Skip to content

Ritorna ” no alla violenza sulle donne 2″ con la sua misandria

27 ottobre 2012

Ebbene si ,ci mancava ,dopo tanto tempo ,riapre i battenti ” no alla violenza sulle donne  2″ (quello vero ,come dicono loro )

https://www.facebook.com/Noallaviolenzasulledonnevero2

Beh ,è ritornata la pagina anche una certa non oscurata misandria  ,basta vedere i commenti

Sotto il post della Zanardo che parla ,ormai sappiamo di cosa …..

E’ dalle guerre puniche che gli uomini si comportano così. Quando c’erano le guerre gli uomini erano autorizzati a violentare quante più femmine incontravano, che poi venivano sventrate ed uccise. Temo non si tratti di disorientamento, che è un modo per dare sempre la colpa a noi. E’ semplicemente una non evoluzione. Un comportamento che ormai noi donne riteniamo inaccettabile, loro non lo riescono ad accettare. E’ la loro amigdala che è ancora settata sulla paura. E’ la loro corteccia cerebrale, non abbastanza evoluta, che non è capace a mediare. Siccome si evolve sempre una minoranza, la migliore, alcuni uomini non sono così. Ma la maggioranza sì. La maggioranza segue ancora schemi dell’uomo di Neanderthal, altro che storie!

Qui la colpa la si da che non siamo “evoluti ” (un modo scientifico per dire che siamo stupidi ) Non tutti gli uomini ovviamente (e  vuoi che gli altri la fanno  passare da nazi femminista !!!) ma la maggioranza si …colpa del cervello che non si è evoluto ..

Gli fa da eco un altro commento

 Concordo con Sara Elter, ormai tutte le statistiche e le ricerche scientifiche evidenziano che il “cervello” maschile è dominato dagli impulsi violenti mirati alla sopraffazione. Tenere il maschio in libertà equivale, ormai, a rendere legale il mercato delle testate nucleari. Le statistiche dicono che almeno 1 maschio su tre è un violento stupratore o comunque ha esercitato violenza sulle donne; ovviamente questi sono i dati minimi, è ragionevole supporre che la percentuale sia estremamente più alta. Se a questo si aggiungono le inferiori capacità intellettive del maschio rispetto alla donna, non si capisce bene perché continuare a mantenere attivo il principio di uguaglianza di tutti gli esseri umani: gli esseri umani non sono tutti uguali. La metà di essi nasce degenere, ed è quindi giusto attuare delle misure di contenimento prima che la situazione degeneri in peggio

Questo commento puzza da troll, ho visto il suo profilo ed era praticamente vuoto ,solo la foto di una donna e visto anche l’iscrizione che era del 5 settembre tutto fa pensare  ..però ,questo commento ha ricevuto 2 “mi piace” ed l’ha preso da persone che seguono assiduamente quel blog

I casi sono due

1- volevano “sgamare” i troll

2- secondo me ,la cosa più probabile ,hanno pensieri abbastanza vicini a quelli espressi

Lo dicono gli scienziati. Uomini. Le donne lavorano con tutte e due gli emisferi del cervello, sempre. Quindi con la ragione e con il sentimento insieme. Gli uomini una alla volta. Gli uomini sono potenti. Le donne resistenti. Non esiste una parità o un’eguaglianza. Ma molti non ci arrivano proprio: sono sempre convinti che il mondo si divida tra la santa e la puttana, la moglie e l’amante, e andiamo avanti così da secoli… l’unica rivoluzione – peraltro non violenta – del secolo passato l’hanno fatta le donne. Gli uomini sono rimasti indietro, indietro, mooolto indietro. E’ ora che studino per mettersi alla pari.

questo commento è della stessa Sara Ester ,che vuole ancora evidenziare i problemi celebrali degli uomini ,allora deve intervenire l’admin

 Non è un problema di cervello ma di educazione. Altrimenti nessun uomo sarebbe contro la violenza, mentre la realtà fortunatamente è assai diversa. Ma troppi uomini continuano a nutrirsi di pregiudizi come quello riportato da Aldo che servono a criminalizzare le donne e giustificare la violenza. 
La violenza è diffusa solo perchè giustificata e incoraggiata. Quando abbandoneremo i comodi pregiudizi che ci portano a vedere nell’altro sesso un nemico forse potremo raggiungere un minimo di rispetto.
E basta con questa storia della superiorità, il femminismo è ben altro e in primis la fine di sciocchi stereotipi inculcati da chi ha tutto l’interesse ad alimentare guerre tra poveri

Una cosa sensata ,la prima  ,ma ovviamente l’educazione vale solo per gli uomini ,dare dello “sfigato ” “represso” e “segaiolo” quello non ha niente a che fare con l’educazione delle ragazze …come ho letto di un ragazzo che si faceva i cavoli suoi (capitato pure a me) e veniva preso di mira da un gruppo di ragazze che gli dava dello sfigato ,a me ,che anch’io mi facevo i cavoli miei , una ragazza continuava “che bello che sei” (per carità eravamo alle medie ,ma l’educazione deve valere sol per un sesso?)

Poi ,arriva il colpo di genio ,ovvio che si trattasse di un troll ,”sgamato” da un maschio pentito che ora si sente l’eroe della situazione …

l’admin si sente sollevata ,meno male ,noi non siamo di certo nazi femministe ,però quei “mi piace”………….

Annunci
4 commenti leave one →
  1. Caparexa permalink
    28 ottobre 2012 12:39

    Bell’articolo.
    Meno male che era un troll quello che ha scritto il commento misandrico… ma quegli zucconi che hanno messo mi piace? E poi si incazzano se diamo loro delle naziste!
    Poi ci mancava la Zanardella… la corteccia cerebrale meno evoluta (solo se sei zerbino ti calcoliamo 🙂 )… e scusa, gli uomini andavano in guerra solo per violentare donne… cretina, i nostri nonni sono stati costretti ad andare in battaglia, pena essere messi al muro!
    E poi si pensa solo alla maleducazione dei maschi, e alle femmine? Tutto è consentito… come hai detto tu, darti dello sfigato e segaiolo… oltre al fatto che possono liberamente picchiare un uomo (quante donne prendono a sberle, a calci nelle palle e insultano i partner?) senza passare conseguenze (cosa è accaduta qualche volta in casa mia… mia madre contro mio padre, ma lui mai ha reagito)… poi a vedere certe scene c’è pure gente che si mette a ridere… e sfido dopo che si pensa che solo gli uomini siano violenti, finchè la violenza femminile non viene calcolata (o comunque presa molto meno in considerazione rispetto a quella maschile)…
    Guarda, io faccio fatica a credere che tutto ciò sia reale e consentito!
    Ciao

  2. 28 ottobre 2012 13:03

    concordo in pieno ..ma quello che mi fa più arrabbiare è che questi commenti vengono accettati ,i miei sono bannati ,che di misogino non avevano nulla

    • Caparexa permalink
      28 ottobre 2012 15:13

      Di sicuro i commenti lucidi, razionali e senza deliri che criticano solo l’articolo in questione sono i più pericolosi in assoluto per loro… quindi è meglio censurare. Sono convinto che se uno pubblicasse un commento misogino senza capo ne coda permetterebbero la sua visione…
      Tra l’altro, credo che anche in periodo nazista i deliri razzisti erano consentiti e quelli che si opponevano messi a tacere… ma la storia ci insegna anche che nulla, neanche i domini più solidi, sono eterni… continuo a sperare 🙂
      Ciao

  3. Caparexa permalink
    29 marzo 2013 16:21

    Anche se è un post vecchio, preciso una cosa:
    “l’unica rivoluzione – peraltro non violenta – del secolo passato l’hanno fatta le donne. Gli uomini sono rimasti indietro, indietro, mooolto indietro. E’ ora che studino per mettersi alla pari.”
    Certo, infatti Gandhi e Martin Luther King sono noti per le loro rivolte violente, no?
    E meno male che quelli che devono cominciare a studiare per “mettersi alla pari” siamo noi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: