  dalla Zanardo ) e, ho saputo solo ora,  che  si sono mosse  petizioni scomodando anche  la  convenzione  di Istanbul per far chiudere  il programma , il motivo perchè si vedono troppe  tette e  troppi culi (femminili ovvio che, se erano maschili, alle  femministe  gli fregava  una sega)

Il programma  è sotto accusa  per due  motivi principali

1- E’ un programma  per “segaioli” seriali

2- Aiuta  a  diffondere   violenza  contro le  donne

1- Non credo che  un segaiolo seriale ( che  poi ,se  uno vuole  masturbarsi, ma  saranno anche  affari suoi) con internet ormai a  portata  di mano,  aspetta proprio il venerdì sera per dar  sfogo ai suoi istinti, ma  le  femministe  usano questo per additare con lo solito sempre  verde “sfigato ”

2- Molto più radical chic la  seconda  ipotesi ( che  io reputo demenziale) praticamente  vedere  un culo di fuori fa  diventare  la  donna  oggetto e  quindi subisce  violenza fino ad arrivare  al femminicidio,  (certo è un discorso anche  contorto, ma  fa  tanto radical chic, e  per questo si è tirato in ballo la  convenzione  di Istanbul)

Ho visto la  trasmissione e  anche  il suddetto culo, e  francamente  non mi è scaturito in me  la  voglia  di uccidere  una donna  ma  evidentemente  sono strano io …

Detto questo, ho trovato un arma  infallibile che  mi sento di consigliare  alle  femministe telecomando

 

Questo è anche  un telecomando universale e vale  per qualsiasi televisore, quindi se  il programma  è sessista, maschilista  e  misogino si può sempre  cambiare  canale

Ho provato e  funziona,  perchè non siamo sempre  negli anni 60 che  esisteva  solo la RAI è un solo canale  anzi con il digitale  ormai c’è ne  sono una  infinità

 

E’ cosi facile 🙂

 

Annunci
5 commenti leave one →
  1. Vince permalink
    22 marzo 2016 00:32

    Per come ho capito, la ragazza che ha pubblicato lo spot pubblicitario è proprio quella dello spot stesso. Mentre, come usualmente fanno, le femministe UDI hanno falsamente affermato – se ho capito bene – che era stata una ragazza qualunque per manifestare la propria disapprovazione a pubblicare lo spot su Youtube. Che le femministe UDI non lo sappiano non mi sembra proprio!

  2. Lucy permalink
    25 giugno 2016 03:23

    accidenti, solo usando un telecomando si può cambiare realtà!
    proverò a usare il telecomando ogni volta che vedo un caso di clitoridectomia, una donna in burqa, una sposa bambina, un predicatore cristiano integralista che addita eva di essere la rovina del mondo, un imam che sbraita qualcosa, insomma, con questo post geniale ora so come sconfiggere il male! faccio clic e il male scompare. Grazie signor Mauro, la visita al suo blog è stata davvero un toccasana. più che anti-femminista, la vedrei bene a fare il guru new age. aiuta le persone a vedere la Luce.

    tante care cose, signor Mauro, ma si ricordi che il titolo del suo blog, più che portarLe maschi alpha pronti alla riconquista del mondo (come si viveva bene, quando le femmine analfabete le si usava per 20 gravidanze di fila…), temo le porterà maschi che se lo fanno diventar duro con la manza femdom (per quell’oretta che dicevo nel mio precedente commento) prima di tornare in ufficio. Non vorrei che tutta la sua incredibile verve culturale (con questi post che risolvono il male nel mondo) andasse perduta, cadendo nell’oblio. per cui cambi titolo al blog. che so “Guru Mauro vi aiuta a vedere la Luce con le sue pillole di saggezza trascendentale” è qualcosa che valorizza di più i suoi scritti.

    questo del telecomando è davvero geniale.

    • 25 giugno 2016 11:23

      Il discorso del telecomando è diverso … non so se quanti canali ha il digitale terrestre ? Circa ,se non superiore ai 200 , come nessuno impone al venerdì sera il blocco del telecomando su Ciao Darwin ,se uno/a il programma gli fa schifo ,basta girare canale e troverà quello che gli aggrada , censurare il programma in questione ( la censura deve dare alle femministe una sorte di potere, non vedo altre soluzioni) serve solo far diventare il programma in questione una specie di “martire” , l’unica cosa che capiscono è l’auditel , come in politica , si parla molto della lega nord e si vuole censurare i suoi comizi , a me la lega non piace per nulla e quindi faccio l’unica cosa possibile ,non la voto ma, torno a ripetermi ,la vostra mania di censura dovrebbe seguire un disegno ancestrale , sul guru lasciamo perdere, sono solo un modesto operaio sfigato che scrive un blog sfigato

      • Lucy permalink
        1 luglio 2016 02:24

        vedo che come al solito a domande precise, rispondi con risposte a caso, a muzzo. ma è tipico di siti come questi. un gran sbraitare, ma quando si trovano a dover dare fonti e dati certi, ecco che cambiano argomenti.

        il mio commento (ironico, forse non l’hai manco capito) voleva semplicemente dire che non è che lo squallore culturale lo risolvi “cambiando canale” o spegnendo la tv. così come se vedo un bambino che muore su una spiaggia, non è che cambiando canale il mio orrore e l’orrore della cosa in sé sparisce. così come non sparisce un contesto di volgarità sessista e mercimonio del corpo umano (per inciso: a me fanno pena anche i “velini” – tanto per specificare bene)
        mettere la testa sotto la sabbia, come gli struzzi, non risolve un bel niente.

        ma come al solito, pensala un po’ come vuoi. credo che la censura sia stupida, ed è tipica dei regimi comunisti e fascisti (o religiosi). in italia non c’è censura, perché non c’è alcuna dittatura né politica né religiosa. ma anche qui, vedetela un po’ come vi pare. se per voi l’oppressore sono le donne (strano che come parola non esista manco al femminile… si dirà oppressora? oppressitrice? strano.. come il termine Allah, che non esiste al femminile, guarda un po’ che strano, tanti termini sono a sesso unico), credetelo. i fatti dimostrano altro.

      • 1 luglio 2016 14:17

        Anche te pensala come ti pare, quelli capiscono solo i dati auditel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: