Skip to content

Pareggi

11 settembre 2013

Inizio con una metafora calcistica … se si parla di pareggi è certamente più spettacolare un 3-3 che un risultato ad occhiali (0-0) eppure, in tutti e due i casi danno sempre un punto ,perchè inizio da questo ? Perchè mi è capitato di leggere questi due articoli un pochino leggeri ,ma possono dare l’idea di cosa significa pareggio

http://27esimaora.corriere.it/articolo/la-parita-al-ribasso-e-la-fila-per-vedere-gabriel-garko/

e con la nuova versione di striscia la notizia questo

http://comunicazionedigenere.wordpress.com/2013/09/11/litalia-dei-velini-e-dei-machisti/?preview=true&preview_id=35639&preview_nonce=7fae693340

Questi due casi si indica di come la sospirata parità sia uno specchietto per le allodole , praticamente si vuole rovesciare il tanto deprecato maschilismo ,facendo l’esatto opposto ,cambiano l’attori ma non la sostanza ,come ho ripetuto molte volte .

Di Ricci e di striscia la notizia (che non vedo da eoni) me ne frega poco ,per non dire nulla ,e non ho mai fatto follie per le veline ,anche quelle mi interessava poco ,tanto che ,ormai con internet ,per vedere un pochino di pelle scoperta ,basta veramente poco … di certo non si aspettava ,come in un tempo addietro COLPO GROSSO  ,diventato programma cult alla fine degli anni 80 …

la verità invece che ,gli ascolti di striscia , rispetto al passato ,sono in picchiata, ed allora si è cercato di dare una scossa ,cambiare gli attori ,mettere due donne a condurre e due “velini” di contorno …

Che ci siano le veline o i velini mi interessa poco ,ma mi interessa dare risalto a questa discussione

E ti pareva! A me va benissimo, invece. Perché solo noi donne dobbiamo essere ridotte a oggetti da copertina? Al mondo ci sono anche un sacco di uomini giovani e strafichi che sicuramente non si fanno problemi a stare in mutande e sculettare su un palco.

Non hai capito che è una provocazione (come quella delle veline vestite)? E poi scusa, secondo te l’oggettivazione delle donne si risolve piazzando due velini sul bancone? La rappresentanza e rappresentazione delle donne in tv, come dicevo sul post, va risolta riequilibrando una presenza femminile di qualità e non “peggiorando” (lievemente) quella maschile tanto per dire “che pure gli uomini sono oggetti così non vi lamentate” (m.)

Questa è la risposta data ,intanto adesso mi devono elencare quali programmi ci siano ancora le valette mute, per carità vedo poca televisione ,ma non mi sembrano cosi numerosi ma , oltre a questo ,la rappresentazione degli uomini e caduta in basso grazie ai loro piagnistei sul femminicidio e trattare tutti gli uomini da delinquenti ,altro che velini nudi …siamo descritti in questo modo ,ma lei però   mette (lievemente)

a me non me ne importa nulla..basta non guardare certi programmi e il problema sarebbe risolto…basterebbe che tutti guardassimo cose più intelligenti

Sensato ,senza ombra di dubbio ,se un programma non piace non lo si guarda , diminuiscono gli ascolti e il programma chiude  ,sopratutto un programma in un emittente privata

Scusa Mara Meo ma se dovessimo pensarla come dici questo blog non avrebbe alcun motivo di esistere (F.)

Non sarebbe poi una cattiva idea 😀 ,ma che vuoi bisogna dire che gli uomini fanno schifo e lo dicono  grazie ai programmi trash

 ci sono cose piu’ importanti a cui pensare..tipo i nidi mancanti, le donne discriminate al lavoro…ecc….che me ne frega a me di striscia..sono falsi problemi

Va beh , si vede solo una parte ,sembra che ,agli uomini vada tutto a gonfie vele ….ma insomma la frase è anche condivisibile ,seppure di parte ,ma condivisibile

Abbiamo qualcosa di più importante a cui pensare” tipica risposta italiana media. Abbiamo sempre qualcosa di più importante da pensare della civiltà. La tv è lo specchio della nostra società. In altri Paesi le pubblicità sono completamente diverse dalle nostre perchè le mentalità sono diverse da quella italiana. In Italia le pubblicità di prodotti di igiene per la casa,ad esempio, vedono sempre e solo le donne come protagoniste questo perchè in Italia le faccende domestiche sono viste come “roba da donna”. Come puoi pretendere di trovare asili nido se l’immaginario comune dice che le donne debbano stare in casa a crescere figli e fare la casalinghe? Come pretendi che le donne non siano discriminate sul lavoro se il lavoro femminile viene ancora visto come complementare a quello maschile? La civiltà, e quindi la parità, come l’economia sono una catena, non puoi pretendere di avere rispetto come lavoratrice e mamma se non ne hai come donna e essere umano. Che poi mi chiedo, chi la pensa come te come mai si trova su questa pagina? (F.)

Ed  eccola la risposta piccata ,come si permette di dire che ,nel loro blog scrivono stupidaggini? Che  è la TV che porta al femminicidio ?  Di donne che lavano i pavimenti ,(per la cronaca ,sabato l’ho lavato io il pavimento)  di donne che spolverano portano alla violenza ? (In che modo mi è ancora oscuro )

Io invece credo sia importante, in questo modo molti uomini potrebbero rendersi conto di come sia ridicolo e stupido indossare certi vestiti o molto spesso “non vestiti” e ballare in modo provocante prima di una trasmissione. A volte manca questo, mettersi nei panni di… perchè questo modo di capire ed intendere ha assuefatto molte, molte persone che potrebbero ricredersi, potrebbero farsi delle domande proprio come noi ce le siamo fatte.

Sono scelte loro ,li pagano ? Buon per loro ,a me ,personalmente non mi tolgono proprio nulla ,non li vedo ed è finita la discussione … e se li vedessi questi velini credo che resterei indifferente ….

Allora, premetto che la figura del velino, come quella della velina, mi sembra una grandissima stupidata. Soprattutto in un programma che dovrebbe fare informazione e trattare argomenti abbastanza seri (certo non è Report, ma non è nemmeno la Pupa e il Secchione, per dire). Ancora di più mi sembra inutile che si parli del velino come di una conquista femminile quando invece mi sembra più uno strumento per tenere le femministe “buone” (ora che abbiamo oggettivato i corpi degli uomini, lasciateci oggettivare i corpi delle donne). D’altra parte, forse sarebbe anche utile un po’ di swap, come quello che spesso fate voi sul blog. Vedere due uomini mezzi nudi che ballano mentre due donne (più o meno competenti) vestite conducono stanno sedute a condurre il programma potrebbe rivelarsi interessante. E dal momento che l’idea di due uomini che ballano e di due donne che conducono da tanto fastidio ai maschilisti che rivendicano il loro “diritto” di vedere il loro paio di tette in prima serata, perché non mandare avanti questa versione di Striscia la Notizia così “disturbante”?

A me non disturba proprio per nulla ,non ero un amante della veline , tanto meno dei velini ,fare come lo chiamano loro Swap ,io lo chiamo scimmiottare il patriarcato o maschilismo , se proprio vogliono cambiare ,che cambino veramente ,in idee diverse ,ma vedo invece che ,a qualcuna l’idea di vedere i velini non dispiace …ma d’altronde è come per il divo in questione dell’articolo della 27 ora  , 500 per fare la fila e pagare 15 euro per una foto , non ci vedo molta differenza  ,questo è un pareggio per 0-0 .

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: