Skip to content

Quanto vale la vita di un uomo (2 parte) ?

14 settembre 2014

Dove la trasmissione  goliardica in questione ha fatto uno scherzo , ho visto  qualche volta la trasmissione e mi faceva che facessero scherzi (anche pesanti) agli uomini .che poi , i cosiddetti scherzi fossero programmati o meno ,è un altro discorso , ma non mi sembra che gli uomini fossero esenti da tali goliardie…

Molte dissero successivamente che non guardavano la tv e per quello non avevano reagito.
Ma se quella sera ipotizzai, avessero appeso un ragazzo nero e lo avessero stampigliato sul culo, avremmo reagito contro la trasmissione anche se la tv non la guardiamo. E perche?
Perche i giornali avrebbero denunciato il grave fatto, perchè i nostri amici che guardano la tv avrebbero organizzato giustamente una protesta e sarebbero stati indignati e noi con loro.

Manca la controprova , bisogna vedere comunque  il contesto , magari un ragazzo nero sarebbe stato eposto a dure critiche o magari si sarebbe concluso con una risata  (visto che  in quei scherzi erano destinati ai VIP e non alle persone comuni) bisogna prendere in considerazione anche questo …

E se quella sera avessero appesa un’ orsa che gridava e l’avessero stampigliata, la protesta sarebbe stata grande e noi avremmo giustamente, dico e ripeto giustamente ,protestato.

Sarebbe stato certamente fuori contesto ,l’orsa sarebbe stata più una parte attiva di uno scherzo (  mi ricordo che fu usata anche una tigre)  ricordo sempre che si parla di scherzi a parte

IO LAVORO su QUESTO
Lavoro sullo scavare, sullo sradicare, sul fare emergere perché, parlo alle donne ora, quest’ estate hanno ucciso molte donne –non parlo dei femminicidi con figli ma solo quelli che coinvolgono solo le donne-e i giornali hanno messo la notizia in cronaca e poche e pochi hanno protestato flebilmente e in poche ne abbiamo scritto.

Ricapitoliamo ,un culo stampato porta agli femminicidi ,in un strano giro di paroloni , poche ne hanno scritto ? Cosi poche che è stata fatta una legge ad hoc dove gli uomini (qui si razzista e sessista) erano gli unici colpevoli …

LAvoro sullo SRADICARE quel sentimento che non ci fa volere assomigliare a quelle morte ammazzate perche non vogliamo che la loro debolezza che giudichiamo da perdenti ci si appicichi addosso, non vogliamo che il loro essere vittime si allarghi su di noi e ci coli addosso. E’ SCOMODO da ammettere

E allora Il femmicidio diventa fatto privato, il femminicidio è “cosa della coppia”, il femmincidio che teniamo lontano da noi perchè è sgradevole apparire vittime in un momento storico in cui stiamo facendo tanti passi avanti.

Sono una tragedia familiare e non sono per nulla perdenti ,perdenti le state  definendo voi ,meritano invece rispetto che l’articolo in questione non gli sta dando per nulla  , state facendo passi avanti ,ma non c’era  un sistema patriarcale e maschilista che  vi opprimeva ? Strana questa schiavitù

E se siamo riuscite a diventare dirigenti, o giornaliste o professore non vogliamo mischiarci con quella lacuna,con quella macchia con quella stigma che ci ricorda come eravamo e come in parte ancora siamo: discriminate e “perdenti” in una società che al contrario premia solo i vincenti o chi così appare.

La società è vero premia solo i vincenti , no mi sembra a dire il vero di vedere tanti uomini vincenti ,chissà se è vincente il barbone  al ciglio della strada ,o un operaio che si alza alle 6 , o un muratore che cade da una impalcatura ,questi oppressori del genere femminile , che sono la stragrande maggioranza , non mi sembra che siano tanto considerati dalle cronaca …

Quest’ estate l’intera comunita nera si è mobilitata per il ragazzo ucciso dalla polizia: l’intera comunita.
Poveri degli slams, professori di Yale, magistrati, dirigenti attori registi: tutti in piazza per il ragazzo. Io ero ammirata, avrei voluto abbracciarli per come erano compatti coesi verso un’ ENORME INGIUSTIZIA..
Avete visto dirigenti donne d’ azienda italiane, giornaliste, imprenditrici, professoresse universitarie scendere in piazza per le nostre MORTE AMMAZZATE?
No.

 

Ah no e il million bilion rising fatto il 14 febbraio ,me lo sono immaginato io ?

Nessuna classifica per stabilire se vale di piu la vita di un nero di una donna o di un’ orsa. Non è questo il tema. LA VITA VA SEMPRE RISPETTATA.
Ma io lavoro E LAVORERO’ sullo sradicare le cause che ci fanno assistere ad un programma dove una donna viene appesa come in un campo di concentramento, SENZA REAGIRE.
E se per scuotere le coscienze devo usare ESEMPI FORTI che scuotano le coscienze, LO FARO’.
E i vostri commenti sono sempre benvenuti se sono educati e se vi prendete la briga d riflettere e leggere un post fino in fondo.
Buona giornata

Menziona  la razza (nero) , il sesso (donna) ,  l’0rsa (animale) ,non menziona  l’uomo e qui ,mi fa tornare  alla domanda iniziale  ,quanto vale la vita di un uomo ?

Sembra che non valga nulla ,visto che non lo menziona  nemmeno eppure ,come detto in precedenza ,non è che ci beiamo di questa etichetta di “oppressori” ,nno mi sembra che ,per gli uomini la vita sia rose e fiori

Altro che prosciutti appesi ,cara Zanardo ,  molti uomini devono essere appesi per un tozzo di pane  ma , forse la renderà felice ,anche li non ci sarà nessuna  protesta..

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: