Skip to content

La cultura della sconfitta

13 ottobre 2014

Da ”  il corpo delle donne” una “invitata dal Portogallo racconta le sue disavventure con il mondo maschile  …. di come  il femminicidio ( 18 avvenuti nella patria  lusitana da Gennaio) sia presente in tutti gli stati e che, questi uomini siano veramente dei serial killer …

Vediamo ,punto per punto

 L’AMORE E’ TUTTA UN’ALTRA COSA

La magliette scollate maschili vanno di moda, vero? Vedo maschi di tutto il mondo che mostrano pettorali tonici e scollature da urlo.
E se un giorno gli uomini lanciassero una nuova moda e iniziassero a usare short da cui sporgono cosce ben definite e una fettina di natica soda e provocante, voi, oh donne, vi sentireste in diritto di palpare quel ben di dio, molestando un maschio innocentemente seduto in autobus?

Non saprei ma che  io abbia  visto una donna  toccare un sedere di un uomo quello si , scherzosamente e in modo consensuale sia chiaro (chiariamo subito )


Vi sentireste talmente provocate da intimidire l’uomo con sguardi insistentemente bavosi e obbligarlo a lasciarvi toccare ogni suo muscolo esposto e non?
A mio avviso, in condizioni psicofisiche sobrie, una donna non oserebbe molestare un uomo. E non credo sia solo per il fatto che l’uomo di solito è fisicamente più forte e reagirebbe, difendendosi.
C’è una ragione più sottile e fondamentale chiamata rispetto. Rispetto per la persona, vista non come giochetto sessuale e provocante bensì come essere vivente dotato di dignità. Almeno di un briciolo di dignità.

Con sguardi bavosi forse no, ma figo e gnocco ,li ho sentiti eccome  eppure anche qualche  fischio di approvazione ,senza contare che ero presente all” Arena di Verona  a vedere Romeo e Giulietta e alla paura che  ho avuto (credevo che fosse il terremoto )  alla presentazione del figo di turno ,ma evidentemente funziona  in questo modo ,  per le donne  è rispetto ,per gli uomini sono una manica di bavosi


Qualche giorno fa un amico mi ha raccontato di un schifido momento vissuto da una sua collega di lavoro. «Erano le 7 del mattino, sedeva sola in una delle file in fondo all’ autobus. È salito un uomo e si è seduto di fianco a lei… le ha puntato un coltello intimandole di fargli fare tutto ciò che desiderava. L’ha quindi molestata, mettendole le dita dentro la vagina e toccandola dappertutto». Io: «Meu deus…e l’autista non ha notato nulla?!». Il mio amico a quel punto: «Nulla… comunque lei vestiva una minigonna eh!».

Qui sono completamente d’accordo ,la minigonna  non centra nulla  ,questa è una molestia  ed è un crimine  e  va condannato ,punto e stop 


Non è la prima volta che devo ascoltare questo commento. E mi sento così triste nel notare che secondo molti uomini e donne (ahimè…) la provocazione femminile e la minigonna sono COLPEVOLI della violenza e molestia maschili.
Non manca qualcosa nelle loro prospettive? Veramente si può dare la colpa a un abito troppo corto e provocante? Provoca chi e cosa?!

Non è una scusante per una molestia ,ma posso dire da uno che  non ha  il tarlo dell’abbigliamento provocante, che  una donna  in short si nota eccome  da una che  di short  non lo indossa ,e lo ripeto ,l’ho notato anch’io che  non sono un feticista per queste cose  


Dal giorno di quella discussione, ogni volta che salgo sugli autobus (miei compagni di viaggio quotidiani…) mi siedo davanti. Ciò nonostante continuo a usare gli short.

Quindo ,si deduce che  non è successo nulla a lei (se no ce  lo avrebbe fatto sapere) quindi si deduce che  non è automatico che  ,chi indossa lo short subisce violenze 

Nelle ultime settimane, cronache dalla Norvegia, India, Pakistan, Nigeria, Italia. E (2º ahimè…) sempre e comunque Portogallo. Tutto il mondo è macchiato di femminicidi. Un’emorragia senza ritegno né vergogna.

Disdicevoli senz’altro 


E mentre le persone del mondo sono intente a seguire i mondiali di calcio in Brasile (da me boicottati per innumerevoli ragioni), fatti anche e soprattutto (3º ahimè…) di corpi seminudi a sculettare urlando i propri inni nazionali e di giornaliste sexy (onnipresenti negli articoli pubblicati su facebook), c’è chi decide di smetterla con la repressione causata dalla sua famiglia, soffocando la vita della moglie e dei due figli e, dopo essersi lavato le mani, va con amici a vedere la partita.

Ho seguito i mondiali ,con l’audio della giallappa’s ma vi giuro non mi e fregato ne  dei corpi seminudi ( senza essere intimidite da nessuno/a ) ne delle giornaliste sexy (e chi erano ?) Ne  tanto meno ho ucciso qualcuno ,sarò strano io 


Oppure chi non concorda con il diritto all’istruzione delle proprie donne e bambine, le violenta, le rapisce, le impicca con immane crudeltà e rivendica il silenzio di queste femmine in nome di una religione. Che religione non è.
Oppure chi, a Lisbona, incazzato per una richiesta di divorzio, irrompe nella clinica della moglie e la accoltella, ancora più incazzato perché lei osa reagire.
Questo succede. E schifosamente senza vergogna. Il diciottesimo femminicidio in Portogallo dal gennaio 2014.
Due settimane fa alle dieci del mattino, una giovane di 28 anni, dentista, è stata violentemente accoltellata nel suo ambulatorio dal marito trentottenne. La donna intendeva divorziare nonostante l’uomo si rifiutasse di finire la relazione. Dunque quale modo migliore per impedirle di chiedere il divorzio e mostrarle CHI comanda? L’ha accoltellata al petto diverse volte, tra le grida della donna e dei pazienti nella sala d’attesa.
È uscito dall’ambulatorio e, con le mani insanguinate, si è seduto a un bar e ha bevuto un caffè. Rapido ed efficace.
Sono dunque questi gli uomini che ci circondano e vogliono fare parte delle nostre vite?

Tutte storie terribili ,eppure  fino ad oggi (e si spera anche  nel futuro ) non mi sono mai macchiato le mani di sangue  e conosco anche  altri uomini che  non l’hanno fatto, ma forse gli strani siamo noi ,a questo punto 


Uomini che non sanno costruire relazioni mature e paritarie?
Uomini che non accettano i cambiamenti?
Uomini deboli che temono di perdere il controllo delle situazioni?
Uomini fuori di sé che non ascoltano né rispettano?
Uomini liberi di sgozzare pensieri e gole delle donne?
Uomini che non conoscono l’amore. Conoscono la possessione, l’ossessione e la gelosia?

Sarebbe da  girare la frittata ,ma oggi non mi va  ,mi preme  di più l’ultima domanda che  pone  


Uomini che da bambini non hanno imparato a perdere, perché sempre protetti dal dolore e dalle sconfitte?

Sconfitte? Quindi avere una donna al proprio fianco è una vittoria? Alla faccia della donna  oggetto ,anzi da mettere  su un piedistallo come  appunto un trofeo e sarebbe questo il rapporto paritario?

C’è qualcosa che  non mi quadra sopratutto in un sito che  va contro la donna  oggetto … quindi dimostra che  l’uomo deve “combattere” o giocare una partita (il contesto è quello) per avere il premio tanto ambito , in poche  parole  deve “sbattersi ” stai a vedere che  aveva ragione quel laziale fallito di Fabrizio 🙂 ?


Uomini che fin da piccoli non sono stati educati al rispetto e all’uguaglianza. Spesso sono proprio le madri a non sapere insegnare a rispettare le donne, perché vittime anch’esse di un sistema impregnato di maschilismo sottile e consuetudinario.
Manca la prevenzione, l’educazione al rispetto e alla gestione dei sentimenti più intimi e vulnerabili.
Mancano la voglia e la pazienza di ascoltarsi.

Manca solo agli uomini ?

E noi, donne, non definiamolo amore. Chiamiamolo col nome che si merita: chiamiamolo ossessione, gelosia, morbosità, possessione, desiderio malato.
Non chiamiamolo amore, ciò che provano quegli uomini.

L’amore è tutta un’altra cosa.

Vero l’amore  è rispetto reciproco e qui ,di reciproco ,ne vedo ben poco

Annunci
4 commenti leave one →
  1. Paolo permalink
    14 ottobre 2014 15:08

    posto che secondo me quando un rapporto d’amore finisce la sconfitta è di entrambi (ma quanto pare le donne la gestiscono meglio di alcuni, per fortuna pochi, uomini) avrebbe potuto scrivere delusioni al posto di sconfitte

  2. 16 ottobre 2014 14:55

    Quelli che governano
    veramente gli usa
    e quindi l’occidente sono i
    Rockefellers e i
    Rothschilds e Obama è solo un
    pupazzo.
    Leggete “Cruel hoax” di Makow.
    Sono loro i responsabili
    della troika, delle adozioni
    trans ( ci arriveremo )
    e della misandria globale.
    Femminismo e omosessualismo
    sono solo due ideologie imposte
    dall’elite con precisi scopi
    politici: per esempio mentre i nazisti di Kiev
    organizzavano il colpo di stato
    in Ucraina negli stessi giorni
    pussy riot, femen e luxurie varie
    si recavano a Sochi a fare
    propaganda anti Putin.
    Quello che fanno è inaccettabile
    perchè violentano i bambini.
    Vanno fermati subito in quanto
    sono dei pazzi furiosi
    malati mentali
    e vanno condannati per
    crimini contro l’umanità.
    Sapevatelo!

    • 16 ottobre 2014 18:35

      Femminismo e omosessualismo sono ideologie del politicamente corretto quindi che Obama e l’occidente li appoggi ,non ci trovo nulla di strano ,anzi ..il problema comunque resta uno solo , cioè la criminalizzazione del maschio in quanto tale ,ovvio che in un humus del genere, il gay ad essere ingiustamente denigrato e sbeffeggiato e a subire violenze solo per il fatto di essere gay in passato ,si è passati all’opposto cioè l’uomo ideale è l’ uomo gay ,no tenendo minimamente presente che ,anche un gay ,essendo una persona come tutti noi , e che può fare cose giuste come cose sbagliate l’essere gay di certo non lo indica come essere perfetto

      • 28 ottobre 2014 12:26

        Si ma i gay sono una piccolissima minoranza eppure riescono a richiamare le maggiori televisioni internazionali e a smuovere la politica ad altissimi livelli.
        Questo è possibile perchè tutto parte dall’alto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: