Skip to content

Riunione del gruppo “femminicidio?”

1 settembre 2013

Ieri , a Milano ,si è svolta questa riunione ed è stata una riunione interessante sotto molti punti di vista ,alcuni erano amici di uomini beta ,quindi che già conoscevo ,ma si sono aggiunti anche i facenti parte del movimento femminile per la parità genitoriale ….

Si è molto discusso di un possibile centro anti violenza ,c’è chi come Fabrizio marchi lo voleva per soli uomini e chi invece lo voleva aprire anche alle donne che ,con il centro anti violenza tradizionale non hanno voce in capitolo …

Riassumendo molto …nei centri anti violenza tradizionali entrano intanto solo le donne e chi ha i soldi ..una specie di ospedale americano dove  prima vedono se hai l’assicurazione

Lo scopo invece sarebbe di costruire un altro “ospedale” che sia aperto un pochino a tutti quelli che subiscano violenza ..

Qui ,sono stato in disaccordo con Fabrizio ,ma non il perchè gli uomini non subiscano violenza ,ma ho sempre detto e pensato che la violenza non ha sesso e quindi anche i centri anti violenza  devono rispecchiare quanto detto prima …

Sarebbe  rivoluzionario già solo dimostrare che anche gli uomini non  sono tutti quei mostri descritti nei media ,ma che anche loro subiscono eccome

Un centro per soli uomini invece , anche se sarebbe un colpo politico davvero forte ,si “scimmiotterebbe ” un pochino i centri anti violenza tradizionali..penso ,nel mio piccolo , che se siamo diversi ,ci dobbiamo comportare in maniera diversa ,e fare aprire il centro non in base al sesso ,ma alla necessita della singola persona , per me è la strada da seguire e,lo ripeto ,sarebbe già rivoluzionario …

Chiariamo una cosa comunque ,ai tempi nostri ,se c’è un genere che non gli importa niente a nessuno ed anzi viene descritto nei peggiori dei modi ,questo è il genere maschile ,è davanti agli occhi di tutti  e qui riportiamo al secondo punto ,che a me stava più a cuore ,che è il decreto del femminicidio

Questo decreto ,detto più volte che  è un aberrazione  costituzionale , divide i due generi in buoni o cattivi ….i primi segnali stanno già arrivando ..basta che uno si metta a posto il”pacco” e subito viene condannato per molestie ,anche uno sguardo di troppo può davvero diventare “pericoloso” per l’uomo

Qui ,invece sono stato d’accordo con Fabrizio ,che bisogna agire in modo tempestivo …perchè ,oltre ad essere un attacco al genere maschile è un attacco anche alla democrazia …questo decreto ,voluto dalle femministe alla “se non ora quando” (inutile che ci giriamo in torno ) volevano solo dimostrare che uomo uguale a cattivo e donna uguale a buona , niente di più e niente di meno …. Il governo italiano poi , ha voluto fare lo splendido ed ha varato un decreto legge punitivo prima contro il genere maschile ,ma visto che è stato descritto ,anche come pacchetto sicurezza ,contro i vari manifestazioni (penso alla NOTAV  per esempio …. )

Comunque ho molto apprezzato gli interventi di Fabrizio Napoleoni , cioè che viviamo in una “misandria autorizzata” , e quello di Marcello Mazzola che intende fare ,nelle questioni nazionale un fronte unitario ,ognuno poi resta con il suo gruppo, ma sopratutto di scalfire il mondo dei media che stanno facendo un attacco senza eguali sul genere maschile  …..

Ci aspetta un lavoro duro e davvero faticoso ,siamo in minoranza  è viviamo in un contesto misandrico senza uguali nella storia (come ha descritto in maniera impeccabile Fabrizio Napoleoni) …Ma il pensiero comunista è stato fatto da 4 persone che si sono ritrovate in un locale remoto della Svizzera  ,noi eravamo di più , perchè non tentare …

Non ho parlato molto ,perchè anche è nel mio carattere (ci ha pensato Fabrizio al posto mio 😀 ) però a me piace molto ascoltare e devo dire che ho trovato la riunione estremamente interessante

Annunci
2 commenti leave one →
  1. mirko permalink
    1 settembre 2013 11:40

    un piccolo contributo anche se non si discosta molto da quello che ha scritto mio fratello…è stata una riunione interessante che ha portato alla ribalta parecchie problematiche della questione maschile ma non solo…sui centri anti-violenza non do opinioni ma sul decreto legge si…è un decreto che fa a pugni con l’articolo 3 della nostra costituzione è già questo basterebbe per definirlo un obbrobrio…ma la questione è anche un altra e mai possibile che si deva fare distinzione di sesso e non parlare di persone? il violentatore e il violentato devono essere trattati in egual misura siano essi donne che uomini…questo è il fulcro secondo me…ben vengano queste associazione che mettano a fuoco queste problematiche…

  2. 5 settembre 2013 20:09

    Mi sembra un’ottima idea. Ma perchè ca… manco sempre??? 😀 (scherzo)
    Alla prossima riunione voglio esserci.

    @Mauro, ti mando un messaggio in pvt… voglio chiederti qualcosa.

    Jan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: