Skip to content

Una nuova educazione

18 settembre 2014

Password della nuova teoria  gender : Educazione

Educare al rispetto, alla sessualità ecc ecc ,peccato solo di una cosa ,che questa educazione ,che questo rispetto sia solamente da una parte e riguarda il maschio (sapete benissimo che ,quando le femministe denigrano ,distinguo tra uomo e maschio)

Ovviamente , come spesso succede ,ha fatto scalpore l’omicidio-suicidio che  è avvenuto a Milano ,dove  il ragazzo ha trascinato nel vuoto la ragazza in mezzo a urli di paura e terrore …

Storia terribile ,se  proprio uno deve ammazzarsi, lo faccia veramente per conto suo , scriva pure una lettera al vetriolo contro quella che ha fatto compiere l’insano gesto anche se ,con la morte non si risolve nulla  …

Poi leggo di un ventenne che, lasciato dalla ragazza, la getta dal terrazzo e poi si butta a sua volta.
Leggo stralci della lettera che ha scritto prima di ucciderla e di suicidarsi.
Dice che voleva che lei soffrisse, che provasse “terrore prima di dire addio a tutto”.
Di nuovo un uomo che non accetta un “no”, un uomo che non accetta che una donna voglia andarsene, un uomo convinto che quella era roba sua, che doveva essere punita per averlo lasciato, che meritava di soffrire, di perdere tutto.
Di nuovo un uomo che vede una donna come un oggetto di proprietà, una cosa che non ha diritti nemmeno sulla propria esistenza.
Ecco a cosa serve l’educazione.
Serve a far crescere tutti e tutte nella consapevolezza che l’altro/a da noi non è una nostra proprietà, che i suoi bisogni, le sue aspirazioni, le sue scelte sono legittime e devono essere rispettate, anche quando lo/la allontanano da noi.
Serve, anche, ad impedire a giornalisti e opinionisti vari, di scrivere boiate come “raptus” davanti ad una simile notizia.
Non sapevo che ,gettarsi da un balcone  fosse un segno di equilibrio mentale ,infatti ,vedo ogni giorno persone che si gettano dal terrazzo  ,   evidentemente nuovo sport nazionale ,non è sicuramente un raptus , il patriarcato insegna in modo esplicito che bisogna gettarsi da una altura … sarà per quello che tanti muratori muoiono ,perchè lo impone il patriarcato  non invece ,per un misero stipendio ,devono sottostare a leggi sulla sicurezza inesistenti … non è il patriarcato ,ma no chiamatelo raptus ,e poi ancora con la storia del possesso ,della gelosia  … su ,questo devo riportare un ottimo commento di Armando Ermini
una educazione sana, oltre naturalmente al rispetto, dovrebbe anche insegnare agli uomini che proprio non vale la pena dannarsi per una donna. Perchè la furia violenta, checchè se ne pensi, nasce dal considerare la donna il centro del proprio mondo. Non una proprietà di cui si intende disporre a piacimento, ma una persona da cui si dipende psichicamente così tanto da non poterne fare a meno. Se l’uomo riuscisse a fare “spallucce”, a pensare che morto un papa se ne fa un altro, non solo ci sarebbero meno drammi, ma calerebbe moltissimo anche prosopopea di certe donne che giocano il proprio potere sulla fragilità psichica di molti uomini.
armando
Forse ha veramente centrato il punto il buon Armando ….
Che le donne vengano messe su un piedistallo non è una cosa da poco, come ho visto ieri sul servizio delle iene  ,si credono “regine” … praticamente si danno un alto valore , come per i soldi ,se proviamo ad immaginare
Per i soldi  si ruba ,si uccide , si vende anche il proprio corpo (devo fare un post sulla regolamentazione della prostituzione  ) si truffa , si fanno le peggiori nefandezze ,perchè  appunto i soldi danno potere ,proviamo ad equiparare  donne=soldi  ,chiaro che ci si comporta alla stessa maniera , forse è questa l’educazione da cambiare ,cercare di trattare le donne  come nostri pari ,che ,anch’esse ,come gli uomini ,possono sbagliare come possono dire cose esatte , purtroppo dai commenti anche sotto ,è un impresa ardua
. L’uomo rifiutato o abbandonato si sente avvilito dalla donna (che nei secoli passati e nella nostra cultura patriarcale è sempre stata considerata inferiore e sottomessa) e si riappropria del senso di potere e dominio nei confronti della donna uccidendola o usando violenza su di lei. La verità è che l’ Uomo ha sempre fatto schifo, ma gli uomini di oggi fanno ancora più schifo… Guardacaso le donne non si sognerebbero mai di compiere simili efferatezze come quelle che compiono gli uomini sugli altri esseri viventi.. e se avete qualcosa da obbiettare mi potete portare l’esempio di una su un milione… Le donne non sono nè superiori nè inferiori rispetto agli uomini, sono semplicemente MIGLIORI… Ecco tutto…
Non so che rispetto ci sia in queste  parole , ed non è un caso isolato …mettendo sempre le donne come migliori sempre e comunque ..l’educazione che tanto si parla ,il rispetto, punta a questo ?
Si dice che odiamo le donne  con i nostri “not all man”  (leggete questo articolo) ” http://lunanuvola.wordpress.com/2014/09/16/si-voi-le-odiate/
pero ,io leggo ,sempre più spesso che l’ odio per gli uomini e sempre  più intenso ,ogni giorno che passa ….
Risposta a  http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=62678&typeb=0
Annunci
2 commenti leave one →
  1. 20 settembre 2014 18:42

    Sai, sembra che cambino gli scenari ma il trama resta sempre lo stesso. Quel che deve cambiare nelle persone è la consapevolezza di quel che succede intorno. Riguarda un po’ tutto a mio parere… e sopratutto la tematica del femminismo che bisogna tirar fuori quanto più possiamo per aprire gli occhi! 🙂

  2. 20 settembre 2014 18:45

    p.s. Sai, pensavo che è perchè ho problemi di vista ma Il font del testo nel tuo blog è difficilmente leggibile, ti consiglio di cambiare il font o la dimensione di questo. E’ un consiglio mirato per esser letti da più persone, se lo accetti ovviamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: