Skip to content

I nuovi “superuomini”

18 novembre 2014

cavaliere

Da una ricerca su internet (la teoria del superuomo l’ho appena sentita)

Per Nietzsche, l’intera storia del pensiero occidentale è storia del nichilismo. Da Platone in poi, l’uomo ha creduto che esistesse un “mondo vero” di cui questo mondo è soltanto una copia. E’ l’illusione dell’idea di “verità”, che secondo Nietzsche è appunto un’illusione (che la scienza moderna perpetua). Ma oggi l’uomo si è reso conto che Dio è morto, anzi, che l’uomo stesso l’ha ucciso: l’uomo ha finalmente distrutto le proprie illusioni. Questo momento è molto importante ma anche molto pericoloso. Infatti l’uomo può lasciarsi andare al “nichilismo passivo”, all’idea che niente ha più importanza, perché non ci sono più valori. Ma secondo Nietzsche, l’uomo deve invece cercare di superare se stesso in un “oltreuomo”, che sta all’uomo così come l’uomo sta alla scimmia. L’oltreuomo è colui che è in grado di sopportare la morte di Dio (la fine dei valori) perché è capace di creare nuovi valori.

Ecco il bandolo della matassa ,creare dei nuovi valori e sembrano che questi uomini li abbiano trovati questi valori ,cioè darsi tante martellate sui coglioni, mi sono imbattuto in questo video

Dura nemmeno tanto ,5 minuti ,ci sono persone  note e altre meno note, di solito vengono chiamati come Maschi Pentiti ,ma io li reputo appunto dei superuomini ….

Perchè superuomini ? Ma perchè sono superiori al volgo …questo volgo tanto violento (solo maschile ovviamente)

Cercano di mettere il volgo nella giusta carreggiata pronunciando il verbo “Non picchiate le donne ,che  è sbagliato”

Ci sarebbe da rispondere ” E grazie  al cazzo ”

Sarebbe quasi commovente tanta banalità ,ma loro vanno oltre dicendo anche che  le donne ,devono anche essere rispettate

Ci sarebbe ancora da ribadire ” E grazie al cazzo ”

Peccato però che omettono che  magari ,  picchiare anche  gli uomini non mi sembra una grande azione e magari ,anche  il rispetto reciproco non sarebbe  poi male ….

Ma loro sono “superuomini” e si innalzano ad un livello superiore ad altri uomini che  ,non capendo la grandezza delle  loro azioni ,picchiano le donne  in continuazione  …

Che ci siano uomini bastardi nessuno lo mette  in discussione  ,come ci sono immigrati che rubano e ,ci sono quelli ,con gli occhi castani che sono tifosi della Roma  …

Eppure non mi sembra che , quelli che hanno gli occhi castani siano tutti tifosi della Roma , mio fratello ad esempio ,essendo gemello ,ed  avendo gli occhi castani pure lui ,è tifoso della Juventus …

Ma stai a vedere che  lo stesso discorso vale per gli immigrati e ,strano a dirsi anche  per gli uomini ?

Che magari non sia un pochino sessista fare un comizio di quanti gli uomini siano cattivi ,omettendo (volutamente?) che  anche  l’altra metà del cielo non sia immune a tali pratiche  ?

Ma io non sono di certo un superuomo e, magari , confondendomi al volgo non riesco a capire tale grandezza di questi superuomini ,d’altronde  solo l’elitè può comprendere tale grandezza  … pazienza ,per rifarmi mi sono visto tre video di amici che , anche se non portano la maglietta di noi no … (ma chi sarebbe quel demente che  si metterebbe la maglietta noi si ?) ,possono dire anche cose interessanti , sicuramente meno banali che  picchiare le donne  è sbagliato (ricordatelo e segnatelo ,perchè ,non si sa mai che  ve lo dimentichiate)

Annunci
5 commenti leave one →
  1. 19 novembre 2014 09:46

    Vabbé, ma in tutta questo mare di banalità c’è pure un lato positivo (rilevato come negativo da uno degli intervistati): a Bologna c’era poca presenza maschile.
    Forse non siamo ancora rincretiniti del tutto.

    • 19 novembre 2014 10:14

      Anche perchè Michele ,andare in un convegno e sentirti ripetere che sei uno stupratore , assassino e/o violento solo perchè sei nato con il pene ,farebbe anche girare le scatole e si lamentano pure che ci sono pochi uomini ,facciano un convegno dove si spiega che si possono fare anche centri anti violenza aperti agli uomini che , se subiscono violenza ,non sono degli alieni

  2. 19 novembre 2014 19:42

    Ciao Mauro.
    Gli uomini hanno un gran mal di pancia, ma non vogliono riconoscerlo e meno ancora farlo sapere in giro.
    Così sono pochi quelli che vanno alle riunioni dei maschipentiti, per i motivi da te indicati, ma pochi anche quelli che si espongono avvicinandosi alle tematiche del Momas.
    Alla presentazione dei 3 libri ci saranno state forse 12 persone. Io, pur pessimista per natura, ne attendevo almeno 30/40. Amen.
    Forse in futuro…
    .
    Colgo l’occasione per notare però questo, che tutti e 4 gli intervenuti, più l’organizzatore dell’evento (il Cesarone) sono uomini di una certa età (sigh!) e tutti ex sessantottini.
    Proprio così.
    Come dire: alcuni di quelli che facevano casino 40 e rotti anni fa, continuano da rompere le scatole ancora oggi. Perché lo spirito è lo stesso di allora.
    .
    Adesso tutti orinano sul ’68.
    .
    Io no.
    .
    E i giovani? Quelli che dovrebbero essere sul fronte, dove sono?
    .
    Ciao e auguri.
    .
    Rino DV

    • 19 novembre 2014 20:37

      Caro Rino ,hai ragione su tutto e i giovani ? Quelli che gli stanno fottendo tutto ,partendo dalla sicurezza nel futuro ,non si muovono e ,quando si muovono ,fanno più danni che altro ,spaccare una vetrina e/o dire “puttana” ad una femminista non risolve veramente nulla . Sono esternazioni di pancia ,come la droga che ,al momento che l’assumi ti fa andare al 7 cielo ,ma poi hai un tracollo sia mentale che fisico, per motivi anagrafici ,anche se di poco ,non ho conosciuto il 68 e un pochino mi dispiace …. Ho visto la presentazione dei tre libri ed è vero che eravate in pochi , io ripeto sempre meglio pochi che molti ma “disattenti” , è una situazione difficile ,sopratutto per i tempi che stiamo passando oggi ,per esempio era la giornata internazionale dell’uomo passata nella totale indifferenza anzi , sono di nuovo parsi i numeri del femminicidio, ed a proposito di questo ,so che stai monitorando i vari casi con i suicidi al seguito .. vorrei segnalarti questo sito , per vedere magari se i numeri combaciano ,perchè ,per i femminicidi ,per alcuni sono 96 per altri 39 vedi te …. http://www.delittifamiliari.it/920/251-delittifamiliari-all11-novembre-2014/

  3. 19 novembre 2014 21:37

    Grazie della segnalazione. Mi è davvero utilissima. A fine anno confronterò i miei dati con quelli di quel sito.
    Mi pare che in sostanza combacino (compresi i suicidi degli autori).
    A gennaio farò un relazione.
    Ciao e grazie ancora.
    .PS: non ti lamentare del fatto che sei un po’ più giovane di noi.
    Quello che non hai visto e vissuto… lo vivrai!
    Rino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: