Skip to content

Rimozione senza paura

15 dicembre 2014

Questa permettetemi di trattate un tema meno serio ma , a ben vedere, lo può diventare

Articolo del giorno (me lo sono trovato nei vari portali) la rimozione del cartellone pubblicitario di Belen Rodriquez

Lo dico subito , e sono sincero , che  ci sia o non ci sia a me frega assolutamente nulla  , importante invece capire il motivo di tale  rimozione , l’ufficiale  è questa (più o meno)

«Pericoloso per la viabilità»
 I cittadini, infatti, hanno protestato perché il manifesto pubblicitario in corso Buenos Aires, all’angolo con via Palazzi, avrebbe distolto gli automobilisti dalla guida in una zona molto trafficata

Questa sentenza  che ha destatolo sdegno di molte femministe radical chic (non a caso metto questo termine), mi sembra una sentenza politicamente corretta ,cioè  di salvarsi in corner …. credo che i motivi siano altri di quell iche riventicano le femministe radical chic

nessuna vittoria, le motivazioni sono davvero penose, nessun accenno alla dignità delle donne, senza considerare che Milano ha aderito alla campagna UDI “Città libere dalla pubblicità offensiva”

Altri commenti sono sullo stesso piano ,adesso io esaminerei il cartellone  rimosso

belen

Si vede da lontano ,ma rende  l’idea ricordiamo comunque  che  la jadea (cosa che ignoravo ) vende  indumenti intimi

La domanda mi sorge spontanea  e cosa dovevano raffigurare ?

“Dignità delle donne che  poi porta all’inesorabile  (e matematico) femminicidio ” questa è la “sentenza” che  porta a richiedere la rimozione di questo cartellone

In che  modo questo cartellone  faccia aumentare i femminicidi mi è del tutto ignoto ,ma evidentemente sono ignorante e troppo maschilista  io

Non ci sarebbe neppure da fare un post per una sciocchezza del genere ,me ne rendo conto ,si vede che  disoccupazione  ,perdita del lavoro e altri problemi che  infliggono il nostro paese sono cose secondarie  ma  ,c’e da fare una  considerazione

Abbiamo letto la motivazione  e non poteva che  essere una motivazione del genere, di ordine  pubblico…. ma se queste si mettono di buzzo buono quante cose possono far censurare ?

Ma non è tanto la censura per queste sciocchezze che  mi preoccupa , ma le censure di stampo fascista (si uso sempre il temine fascista ma non a proposito )

Perchè un clima  di censura porterebbe a censure ben più serie di queste che  ,in fin dei conti , ha portato alla convenzione di Istanbul dove si dice ,chiaramente, che  la violenza è solo maschile

Comunque c’è un divertente pensiero di Gene Gnocchi ” Al posto del cartellone di Belen  ,hanno messo quello  di Tevez” (vuole  sottolineare, il buon Gene che  ,se fosse cosi ,anche  in quel caso gli incidenti non mancheranno 🙂  )

Comunque tutto questo deriva da questa pagina  https://www.facebook.com/groups/pubblicitasessistaoffende/?fref=ts

La stessa pagina se la prende poi con innumerevoli pubblicità tra quali anche  quella della Lavazza

il motivo ovviamente è sempre lo stesso “la dignità delle donne” (uomini ? Fotte sega)

Mi sono andato a leggere anche  qui i commenti e c’è un motivo ,non tanto celato de il perchè questa pubblicità da tanto fastidio

A proposito della vostra ultima pubblicità con il solito italianissimo cicciottello che va in paradiso e là chiede di “mettere in
condivisione” una delle molte belle e mute ragazze lì presenti, è mai
possibile che per vendere caffè si debba ancora nel 2014 immaginarsi un
paradiso solo per uomini, dove le donne sono solo belle e mute
ragazzotte decorative, e\o possibili dolci conquiste?”

c’è un film di Woody Allen in cui lui approccia una ragazza e lei gli dice…Alla larga sgorbio….se la ragazza l’avesse guardato con aria sarcastica sarebbe stato più carino….invce questa cosa che le donne sono lusingate a prescindere….mah….che poi nella vita vera una ragazza a Brignano lo schiferebbe….capocesso…

Già…è un fatto culturale.poi c’è da dire che ce lo insegnano già da bambine e facciamo quasi fatica ad essere schiette con un molestatore e a ribellarci quando ci importunano

infatti, almeno avessero messo George Cluney!

Comunque  ,per chi volesse il film di Woody Allen è questo

Strano discorso per un movimento (quello femminista) che  indica che  ogni corpo è bellissimo (oh ragazzi ,si vede solo quello femminile ,che  ci volete fare)

Ma ,perchè se fosse stato Cluney (che  dovrebbe essere Clooney) non sarebbe stata una molestia  (quale  poi ?) ,questo dimostra che  la mia teoria  non è tanto campata in aria  che ho riportato con la vignetta di Martina

Quando dico che  il femminismo è ipocrita intendo anche  per questo motivo ….

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: