Skip to content

La paura non fa più 90

29 novembre 2012

Per chi è esperto di cabala o della smorfia napoletana ,un cosa nota credo a tutti che il 90 simboleggia la paura

La paura ,fa parte dell’animo umano , ci mancherebbe anzi ,a volte ,è utile avere paura …però ,cosa succede se questa paura si trasforma in una vera e propria fobia ?

Prendo spunto da questo articolo e da alcuni commenti su facebook

http://anomis12.wordpress.com/2012/11/25/senza-biglietto/

Riassumendo , descrive l’angoscia di una donna ,al giorno d’oggi davanti a tanti uomini cattivi ,un pochino come girare senza biglietto ed avere la paura di essere scoperti

Orbene ,queste paure ,queste angosce ,hanno portato alla creazione dei più spietati ordini dittatoriali …

Non per niente ,la “escalation” è la medesima  …Paura del “nemico” , dare la colpa al nemico ed in ultima ,annientare il nemico

Che poi il nemico fosse un popolo ,una etnia ,o un genere fa veramente poca differenza ,per dire nulla …

I commenti ? Usano anche li la stessa “escalation” ..si cerca di “sviare” poi ,non riuscendoci si abbandona la conversazione …

Infatti il problema di questo sensazionalismo è anche questo. Pure voi donne ci rimettete, perché a furia di criminalizzare gli uomini, iniziate per davvero a pensare che c’è sempre uno stupratore dietro l’angolo. E allo stesso tempo vi lamentate che gli uomini non hanno più gli attributi, che non ci provano più e che sono impauriti da voi.

un commento abbastanza consono ,che mi trova d’accordo

le risponde  la stessa autrice

credo che tu non abbia capito niente. Non di quello che ho scritto, ma proprio della vita in generale.

Come si vede ,ne una parola di spiegazione  ,sei “deficiente” …

contro risposta ,abbastanza efficace

E’ un classico. L’oggettivazione di una discordanza. Non la pensi come me, quindi la mia opinione è inferiore e anche tutto il resto. Vorrei parlare con persone mature; è possibile?

Ancora l’autrice

è un classico: guardare il dito quando ti indicano la luna. Le donne uccise, picchiate o violentate non vengono picchiate uccise e violentate dal sensazionalismo ma da uomini in carne ed ossa. Se non sei in grado di vederlo non sei immaturo, sei cieco.

Si vero ,ma il sensazionalismo crea terrore e si crede che tutti gli uomini (ebrei ,zingari ,extracomunitari ,non cambia nulla) siano tutti uguali ,in questo caso tutti violenti

Intervengo io

e se si tratta di un uomo è automatico portare la mano al cellulare…..io vengo da Vicenza ,uno dei tanti posti dove (anche se amministrata dal centro sinistra) dove la lega nord padroneggia (adesso ,per fortuna,un pochino meno) ,e pensa che ,quell’ atteggiamento lo avevano i leghisti quando passava un extracomunitario .. per esempio dal dottore ..”io quando vedo un negro ho paura” però allora li è razzismo (giustamente) ..ma non mi sembra che sia la stessa minestra cioè ,cambiano i soggetti ,ma non le azioni ?

Quella frase in neretto ,per me è di una gravità inaudita ,come ho spiegato nel mio commento ,sono uomo e quindi sono violento ….

alle elementari mi hanno insegnato che non è possibile sommare le mele con le pere. Qui non si parla di razzismo, ma di violenza di genere. Mi vuoi far credere che il genere ad essere discriminato è quello maschile?

Possiamo discutere sul nome ,ma i metodi usati ,le tipologie usate ,cioè paura e timore sono le stesse ….

secondo te ? Se io ,passo per strada ,solo perchè di sesso maschile ,metti la mano al cellulare ,per paura che ti possa fare del male ,non mi sembra poi molto diverso ,visto che i leghisti facevano la stessa azione …avrà i nomi diversi ,non lo metto in dubbio ,ma la sostanza non cambia ,non mi giudicate dalle mie azioni ,ma da quello che rappresento (il sesso maschile) per me è sessismo ,poi fai un po te…

Come le spiego io in questo commento …

Altro commento davvero interessante

xxxxxxxxxxx, lo sai che tuo marito, ragionando come voi, potrebbe benissimo decidere di smettere di lavorare? Guarda le statistiche sulle statistiche sulle morti bianche, guarda quanti uomini e quante donne muoiono. Ci starebbe pure che un uomo si prendesse paura e dicesse “Non sto tranquillo, troppi uomini muoiono, chi me lo fa fare… C’è già mia moglie che guadagna e rischia molto meno di me.”

Infatti ,ragionando sulla paura ,si dovrebbe evitare anche di andare a lavoro ,specialmente per gli uomini ,visto che ,le ultime cifre ,parlano chiaro

445 morti ,ben 438 sono maschili

spero che siate troll, ma siccome sospetto che non lo siate vi lascio alla vostra discussione. Io non ho più niente da dirvi.

ecco la conclusione finale della discussione  ,siamo troll o dei porci maschilisti e quindi inutile discutere ,tanto noi uomini siamo violenti e che volete dire il contrario ?

 Ecco, è con commenti del genere che mi chiedo se siamo ancora capaci di ascoltare le persone, le loro legittime paure o, più a fondo, la loro idea di civiltà “celata” in uno sfogo del tutto ragionevole. Vogliamo ancora far finta che la violenza sulle donne non sia aumentata negli ultimi vent’anni? Oppure tacere del fatto che un determinato tipo di governo ha imposto al nostro Paese (a forza di programmi tv) un modello di “donna ogetto” su cui ogni gesto è permesso? Qui però, nello specifico, leggo una serie di posizioni di uomini toccati nell’orgoglio della loro “mascolinità” che hanno mancato totalmente il fulcro del post in questione. E questo, credetemi, mi preoccupa di più della violenza in sè.

Questo commento fatto da un maschio pentito che ,come un cavaliere servente è venuto a salvare le povere damigelle indifese ,dicendo che abbiamo mancato in pieno il vero nocciolo della discussione e si preoccupa di questo ,invece credo di averlo capito benissimo purtroppo …

Naturalmente si da colpa che le violenze sono aumentate (sono aumentate di poco che ,in percentuale ,è quasi irrilevante) ,ovviamente a Berlusconi ,che ha permesso tutto questo ma ,sopratutto ,di questi omacci che sono stati colpiti nella loro mascolinità :))))

Si potrebbe spiegare che ,a me ,me ne frega un cazzo della mascolinità , ma mi frega di essere considerato da quello che ho in mezzo alle gambe ,per farla breve ,se io passeggio per strada e vedo le donne che portano automaticamente la mano al cellulare ,non mi può leggermente girare i coglioni ,no perchè cerco di menarle o di fare violenza ,ma perchè sono uomo? 

io credo che voi abbiate confuso lievemente il punto di vista.
punto uno:
non puoi paragonare le donne ai leghisti, semmai agli extracomunitari che avevano paura di essere picchiati per razzismo.
punto due:
purtroppo la sensazione di ansia e timore descritta da Simona la proviamo tutte noi, sebbene grazie al cielo nella maggioranza dei casi non succeda nulla. e allora ci si domanda perché ci si debba sentire così ancora oggi: inadatte a girare di notte da sole, per esempio.

Ma questa ansia e timore da cosa sono provocati ? D’altronde ,di girare da soli la notte ,in certi quartieri ,è pericoloso ,sia per gli uomini che per le donne ,è provocata dai media ,dal tamburo martellante che ,ogni giorno ,questi ci propinano ….come ho ripetuto più volte ,in un 1984 di Orwell dove la televisione era sempre accesa su un unico canale e diceva le stesse cose …

Interviene l’ottimo Marco Pensante

Marco Pensante Ma certo, ottimo modo di ragionare. Si criminalizza tutta una categoria, addirittura metà della razza umana (anche se, come viene chiaramente ammesso, “nella maggioranza dei casi non succede nulla”). Poi se qualcuno obietta e rifiuta di sentirsi criminalizzare sulla base di paure e “sensazioni”, allora “è un troll” e si abbandona la discussione. Oppure, com’è ovvio, “ha dei problemi con la sua “mascolinità”. Ma per favore.

Precisazione .in questo caso essendo un mio amico di facebook ed essendo d’accordo con lui ,metto volentieri il nome

però ,se vogliamo ,in modo sintetico .ha ragione  Pino irsuti

Pino Irsuti Al mio paese invece il testo che leggo si potrebbe inquadrare in “disturbo paranoide”.

Niente da eccepire 🙂

Concludendo ,cosa ha portato questa ansia ,paura e timore  ? A leggi naziste o meglio nazifemministe come quella della Bongiorno e Carfagna ,che fa il paio con il decreto DL 3390 promosso dalla sinistra ,dimostrando che il femminismo è trasversale all’apparato politico e non gli e ne frega niene di destra e sinistra ,gli frega dividere i generi

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: