Skip to content

Come era prevedibile

23 gennaio 2013

Ritorna Don corsi e, naturalmente ritornano i cavalieri senza macchia e senza paura che trattano del femminicidio, proprio nella città ligure..poteva il fatto quotidiano, nella sezione “donne di fatto ” scapparsi l’occasione per parlarne ..

Il primo che interviene è Riccardo Iacona ( si vede che le marchette fatte nella varie trasmissioni non gli bastano ,e deve farne di altre)

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/23/lerici-incontri-sul-femminicidio-dopo-volantino-sulla-colpa-delle-donne/478147/

Quindi ,quel volantino con un titolo cosi inequivocabile, è la manna delle femministe e dei femministi

Volevano altra benzina sul fuoco? Ancora a dividere in uomini mostri e donne vittime? Eccovi serviti

Convegni a go-go

Ma qualcosa sugli uomini ? Degli uomini se ne parla poco e se ne parla male, come sempre dal resto

Questo Don corsi pensi a salvare le anime dannate che è quello il suo compito, e non di vietare le minigonne

Annunci
2 commenti leave one →
  1. Caparexa permalink
    24 gennaio 2013 00:14

    Non ho parole per descrivere lo schifo che quell’articolo pieno di melma ideologica mi ha suscitato… avrei tante cose da dire, ma non basterebbero cento commenti.
    Addirittura Iacona dice che ” Bisogna far entrare lo Stato dentro le case, ricordare a tutti che picchiare una donna è reato. Il femminicidio non fa scandalo in Italia e in questo senso è il Paese che le uccide, non sono solo quegli uomini in particolare”
    NON FA SCANDALO??????? MA IACONA, DOVE CAZZO VIVI, SU MERCURIO????? MA SE TUTTE LE PORCA PUTTANA DI VOLTE CHE UNA DONNA VIEN AMMAZZATA LO SI FA PESARE AL GENERE MASCHILE, POI SI APPLICANO PROVVEDIMENTI REPRESSIVI (BONGIORNO-CARFAGNA) E TUTTO IGNORANDO GLI UOMINI!!!!!!! E SI PARLA SEMPRE DELLA MATRICE “ODIO SESSUALE” (tesi tra l’altro mai dimostrata da nessun tribunale e senza fondamento scientifico, ma stranamente approvato da politica, media e istituzioni). Senza contare che gli omicidi di donne sono solo il 20% del totale… che poi il restante 80% siano maschi te ne frega nulla???????? NO CAZZO!!!! E ancora, da esplicitamente la colpa a tutti gli uomini! Capito? Io, te Mauro, e tutti gli altri cazzo, siamo colpevoli!!!!!!!!
    “Picchiare una donna è reato”, certo, picchiare un uomo invece è buffo!!!!
    Addirittura, poi scrive (e questo me le ha fatte girare millemila volte): “Le donne di oggi hanno il mento alto e dicono sempre la loro. Questo è imbarazzante per gli uomini che non hanno argomenti. Quelli che non sono in grado di un confronto alla pari, nei casi peggiori, rispondono con la violenza”, ma che cazzo vai a dire??????????????????
    E’ mai stata uccisa una donna perchè ha “espresso un’opinione”?????
    Tra l’altro, 120 donne uccise (500 uomini ma vabbe’), su un totale di 30.000.000 di italiane, e su un totale di 280.000 donne morte l’anno per tutte le cause (tra cui spiccano cancro e malattie cardiache), che rappresentano lo 0,06% del totale delle 280.000, come fai a definirla “emergenza con complicità di Stato”(il quale ha però sfornato leggi repressive)????
    Ripeto: sempre grave l’omicidio, ma cazzo!
    Poi, agendo sempre dando la causa ai “”””femminicidi””” per l’odio maschile (il quakle, già detto, mai è stato provato), invece di studiare le VERE cause e cercare soluzioni per arginare il più possibile il problema, si opta per la stupidità ideologica politicamente corretta, propagandata dai media e creduta dal popolino stolto e boccalone!!!!
    Ma certo… non è comodo cercare soluzioni razionali… meglio dare la risposta politicamente corretta che tutti vogliono sentirsi… altrimenti come cazzo fare a vendere libri e ciucciare soldi????? (o voti nel caso di politici).

    Inoltre, quest’anno non sono mancate molte violenze perpetuate dalle donne sugli uomini, ma lì chissene!!!!!!|!!
    Inaudito. Il femminismo è inaudito.
    Inoltre, posto questo commento che mi è particolarmente piaciuto:
    “Il termine femminicidio è osceno perchè accomuna le donne agli
    animali (anche uccidere delle mucche o delle galline è
    femminicidio), ma questo non sembra turbare nessuno. Pur riconoscendo
    la gravità del fenomeno delle donne assassinate e la necessità di
    combatterlo, è facile notare che viene quotidianamente
    gonfiato per scopi, per dirlo con una metafora, molto dubbi.
    Nell’elenco che le associazioni femministe presentano ossessivamente
    ci sono molti casi spuri, utili a enfiare artificialmente il numero
    delle donne assassinate per poter elevare con maggiore forza una
    indiscriminata accusa contro tutti gli uomini. Quello di Antonia
    Azzolini è quasi certamente un caso di suicidio concordato; quelli
    di Ave Ferraguti, Elisabeth Sacchiano, Lisetta Bardini, Carmela
    Popolato Giovanna Sfoglietta, sono uccisioni di donne malate, dovute
    a pietatis causa e seguite spesso dal suicidio del coniuge, che solo
    disonestamente possono essere apparentate agli altri assassini.
    Brunella Cock (Willian Semiao Cock) non era una donna, ma un
    transessuale; Mariana Marku fu uccisa da un’auto pirata; Nike
    Adekunle e Camilla Auciello sono morte nel 2011 e non nel 2012;
    Carmela Iamundi è morta per cause accidentali come quasi certamente
    anche Desirèe Carabali Castillo; i casi di Maria Teresa Campora e
    Cindy Vanessa Arroyo sono probabili suicidi. Nell’elenco ci sono
    anche donne uccise da altre donne. Se davvero si volessero combattere
    gli assassini delle donne lo studio delle cause dovrebbe essere
    effettuato seriamente. La tesi femminista che tutti questi assassini
    sono frutto dell’esercizio di un potere non ha senso e non regge,
    dato che almeno la metà dei coniugi assassini si sono suicidati.”

    P.S: scusa Mauro per il mio linguaggio scurrile…. ma questa volta mi sono proprio incazzato!

  2. 24 gennaio 2013 17:51

    Non preoccuparti caparexa, sei ancora nei limiti 😀 .
    Ecco cosa ha fatto Don Corsi e mi fa quasi sorpresa che ,alcuni esponenti della Qm, gli abbiano anche dato ragione, si è scelto un posto come simbolo e questi “marchettari” di Iacona e Perrotti ,li usano per vendere i loro libri neri sul genere maschile, Non ne avevamo proprio il bisogno,abbiamo il bisogno di fare conoscere la Qm e che ,nascere uomini non è un delitto come vogliono far passare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: