Skip to content

2013

1 gennaio 2013

L’anno appena passato è stato un anno a chiara impronta femminista ,senza se e senza ma ,tanto che le agende politiche e sembra anche il discorso di fine anno che io non ho visto ma ,da fonte attendibili, era venuta ancora fuori la storia della violenza sulle donne,come se quella sugli uomini non esistesse ma non solo ,anche nel lavoro ,tra un uomo e una donna si “sforza” a preferire la seconda ,insomma una politica più improntata al femminile.

E’ stato un fine d’anno con il botto, anche questo senza discussione ,e quanto è diventato forte la propaganda femminista .lo dimostra quanto sia stato importante un volantino affisso in una chiesa di un piccolo paese ligure ,da innalzare anche a livello nazionale un pandemonio senza fine e per dare ancora fiato ,come avevo scritto , alle trombe della propaganda femminista …

Intanto gli “invisibili” continuano a morire sul lavoro e nessuno ne ha parlato ,alla mensa della caritas vediamo sempre più uomini ,e nessuno ne ha parlato ,fa più notizia una vetrina di Napoli ,dove alcune ragazze ballavano a ritmo della House …

Quando un giornalista ha fatto notare che esiste anche la violenza sugli uomini, subito si sono scagliate contro e non sono mancati i commenti dispregiativi “OH POVERINI” era quello che si leggeva più spesso

una dimostrazione ? basta andare su questo gruppo facebook

segnaliamo no violenza sulle donne

 

Riassumendo  uno gli aveva chiesto se questo http://violenza-donne.blogspot.it/2012/12/new-york-spinge-un-uomo-sui-binari-e-lo.html

fosse un “maschicidio” la loro risposta ?

Bello de casa, se volete parlare ESCLUSIVAMENTE di maschicidi fatevi la vostra bella pagina “maschicidi”

Allora intervengo io

quindi ,è morto un uomo per mano di una donna (la fonte ? il tg5 l’ho sentita da li) e si minimizza in questo modo?,Non siete molto diversi dalla pagina fake, ed io che pensavo che la vittima ,a scapito di essere uomo o donna ,avesse pari dignità, si vede che non è cosi con buona pace dell’articolo 3 della costituzione che qui ,sembra non funzionare

e loro mi rispondono

Mauro, c’è una bella differenza fra il dare spazio anche a notizie di violenza sugli uomini e il voler far passare a tutti i costi gli uomini per vittime.

Si capisce chiaramente che ,per loro ,esiste solo ed esclusivamente un tipo di violenza che è quello sulle donne … basta vedere anche la boria che hanno nella prima risposta come dire “Sono cose che non ci interessano” 

Questo è il mainstream dominante ,il politicamente corretto che ormai imperversa in ogni angolo

Sarebbe davvero interessante proporre due tipi di notizia che riguarda come vittima un uomo prima e una donna dopo ,o viceversa ,secondo voi dove ci sarebbe più indignazione ?

Per il 2013 per me ,dobbiamo continuare su questa strada ,è una strada impervia, molto dura, sarebbe come scegliere tra un autostrada e un viottolo pieno di sassi ,ma vuoi mettere arrivare in cima a quel viottolo che soddisfazione da in più ? 😀

 

Annunci
2 commenti leave one →
  1. Vince permalink
    1 gennaio 2013 19:04

    Ottimo thred e più che ottimo intervento Mauro!… voglio di proposito apprezzare la propaganda di un uomo che fa onore alla Q.M. Inoltre mi piace notare l’immagine evocata nella ” scelta tra autostrada e viottolo pieno di sassi”, in evidente parallelo a quella del Vangelo, quando il nostro Signore presentò due strade da scegliere: “una larga e comoda che porta alla rovina o perdizione, l’altra stretta, scomoda e angusta che porta alla vita eterna”.

  2. 2 gennaio 2013 10:32

    ti ringrazio molto Vince ,ma non credo ancora di essere cosi importante 🙂 ,
    infatti ,quella della strada da scegliere mi sembrava di averla già sentita 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: