Skip to content

Falchi e colombe

4 novembre 2012

Per chi si occupa di Qm e vicende legate “al genere” quello che è successo è stato un piccolo terremoto

Il terremoto è dovuto all’importanza della situazione ,se posso fare un esempio ,se fossi stato io medesimo a fare un proclamo ,che ne so ,di andare su maschile plurale ,avrebbe interessato davvero a poco ,se non a nessuno …la cosa cambia radicalmente se una esponente di un gruppo “storico” fa delle dichiarazione o prende delle posizioni “non consone”

Come si sono comportati i due schieramenti sia della Questione maschile ,sia dalla parte femminista ?

In modo SPECULARE , che sta a dimostrare che maschilismo e femminismo sono uguali

Tutti e due  gli schieramenti hanno adottato chi  la chiusura e il tradimento ,e gli altri la moderazione e  la possibilità di ascolto …. se vogliamo specificare come i falchi e le colombe

Dalla parte femminista le antifasciste e antisessiste di FAS sono diventate amiche di casapond  e fanno comunella con gli assassini di uomini beta (SIC)

Dalla parte Quemmista ,si ha il pericolo che fikasicula diventi una “Madonna” da adorare e che si penda solo dalle sue labbra …

Manca una componente essenziale ,secondo me ,che è l’ascolto in questo caso divento sicuramente una colomba …

Capisco ,eccome li capisco ,quelli della QM che gli sono stati negati anche i più elementari modelli di democrazia ,come il dialogo ,censurati in ogni dove (naturalmente ,la censura non esisteva se erano offese ,dove era giusto applicarla) e quindi si vive in un momento di “smarrimento”

“Come ” , possono  aggiungere ,”questa qui ,insieme al loro collettivo ,hanno detto peste e corna degli uomini (vero ,verissimo) ,ed adesso sono sulla via del pentimento e vogliono che noi uomini la ascoltiamo , e no anche per lei ci dovrebbe essere la censura”

Lo stessa situazione mi si era presentata anche in questo blog ,quando mi si è presentata Mary ,di un altro genere di comunicazione ,che mi hanno detto di “censurarla”

Ma ,se io la censuro ,mi comporto COME LORO , come le care e democratiche comuniste dei miei coglioni (qui ci sta) fanno

Ho aperto questo blog sfigato ,perchè NON VOGLIO ESSERE COME LORO …

Quindi ,per come la vedo io massima apertura a fikasicula

Ma ,nello stesso tempo ,nessuna “beatificazione” ,voglio ancora la spiegazione di certi articoli ,che hanno offeso una parte di persone  (gli uomini brutti ) e siccome che questa “categoria” già sfigata per se si prende tutte le condanne e le offese possibili ed immaginabili .non da ultima un gruppo facebook che “ESORTAVA”  gli uomini brutti ai lavori forzati e di lasciare il paese (c’era anche il gruppo al maschile ,dimostrando ,ancora una volta che esistono non solo uomini ,non solo donne ,ma persone imbecilli) ,e di altri articoli di leghismo al contrario

Spero di aver specificato la mia posizione

 

Annunci
7 commenti leave one →
  1. Caparexa permalink
    4 novembre 2012 18:35

    Gran bel post 🙂
    Ti quoto totalmente… questo ultimissimo periodo ha chiarito alcuni aspetti (ad esempio la conferma che maschilismo e femminismo sono uguali, che leghismo e femminismo sono molto simili etc.). Noi non dobbiamo comportarci come loro. Dobbiamo dare libertà alle loro idee sui nostri spazi (ovviamente se tali commenti non sono offese) e aprirci al confronto con chi non la pensa come noi. Senza censura dei pensieri altrui (ovviamente se non offensivi), e senza calunniare il fronte opposto come hanno fatto molti di loro. Dobbiamo dimostrare di essere “superiori” (e non sto parlando certo di corteccia cerebrale o di cromosomi, ma di semplice apertura mentale). Perchè su questo si basa la VERA democrazia, la VERA sinistra. Molti sono diffidenti nei confronti di Fikasicula, forse perchè fino ad ora ha “gestito” un sito che era palesemente ostile contro gli uomini… ma lei si è accorta di ciò che hanno fatto le femministe fasciste ed estremiste, ed ha deciso di aprire un dialogo (a sue spese purtroppo). Ma io mi fido di lei… posso non appoggiare le sue convinzioni, ma secondo me sarà un punto di svolta (sono un visionario…) per i rapporti tra questione maschile-femminile… e magari un giorno riusciremo ad eliminare i conflitti tra i generi (sono molto ottimista :)). Se le più misandriche e naziste preferiscono continuare a calunniare e censurare… facciano pure: noi andremo nella nostra strada, e non ci comporteremo mai come loro. Io non dirò mai “le donne sono tutte infanticide” “le donne sono tutte puttane”, perchè non è vero, sarebbe calunniare. Solo poche donne sono così. Allo stesso modo gli uomini… ma se loro voogliono continuare a sostenere accuse fondate solamente sull’odio e il pregiudizio… facciano come gli pare. Noi sappiamo come stanno le cose, e loro non ci fanno paura. Anzi, continuando così dimostrano solo di aver timore. Anche perchè la gente con ideologie così estremiste e violente (lo insegna la storia) è destinata a scomparire (nel senso metaforico, non fisico…).
    Ciao ciao

  2. Daniele (ex Strider) permalink
    4 novembre 2012 19:52

    >>>>>>>>>
    In modo SPECULARE , che sta a dimostrare che maschilismo e femminismo sono uguali
    >>>>>>>>>

    Non è esattamente così, anche perché il cosiddetto “maschilismo” non è un’ ideologia, ed inoltre è un termine coniato dalle solite femministe.* Un termine che significa tutto e niente. Ma al di là di queste considerazioni, quello che emerge da questa storia (e non è certamente una novità) è il fatto che una singola femmina è capace di creare veri e propri terremoti fra gli uomini, sia che essi si occupino della questione maschile sia che appartengano alla numerosissima massa di inconsapevoli (io sono un militare e non immagini neppure quale sia il livello di idiozia di certi (tanti) soggetti di sesso maschile nel momento in cui vengono a contatto con delle soldatesse…).
    Basti dire che gli uomini si ammazzano per le donne e scatenano pure delle guerre, oggi come in passato (basterebbe informarsi riguardo a quello che accade ancora oggi fra certe popolazioni primitive).
    Ebbene, in questo caso una singola femmina è riuscita a mettere contro degli uomini che in teoria dovrebbero stare dalla stessa parte. Addirittura Rino Barnart, che conobbi telefonicamente nel giugno del 2006 (mi contattò perché non riusciva a rintracciare “Silver”, un uomo che conobbi personalmente in una palestra di pugilato nel 2000), è arrivato ad accusare di misoginia ?? quegli uomini che dissentono.
    Nei fatti è stato speculare alle femministe le quali tacciano di misoginia chiunque si azzardi ad avanzare la più piccola obiezione nei confronti dell’altro sesso.
    Mi spiace dire queste cose ma è quello che penso.

    >>>>>>>>>

    * Anche il termine “sessismo”, inventato nei paesi anglosassoni, non significa sostanzialmente nulla. Il problema è che la società occidentale prima, e il resto del mondo poi, l’ha assimilata acriticamente, ed ormai bisogna cibarselo ad ogni pié sospinto.

  3. Daniele (ex Strider) permalink
    4 novembre 2012 20:11

    p.s: uno dei motivi (ma ce ne sono anche altri più personali) per cui ormai non mi occupo più della qm è da ricercare proprio nell’ incapacità di fare gruppo degli uomini, nonché nella consapevolezza che le femmine hanno un effetto disgregante sugli uomini.
    Come già fu scritto in passato da altri l’unico “collante” che può tenere uniti gli uomini è la religione. Un collante che ancora esiste e resiste nei paesi musulmani ma che è totalmente scomparso nelle secolarizzate società occidentali.

  4. 4 novembre 2012 20:24

    Benvenuto Daniele e non ti devi dispiacere per il tuo pensiero anzi ,nel tuo post ci molte cose condivisibili ,però do ragione a Fabrizio e allo stesso Rino (che l’ho conosciuto anch’io) ,ma lo sai il perchè ? Perchè il Qm deve avere un salto di qualità ,che purtroppo se restiamo dietro alle barricate non farà mai ….
    Forse ha esagerato nei termini (anch’io non avrei usato la parola misoginia ) ….Però se noi siamo disposti ad accettare un confronto ,siamo migliori (termine che non mi piace..ma non ne trovo altri) di quelli che censurano ogni piccolo pensiero ,tranne le offese che quelle portano acqua al loro mulino …Francamente ,quelli che non sono per l’apertura ,faccio fatica a capirli ,è una loro opinione legittima ,ma restare “chiusi” nei loro posti sia reali che virtuali ,serve veramente a poco …
    Comunque l’ho scritto e lo ripeto nessuna BEATIFICAZIONE” ma voglia di capire ….

  5. 5 novembre 2012 19:06

    Beh Mauro… eh certo… ognuno di noi difende e lotta contro qualcosa che più gli sta o gli distrugge il cuore. Per qualcuno è offensivo leggere articoli sugli uomini brutti, e anch’io sarei contro, ma ci sono tanti altri aspetti per cui le femministe andrebbero criticate! E poi, se si tratta di tecniche femministe che vengono usate per suscitare simpatia e gli stessi QMisti ci cascano(???), un po’ di autocritica io mi farei fossi in alcuni!
    Ma forse diventare amico del nemico è un’apertura mentale per qualcuno? Non so… secondo me dare solidarietà a fikasicula(chissà perchè? vedi foto della tetta della femminista 😀 ) è un po’ come fidarsi della malafede del nemico. Infine fidarsi del nemico vuol dire già sbagliare.

  6. 5 novembre 2012 20:04

    beh ,jan ,se bastasse una tetta a farmi perdere la testa ,sicuramente non avrei preso questa strada 🙂 …
    Ho capito jan che tu non ti fidi ,e sinceramente ci sarebbe poco da fidarsi ,se hai pazienza ,metto giù un articolo su femminismo a sud che non mi è piaciuto per niente ,però non so ,ho come la sensazione che “ascoltare” porterebbe a qualcosa di buono …ne ho parlato anche con altri e loro vedono come un “tranello” ,come se noi calassimo i pantaloni …per me non è cosi ,per me è una possibilità …e se mi sbaglio o ci sbagliamo ,saremmo i primi a prenderne atto ,perchè vedi ,già che parlo di questi temi un pochino di consapevolezza c’è ,se no andrei a nutrire il sito di maschile plurale ,non trovi ? 🙂

    • 5 novembre 2012 20:32

      Sono d’accordo col fatto che bisogna comprendere il senso, non solo lottare e basta. A volte anch’io sarei pronto a capire certe femministe, soprattutto quelle malate di mente(alcune), le altre perchè sono influenzate da quel modo ottuso(imposto dalla società) di ragionare, vivere e odiare l’uomo… ed anche vedendo la propria natura vittimistica e quella dell’uomo come di un carnefice.
      Mi piace però pensare che se si sceglie una strada bisogna proseguirla, senza compromessi… quindi, potrei liberamente dire che sono più radicale da quel punto di vista… non mi interessa nessun tipo di accordo col nemico.

      p.s. Sì, cita pure l’articolo che non ti piace, Mauro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: