Skip to content

Margareth Tatcher icona femminista? No ..però

9 aprile 2013

“Donna deve votare donna” Tuona la Zanardo ,in uno dei suoi articoli misandrici , è impensabile che la donna non aiuti un’ altra donna ,come se avere un utero la ponesse in vantaggio ai colleghi uomini , idee e programmi sono solo che un ricordo, il voto non si basa più su queste cose cosi ridicole, si basa solo su quante donne ci sono in quella lista …i politici che ,fessi non sono (alcuni forse) , hanno capito il politicamente corretto dominante e fanno a gara chi ha più donne nella sua lista , ci sarebbe da fare una regola matematica .più donne in lista più buona è la lista stessa, incredibile .ma è cosi …

Gli fa eco la Terragni con il 50/50 e con una frase da stampare sulla pietra ” In Italia abbiamo un problema ,e quel problema sono gli uomini”

Senza dimenticare che, proprio oggi c’è un articolo interessante su una femminista estremista che ha scritto un libretto simpatico come SCUM

https://bambolediavole.wordpress.com/2013/04/09/buon-compleanno-valerie/

Pero, alcune femministe si dissociano dalla figura di Margareth Tatcher

http://www.huffingtonpost.co.uk/jenny/margaret-thatcher-feminism_b_1196544.html?utm_hp_ref=fb&src=sp&comm_ref=false

Un vecchio articolo ( in inglese ) diventato di nuovo attuale.
La domanda è: Margaret Thatcher è una icona femminista? La risposta è semplicemente no. Anzi è l’incarnazione di tutto quello che il femminismo non è: individualista, rigido e intollerante.
Perchè non basta una donna al potere, a capo di uno Stato, per farne un’ icona di donne e femministe. (L.)

Molto più duro un articolo di “abbatto i muri ”

http://abbattoimuri.wordpress.com/2013/04/08/thatcher-una-di-noi-no-thatcher-una-di-voi-donniste/

Articolo che prende le distanze dalla 27ora

http://27esimaora.corriere.it/articolo/quella-dura-che-non-ci-piaceva-eppure-oggi-so-che-devo-un-grazie-anche-a-lei/

E’ qui che devo fare una considerazione, tutti reclamano a gran voce una donna al comando o come presidente della repubblica ,ovvio che non ci sarebbe proprio niente di male, solo che non sia il sesso l’unica cosa che si faccia affidamento ,un esempio lampante è proprio la Tatcher

La Tatcher è donna ,e come si vede che ,non basta solo questo per “governare bene” anzi …

Come mi dimostra questa conversazione avuta su facebook

è morta Margareth Thatcher. Pur non condividendone la linea politica, rimane l’ammirazione, sin da allora, per una donna che ha saputo non tener testa agli uomini, ma guidarli. Per una donna che non aveva bisogno di mostrarea alcunché se non la propria intelligenza e la propria determinazione.

Questa è la mia risposta

premetto che non sono un esperto sulla politica adottata dalla Thatcher ma ,da quel poco che ne so , mi sembrava una politica ultra liberista che penalizzava fortemente i lavoratori..e francamente mi importa poco se sia uomo o donna … gli darei volentieri un calcio dove non batte il sole

e lei come ha risposto

Caro amico, le donne, i calci, li prendono costantemente, mi pare. Direi che MT, al di là di come si consideri la sua politica, e io non l’ho mai approvata, di calci, agli uomini, ne abbia dati. E con gli interessi. Quindi è un modello. A proposito, complimenti per il linguaggio. Tipicamente, sciovinisticamente maschilista. Devo dedurre che lei prediliga le olgettine… Fatti suoi, naturalmente

Questa è la mia risposta

Ah , è un modello? Un modello sopprimere scioperi dei minatori inglesi (ho appena letto una storia davvero incredibile) e quei minatori ,perchè iscritto al sindacato erano anche “il nemico interno” ..ma è questo il vero pericolo che si corre quando ,invece di giudicare il contenuto ,si giudica l’esteriore (in questo caso se è uomo o donna a fare la discriminante) ,il suo commento è la prova più lampante ..mi ripeto ,politica ultra liberista ,ma ha messo sotto scacco gli uomini ,ah che divertimento, allora tutto la bene …Le olgettine ? Ma lasciamole stare dove sono che io ,operaio ,non posso certo permettermi le cene del berlusca e di quello che viene dopo ,figurarsi ..e poi un errore mio quel “gli avrei dato” era detto al plurale ,nel senso che ,a dispetto del suo sesso di appartenenza ,la mia conclusione era la stessa ..la saluto caramente anch’io ,non sia mai che un maschilista sia poco educato e che diamine

mi da una mano un mio amico di facebook

Margaret Thatcher, esaltata dalle donne perché donna, in realtà è il simbolo della mancanza di credibilità del vittimismo femminista. Negli anni 80, era la più influente politico dell’Europa, un po’ come la Merkel oggi. E ancora dicono che in Europa le donne non possono fare carriera politica. Pazzesco.

Da cosa si evince da questo dialogo … Che poco importa la politica e le idee ,l’importante è che, la Tatcher abbia dato calci agli uomini e quindi un modello da seguire ,non mi meraviglia poi molto una considerazione del genere ,perchè ne abbiamo avuto un esempio anche in Italia ,come la ministro Fornero che una  grande misandrica come la Terragni ha definito “La ministra più bella del mondo”

Quindi, di nuovo a scapito delle idee e dei programmi ,il sesso è l’unica discriminante e se si azzarda a fare una contestazione si passa subito da maschilisti e misogini ,il pericolo è proprio questo ,perchè donna non si può più fare una critica che sia una ,per fortuna alcune femministe risvegliate ne ne accorgono, dando più importanza non al sesso ,ma alle idee ( e per fortuna) ma, purtroppo, sono in  minoranza, gruppi più importante come “Se non ora quando” e alcuni partiti politici che fanno del 50/50 una bandiera (di solito sono collegati) ,basta che sia donna

Quindi ,quando si critica anche la stessa Boldrini che, cadendo dalle nuvole, ha detto “Non credevo che L’Italia sia cosi povera” ,si passa per dei maschilisti e si pensi che  la si critica perchè donna… e quindi, per non passare appunto per misogini, o si tace  o si aspetti che sia una donna a criticarla ma ,essendo spesso dalla stessa parte politica. tutto questo rischia di passare sotto silenzio , e qui una critica agli uomini “machisti” bisogna anche farla

Nel profilo facebook della stessa Laura Boldrini , ci sono commenti molto pesanti “ciuccia cazzi dei neri ” “invece di pensare agli extracomunitari superdotati ,pensa agli italiani ” ecc ecc , questi atteggiamenti da “machisti” non aiutano veramente nessuno ,tanto meno la questione maschile ,e tanto meno essere presi in considerazione per una critica

Se vogliamo è come per i femminicidi , un uomo uccide uccidono tutti gli uomini ,e qui è la stessa cosa

E le considerazione degli uomini non vengono ascoltate

Annunci
One Comment leave one →
  1. 9 aprile 2013 23:01

    La storia non si ripete mai alla stessa maniera.
    Solo formalmente però.
    Concettualmente non cambia niente però caro Mauro.
    A periodi di relativa libertà si alternano periodi autoritari. Più o meno duri.
    E noi adesso (sperando con tutto il cuore che quello che sto scrivendo adesso si riveli una cazzata che rileggendo tra qualche anno mi farà crepare dal ridere) ci stiamo addentrando in uno di quest’ultimi.
    Ora, io non ti so descrivere le forme e le vie che prenderà questo autoritarismo.
    Ma so per certo da che parte staranno quelle che laglasnost chiama le donniste.
    Io starò dalla parte opposta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: