Skip to content

il sesso come denigrazione

6 agosto 2012

Prendo spunto da questo video su youtube

questo è il mio commento

il signore in questione ,certamente è stato maleducato ,nego che non se ne sia accorto di aver messo una mano li ,sicuramente non hai fatto una scena isterica (non mi sembrava il caso) però..però non sei stata capace di denigrare una persona sul sesso (non gli viene duro) cosa centra,se gli viene duro ,con fermezza ed educazione allontanavi la mano ,potevi dire ,”Scusi ,ma mi da fastidio ” ,facevi una figura migliore ..

Ho sempre detto che ,gesti del genere , sono segno di maleducazione ,però un gesto che sotto il profilo”violento” è equivalente a zero ,si dovrebbe avere una reazione contraria pari all’offesa subita ,cioè quasi zero …

Sicuramente ,come ho scritto nel commento ,non ci sono state scene isteriche o urla ,ma non si è mancato di fare battute “denigratorie” (non gli viene duro) ,ma d’altronde ,anche il sottoscritto ,si è preso che non scopa mai ,cesso ,sfigato ecc ecc ..eppure ,se leggi nei blog femministi,c’è l’esaltazione dell’imperfetto … il corpo della donna è meraviglioso cosi com’è ,potrei anche essere d’accordo ,ma perchè lo stesso non deve valere sull’uomo ?

La donna viene giudicata dalla bellezza ,e l’uomo se scopa tanto ? Non ci trovo poi tanta differenza tra le due cose , uno è perla del maschilismo è l’altro del femminismo come ci spiega questa vignetta di Bonvi ,sturtruppen 😀

 

Come ripeto da sempre ,maschilismo e femminismo SONO LA STESSA COSA

Adesso trattiamo l’articolo riportato da Giovanni

http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo.aspx?id=283516&paging=2   credo che sia questo

E questo è il commento davvero equilibrato della nostra cara mary 😀

Tentar eun approcico con una donna che non ci sta si chiama STUPRO non so se avete chiaro..Mamma mia che ignoranza che c’è nella mia amata sardegna…è vergognoso. da terra matriarcale a terra patriarcale dove ogni uomo può abusare di una donna perchè mica può contenersi.e poi bastava chiedere, se no è stupr!!.ma non vi vergognate un pochino?
Allora io se ho voglia cosa faccio? assalto il primo che passa? sarebbe normale?
Per non parlare di chi sostiene sia falso…commenti razzisti e ignoranti..

Stupro ?? ho letto bene ? Stupro ,quindi un consiglio agli uomini ,non tentate niente ,state fermi  in un angolo ,anzi abbassate pure gli occhi ,perchè un ‘uomo si è preso 10 giorni di galera per “sguardi insistiti” ,e se siete bruttini ,come il sottoscritto ,tappatevi in casa , perchè rischiate pure di essere menati ,da quei uomini che ,dopo tanta fatica di conquista ,devono salvare la loro donzella da questi maschi brutti e antipatici ,e poi si lamentano che la crescita in Italia è quasi allo zero …..

Se ci tenti sei un maniaco ,se non ci tenti sei un fallito ….

Annunci
40 commenti leave one →
  1. 6 agosto 2012 15:41

    Posso dire una cosa molto semplice (e anche utile per voi uomini)? In questo e altri post o commenti (soprattutto quelli di Giovanni) noto che si sottovaluta quanto può essere fastidiosa e anche “spaventosa” una molestia fisica per una donna. Certo che non è uno stupro, ma ti posso assicurare che sentire una mano di sconosciuto che ti tocca magari in punti privati (e una coscia lo è), può fare paura oltre che essere davvero intrusivo. Ti senti violata, ok? Questo non significa che una molestia sia equiparabile a uno stupro, assolutamnte NO, io sono la prima a dire che dalle molestie ci si può anche difendere da sole senza invocare la Legge per ogni minimo approccio. Però sappiate che non è giusto. E vi dico una cosa: una donna non sarà mai conquistata da un approccio fisico, come sembrate pensare voi che la buttate tutta sul fisico (con cose tipo “Ah, se mi impediscono un approccio fisico allora come faccio a conquistarla?”). Esistono le parole, gli sguardi, la gentilezza… queste sono le cose che colpiscono una donna e la bendispongono, non certo una pacca sul sedere…

    • 6 agosto 2012 20:11

      Esistono le parole, gli sguardi, la gentilezza… queste sono le cose che colpiscono una donna e la bendispongono, non certo una pacca sul sedere…(ilaria)…
      Ah sicuramente ,comunque ,ma forse ho capito male io , qui si colpevolizza anche l’approccio “verbale” ,comunque ripeto che adesso ,non giustifico chi da tocchi a destra e a sinistra ,resta un azione maleducata e sbagliata ,d’altronde non mi sembra di vedere uomini che vanno a caccia di culi (almeno io non ne conosco) ,allora riporto un pezzo …
      ———————————————————————————————————-
      Non ci stupiamo dunque se oggi viviamo la società dove una “persona” soltanto perché uomo non ha diritti (quelli fondamentali) come famiglia, casa, salute. Siamo al punto che una qualsiasi donna palpeggiata va diretta al TG1 e migliaia di padri separati devastati e violentati (altro che palpeggiata!) vengono ignorati. Uomini, Maschi. Chiamateli come vi pare. Ma sono Esseri Umani. O No? Milioni di vite che si spengono nel silenzio: 9 barboni su 10 sono maschi, 99 genitori su 100 discriminati sono maschi, 3 abbandoni scolastici su 4 sono maschili, 4 suicidi su 5 sono maschili, gran parte delle malattie cardiovascolari e tumorali sono maschili, idem per AIDS e droga, 95 morti bianche su 100 sono maschili, e molto altro (aspettativa di vita, malattie mentali, ecc..).
      —————————————————————————————————————–
      tratto da http://www.paternita.info/lettere/uomo-vittima/
      Forse c’è un pericolo ,almeno come la vedo io ,che qui l’uomo non sa come comportarsi ,se si comporta in un modo e “finocchio” ,se si comporta in un altro allora è un porco …
      In questo caso ,consiglio la canzone di Elio e le storie tese “cara ti amo”
      la butta sul demenziale ,ma quanta verità nelle sue parole ?

  2. 6 agosto 2012 17:08

    ” una molestia fisica per una donna”(Ilaria). Chissà perchè per un uomo deve essere diverso. Per queste qui la donna deve avere l’esclusiva del dolore e della sofferenza Questo mondo è costellato di tante e tante violenze feroci impunite dalla Legge(come per esempio i pestaggi e i linciaggi) e queste giudicano “violenza” una toccatina sul sedere o sulla spalla(d’accordo è un’azione sbagliata e incivile che dà fastidio, ma non è una violenza), e infatti si sono fatte fare una legge apposita(quella del 1996) che giudica “violenza sessuali”ogni azione che a lei dà fastidio, così anche solo una manata sul sedere o uno “sguardo insistente” diventano “violenza sessuale” e come tali quindi punite severamente, mentre le vere violenze sono punite blandamente. Evidentemente le donne non sanno cosa è veramente una violenza, e quindi hanno una soglia di sopportazione al dolore e al fastidio molto bassa se arrivano a definire “violenza” una toccatina sul sedere o sulla spalla, e meno male che erano loro quelle che “sopportano meglio il dolore”. Del resto, lor signore sono riuscite a sdoganare l’ omicidio, affermando che non solo non è la violenza più grave che ci sia, ma che è anche meno grave di un coito non consensuale(cioè lo stupro). Povere vittime di omicidio, poveri loro cari, povere le persone finite sulla sedia a rotelle o rimaste cieche a sguito di aggressioni: devono sentirsi dire che quello che loro passano, sia meno grave e meno dolorose di un coito non consensuale. Roba da follia criminale collettiva. Il femminismo è innazitutto un crimine verso le donne stesse perchè le sviate nel modo di pensare. Sono del parere, però, che gli uomini non siano migliori delle donne, infatti il femminismo ha contagiato anche gli uomini.

    • giovanni permalink
      6 agosto 2012 20:20

      sì addirittura chiamano “violenza sessuale” un tentativo di bacio non gradito!roba da matti! nessun dubbio che sia sbagliato provare a baciare una se non si sa se sia d’accordo o meno, se voglia o meno un bacio, ma da qui a parlare di “violenza sessuale” ce ne passa!!!
      con questi parametri allora dovremmo chiamare “violenza verbale” ogni osservazione o battuta non gradita…

    • 7 agosto 2012 12:18

      @Indignato: per un uomo è UGUALE. Ho detto “per una donna” perché di questo si stava parlando. Anzi, qualcosa di diverso probabilmente c’è: la paura. Penso che un uomo, se una donna lo tocca contro la sua volontà, possa provare lo stesso fastidio e lo stesso senso di intrusione di una donna. Forse però non la stessa paura, non so, chiedo a voi. Se un uomo mi tocca io non so dove può voler arrivare e, essendo lui più forte, posso spaventarmi. Per un uomo magari questa paura non c’è, perché è difficile che una donna possa fargli paura fisicamente.
      Ma lasciando perdere questo, ditemi perché volete difendere le molestie sessuali. Io non ne vedo una ragione. Il fatto (vero) che una molestia a una donna faccia più notizia di ingiustizie subìte da uomini non significa comunque che si debba sottovalutare la molestia, ma semmai che, continuando a condannare la molestia, si debba puntare l’attenzione anche sulle violenze e ingiustizie compiute contro gli uomini. Non sarà sottovalutando la violenza alle donne che otterrete una maggiore sensibilità verso i vostri problemi.

      @Giovanni: ma insomma, se una che non ti piace ti baciasse a forza, a te farebbe piacere? NO! E allora è inutile che ti metti a difendere quelle che chiami “le toccatine” e altre cose simili, ok? Le persone si corteggiano senza toccarle, all’inizio, non ci sarà da finire in galera per una palpata ma questo non significa che non sia grave. Ragiona un po’! Ma poi, soprattutto… a cosa serve dare ‘ste toccatine o baciare una per forza? A voi non porta niente perché non farete mai colpo così e non capisco neanche la soddisfazione che può dare una palpata di mezzo secondo. Trovo inutile lottare per i propri diritti di uomini se non si comprende i diritti delle donne e viceversa, non siamo nella giungla, si può essere contro le molestie verso le donne E contro la violenza sugli uomini, è la stessa cosa.

      • giovanni permalink
        7 agosto 2012 16:30

        Ma guarda mi sa che non ci siamo capiti, io non ho difeso proprio niente, semplicemente sono contro gli estremismi che oggiogiorno sono tanto comuni e diffusi, sono contro l’estremismo di chiamare “violenza sessuale” il più piccolo contatto momentaneo non gradito, contro il criminalizzare uno x una toccatina, pure se data a una che non è una sconosciuta…

      • giovanni permalink
        7 agosto 2012 16:32

        contro il picchiare anche ferocemnte, selvaggiamente, uno x una toccatina, contro il denunciarlo, trattandolo come un vero delinquente e rovinandogli la vita…

      • giovanni permalink
        7 agosto 2012 20:23

        se una è un’amica sinceramente non mi pare tutta sta cosa così sbagliata una toccatina al fondoschiena… il seno è diverso, quello anche di un’amica è bene evitare di toccarlo, ma il sedere ce l’abbiamo anche noi uomini, non è tutta sta cosa così intima,…e cmq una toccatina di un secondo non è certo una cosa erotica…

  3. giovanni permalink
    6 agosto 2012 18:05

    Ok ma il punto è che non si può certo definire tentativo di stupro nè stupro quello di cui parla l’articolo! E forse è eccessivo parlare di “difendersi” da una “molestia”, voglio dire: la cosa inziia e finisce con una toccatina, cosa c’è da “difendersi”?

  4. 6 agosto 2012 19:16

    Argomento difficile…
    Se lo si fa con una che manco si conosce, beh… non so, forse non sarebbe giusto, ma ciò dipende sempre dal tipo di donna che incontri.
    Se stai di fianco ad una zoccola che ti provoca anche, certo che lo puoi fare… e non solo la pacca sul culo.
    Ma è anche vero che ad una donna “vera” ciò non piacerà, tale donna prima di tutto vorebbe essere approcciata al livello mentale e poi anche a quello fisico, ma lo si capisce non dalle parole… e nemmeno se dice “sì”… spesso anche quando dice “no”, in realtà lo vuole, non capendolo lei stessa in fondo… ed è forse per questo che è esagerato dire che un approccio fisico sia “violentare”. Una malattia mentale delle femministe.

  5. giovanni permalink
    6 agosto 2012 20:17

    cosa intendi di preciso per “provoca”?

    • 8 agosto 2012 05:22

      Per “provoca” intendo una provocazione “sessuale”.
      Come ho già detto, una donna normale, non proverebbe mai piacere se si sente costretta a fare qualcosa se prima non è approcciata al livello mentale. Ciò però non vale per le ragazze/puttanelle che ci sono in giro e che cercano proprio ciò che ad una donna “vera” non piace. Personalmente non mi sono mai approfittato di loro, ma credo che una toccatina sul sedere, un qualcosa che vuoi fare in quel momento in pubblico sia una delle cose che loro stesse desideranno.
      Alcune volte mi capitava di vedere in autobus delle ragazze: mi guardavano, ridevano e poi come se cercassero di prendermi in giro, facendo delle cose strane come leccarsi le labra… ecc, tra le amiche. Sono queste di cui parlo, Giovanni… sono queste che meritano, volendolo addirittura loro stesse di essere toccate in pubblico…
      Un’altra volta sai che ho sentito, sempre in autobus? Ecco:
      Senti come mi è cresciuto il seno?” (una ragazza di più o meno 16 anni ad uno dei suoi amici mentre si trovava in compania)
      “Dai sembrano piccole…” (risponde uno)
      “Ho detto ‘senti’, non ‘guarda’ ” (replica lei)
      Capito? Lei stessa ti dice ‘senti’… beh… si parla poi di molestie!?
      Non tutte quindi sono molestie, e bisogna tenerne conto!

      • Paolo1984 permalink
        14 agosto 2012 18:52

        e siccome delle amiche si leccano le labbra e ridono guardandoti, tu ne deduci che meritano di essere palpate contro la loro volontà? Una palpata non è grave quanto uno stupro, ma mettersi a toccare una ragazza del tutto sconosciuta perchè credi che ti abbia “provocato”..bè mi pare inquietante Quanto all’episodio dei due sedicenni, lui e lei erano amici, forse pure qualcosa in più c’era già una confidenza reciproca e sopratutto lei ha esplicitamente acconsentito, quindi è una faccenda del tutto diversa

  6. Leonardo permalink
    6 agosto 2012 20:22

    Sì, è fastidioso essere toccate da un vecchio che non sa come fare per avere un po’ di goduria sessuale, ma è fastidioso pure essere ridotti come quel vecchio. Il disprezzo, poi, verso l’organo sessuale virile.

  7. Partenopeo permalink
    6 agosto 2012 23:47

    Mauro, guarda un pò queste invasate di FaS come denigrano i napoletani e gli uomini brutti(ma queste sono delle miss Italia?), leggi sia il post che le risposte di queste scellerate nei confronti dell’ indignato Angelo Libertini(sandokan1317), napoletano e antifemminista.

    http://femminismo-a-sud.noblogs.org/post/2008/12/27/porno-partenopei/

    Da napoletano e da uomo considerato “brutto” dalle donne, mi sento indignato e offeso.

    Le femministe sono streghe.

  8. 7 agosto 2012 05:41

    partenopeo ,ma non solo i napoletani ,nel suo blog anche i veneti non se la passano bene ,chiaro che da noi ,la lega nord raggiunge punte del 25 % ,è tantissimo ,ma da contro altare c’è il 75 % che non vota lega nord ,non mi sembra poco …ho letto il post ,e francamente da un porno (censurato tra l’altro) andato in onda alle 3 di notte ,mi sembra esagerato ,ho letto pure i commenti ,questi uomini tutti di destra (ma le donne non votano a destra? *) maschilisti e brutti (come se questo fosse un peccato mortale) ,anche se sappiamo che ,per le femministe ,gli uomini brutti sono un errore della natura e dovrebbero essere eliminati ,anche perchè un uomo brutto è pure cattivo ,come una legge naturale
    * strano a dirsi ,ma da un sondaggio ,l’elettorato di forza italia è composto da 40 % di uomini e da 60 % di donne …

  9. Partenopeo permalink
    7 agosto 2012 10:46

    Sì, Mauro, però queste da un lato attaccano la Lega Nord e poi dall’altro lato usano le stesse argomentazioni denigratorie usate dalla Lerga contro Napoli e i napoletani. Della serie: ci sono anche napoletani seri e onesti, io ho anche amici napoletani..bla..bla….ma il napoletano medio è uno incivile , camorrista, che brucia spazzatura. Questo è il succo del discorso dei loro commenti di risposta a “sandokan1317”. Ho inoltrato la segnazione di questi commenti ad associazioni di difesa della napoletanità, per valutare se ci sono gli estremi di una denuncia penale per discriminazione e odio razziale.. A parte che quel blog dovrebbe essere incriminato e chiuso, per tutte le loro istigazioni e denigrazioni contro i padri separati.

    Per quanto riguarad le loro offese agli uomini non conformi ai canoni mediatici, pure si potrebbe valutare l’ ipotesi di una denuncia.

    Bisogna far chiudere quel blog, con la Legge. Ma purtroppo le Istituzioni sono dalla loro parte.

  10. Partenopeo permalink
    7 agosto 2012 11:55

    p.s: ” napoli è piena di monnezza e di coglioni che per dimostrare quanto ce l’hanno lungo ogni anno si mozzano dita, mani, piedi e disgraziatamente nessuno si mozza il pene.”

    http://femminismo-a-sud.noblogs.org/post/2008/12/27/porno-partenopei/#comment-3121

    Guarda un pò queste infami., che commenti pieni di violenza! Calunniano pure, senza prove, come fanno contro gli uomini. Ma quando mai i napoletani si tagliano le dita, le mani e i piedi? Inoltre quel “disgraziatamente nessuno si mozza il pene” è proprio un’ incitazione all’ evirazione, infatti queste infami si rammaricano che questi napoletani non si mozzano il pene!
    Come giudichi a queste infami, con i loro commenti violenti?!

    Ho già salvato il post e i commenti, chiedo che siano alle associazioni preposte alla difesa della napoletanità che siano denunciate.

  11. Partenopeo permalink
    7 agosto 2012 12:26

    Aahahahaha.. Li hanno appena cancellati questi commenti, si sono cagate addosso quelle puzzone vegane. Ma io ho già salvato questi commenti(con le procedure oportune) e li ho segnate alle associazioni preposte le quali mi hanno promesso che le stanno già girando alla polzia postale e alla magistratura. Tremate, tremate, tremate Streghe Femministe, gli Inquisitori sono tornati!!!

  12. 7 agosto 2012 12:28

    e queste sarebbero quelle “comuniste ed anarchiche”? MA fanculo va ..l’anarchia è veramente un altra cosa che invece denigrare gli uomini ,napoletani o veneti che siano ..
    Ti dico la verità .non mi trovi d’accordo nel chiudere un blog del genere ,non perchè sia d’accordo con loro ,ma perchè ho paura che si inizia una reazione a catena ,io chiudo di qua e tu chiudi di la ,penso sempre positivo e credo che la gente che legge certi blog (il mio incluso ,sia chiaro) si faccia un idea di cosa vogliono dire ..se le idee non sono buone ,chiuderanno loro per mancanza di assensi , quando ho aperto questo blog ,credevo che fosse una goccia nel mare di internet (e lo è ) e scrivessi ,per me stesso ,invece vedo che ci sono commenti ,quasi uguale ad un certo blog che si vanta di essere in migliaia di persone che lo seguono 🙂 …

  13. 7 agosto 2012 12:50

    @ilaria
    Ilaria ,ma ci mancherebbe che adesso ,gli uomini cominciassero a toccare culi da tutte le parti ..non avrebbe molto senso ..il problema vero è la gravità che questo gesto ,detto più volte ,maleducato e inopportuno ,viene considerato dalla società , mi credi che ,non ho mai toccato un sedere (in modo come descritto) in vita mia ? Mi preoccupa che adesso ,invece di vedere una in minigonna( non con la lingua di fuori 😀 ),giro la testa dall ‘altra parte ,per paura di essere frainteso ,forse sono un pochino esagerato ..però ,davvero ho paura ,ne ho lette tante ,scusami ,ma non mi metto nei guai e magari perdo il lavoro ,per una occhiata sfuggente …..
    Ma la violenza sulle donne esiste ,sarebbe da pazzi non ammetterlo ,almeno io combatto che ,questa violenza ,viene usata ,in piano politico per le quote rosa (i maschi sono violenti ,lasciamo spazio alle donne) senza contare che ,volevano approvare l’aggravante per il femminicidio ,in sintesi ,la vita di un uomo valeva meno ,ho detto questo anche nella riunione di uomini beta ,e Rino mi si è avvicinato e mi ha detto “e sempre valsa di meno “

    • 7 agosto 2012 14:12

      Be’, dai, penso che guardare una donna in modo normale non ti condurrà in galera o a perdere il lavoro 😉
      Sono convinta che la vita di una donna valga quanto quella di un uomo (siamo esseri umani!) e che vadano combattute le violenze (fisiche e psicologiche) sia sulle donne sia sugli uomini. Ma penso che il modo meno utile sia quello di farsi la guerra tra maschi e femmine (io la facevo alle elementari per gioco!). Tu porti avanti le tue convinzioni ma comunque in maniera rispettosa, ma non tutti i tuoi “colleghi” lo fanno. Ora sinceramente vedere tanto astio da parte di certi uomini verso le donne mi fa impressione perché da che mondo è mondo gli uomini le donne dovrebbero amarle (non certo molestandole), e viceversa… E per fortuna, sui blog sembra tutta una guerra ma nella realtà non è così… non vedo uomini e donne guardarsi in cagnesco ma frequentarsi, collaborare sul lavoro e anche innamorarsi… alla faccia di tutte le femministe e degli antifemministi che si scannano sul web 😉

      • 8 agosto 2012 05:24

        E che tipo di astio hai tu, Ilaria?
        Potresti anche per cortesia, se ti va… elencare i nomi di coloro che noti che abbiano astio contro le donne in quanto tali?
        E’ una curiosità.
        Grazie!

  14. 7 agosto 2012 20:55

    @Giovanni. Caro Giovanni, tu scrivi: e cmq una toccatina di un secondo non è certo una cosa erotica….

    Ecco, allora se anche tu riconosci che non c’è niente di particolarmente erotico o eccitante in una toccatina di un secondo (e anche a me sembra che sia così), puoi serenamente spiegarmi che gusto ci trovano alcuni uomini a commettere questo genere di molestie? E’ proprio una curiosità: che gusto c’è a fare una cosa così (che dà fastidio/paura a una donna e non dà particolare soddisfazione all’uomo che la fa)??? Non sarebbe meglio riconoscere che è una molestia ed evitare di commetterla?

  15. giovanni permalink
    8 agosto 2012 05:17

    boh sarà cmq una questione di principio, il pensiero “ho toccato il sedere di…”
    a meno che non è un completo sconosciuto in una strada deserta, non credo abbia senso avere paura…

    • 8 agosto 2012 07:40

      Ok, Giovanni, allora vedi che se il pensiero è quello, è un po’ irrispettoso verso la donna, vista un po’ come un oggetto o un trofeo. Diverso è tra amici. Ma poi dipende anche dalla sensibilità di ognuna. A me per es. una molestia (leggera) non mi sconvolge più di tanto, reagisco, mi faccio rispettare ed è finita lì. Ad altre può turbare di più. E comunque se una cosa non è giusta non la si fa e basta.

      • giovanni permalink
        8 agosto 2012 18:46

        ma infatti parlavo di farlo a una che è un’amica non certo a una sconosciuta…

      • giovanni permalink
        8 agosto 2012 18:47

        queste che vengono “turbate” da una “molestia leggera” secondo me hanno dei problemi seri!

      • giovanni permalink
        9 agosto 2012 08:22

        non mi pare che voglia dire vedere una donna come un oggetto…

  16. giovanni permalink
    8 agosto 2012 05:51

    e cmq se una non è una sconosciuta, uno potrebbe toccarle il sedere così, per scherzo, per fare un pò lo scemo…anche le donne lo fanno in fin dei conti, troppe ne ho viste!!!

  17. 8 agosto 2012 07:37

    @Jan: io fortunatamente non ho astio verso nessuno. 🙂 L’astio lo vedo in certi commenti, per es. quelli dell’ “uomo indignato” qua sopra, o spesso in “Antifemminista”. Non nei commenti tuoi, di Mauro o di Giovanni (per quanto credo che io e Giovanni siamo su poli opposti rispetto all’argomento di questo post! 😉 ). Astio “antimaschile” lo vedo in blog come femminismo a sud. Io sono contraria a entrambi questi tipi di atteggiamento poiché non rappresentano la realtà… O forse sono io che sono fortunata e vivo in una realtà felice in cui uomini e donne si rispettano e sono solidali, non so! 🙂

    • 8 agosto 2012 08:19

      Cosa di preciso ti fa pensare che “Antifemminista” o “Uomo indignato” abbia un astio contro le donne? Potresti anche citare qualche frase che a te sembra indirizzata verso le donne in senso negativo?
      Lo chiedo, perchè fino ad ora non ho notato nulla di strano nei commenti di chi parli, magari qualcosa che si esprime verso una certa categoria di donne, ma di certo non verso tutte.
      Ovvio che poi sia importante che gli autori dei commenti rispondano e spieghino, se pensano che ne valga la pena.
      Poi, magari mi sono perso qualcosa…
      Jan

      • 8 agosto 2012 10:50

        Scusa Jan, mi sembra che mi stai chiedendo di comportarmi in modo scorretto parlando di altre persone assenti. I toni di “Indignato” là in alto (“queste qui” ecc.) non mi sembrano molto concilianti per es. Ma poi non mi riferisco a questo blog in particolare ma a cose che si leggono in rete (per es. certi commenti maschili nel blog della Terragni). Nel momento in cui ci si rivolge polemicamente alle donne in generale già si sta inveendo contro una categoria. Poi a te non sembrerà di leggere niente di strano, a me sì, pazienza 🙂

  18. 8 agosto 2012 08:39

    L’ho già detto ,ma è giusto ribadire …il titolo di questo blog è “femdominismo” ,qui si critica alcuni pensieri ,davvero estremisti ,di alcune femministe ipocrite …e sopratutto ,in quei posti dove c’è un astio antimaschile ,davvero esasperato ….ma ditemi in un gruppo di facebook ,come “noallaviolenzasulledonne2(quello vero)” dove ritrae sempre casi di cronaca ,dove gli uomini sono carnefici ,cosa vuol dimostrare? Che nascere uomini è sbagliato? E cosi che le nostre nuove paladine della sinistra ,vogliono far coscienza di classe? Esistono le donne ,ed esistono le femministe ,come esistono i maschilisti e gli antifemministi ,almeno da parte mia nessun astio contro le donne ,ma contro le femministe ,quello si …qui si combattono i pensieri ,non i sessi di appartenenza ,in definitiva quando leggo “mi vergogno del mio genere” mi viene una rabbia non comune …

    • 8 agosto 2012 08:46

      Mauro, non ho capito a chi ti riferisci?
      Io qui ho fatto una domanda a Ilaria…
      Ma non capisco se stai rispondendo a me o meno.
      Vabè, era giusto per non lasciar dubbi.
      Jan

  19. 8 agosto 2012 09:46

    Ma Jan ,è una replica dedicata a tutti quanti ,a nessuno in particolare 😀

  20. 8 agosto 2012 11:40

    @Ilaria, se qualcosa viene detto da parte di un qualche attivista della QM, io mi chiedo cosa abbia potuto sbagliare, per poi volendo, poter coreggere anche me se sbaglio nello stesso modo.
    Comunque ho capito a cosa ti riferisci… pensi che con “queste qui” abbia inteso te, può darsi… boh, e che sia un po’ generalizzante il tono, sono d’accordo… non so come te, ma io personalmente mi chiederei del “perchè” quel tono è così?
    E’ inevitabile a volte l’astio, sai… ma esso stesso spesse volte viene espresso nei confronti delle femministe, il che viene scontato… a volte a delle frasi di stampo femminista. E qui credo che “Indignato” aveva ragione, ma forse sbagliava nell’attribuirlo ad una persona.
    Un semplice mio parere.
    Ciao!
    Jan

  21. Paolo1984 permalink
    14 agosto 2012 19:03

    .”eppure ,se leggi nei blog femministi,c’è l’esaltazione dell’imperfetto … il corpo della donna è meraviglioso cosi com’è ,potrei anche essere d’accordo ,ma perchè lo stesso non deve valere sull’uomo ?”

    uno non va umiliato e maltrattato solo perchè brutto, bisogna solo accettare il fatto che ogni cultura in ogni epoca ha i suoi canoni estetici maschili e femminili e ogni persona ha dei gusti estetici e se non corrispondiamo ai gusti estetici di una persona (che possono più o meno seguire i canoni di cui sopra) non possiamo vederlo come un affronto personale

    • 15 agosto 2012 07:39

      Come affronto personale sicuramente no ,pero ,in certi ambienti che anche tu frequenti il sottoscritto è stato “bollato” non dalle sue idee ,ma dal suo aspetto fisico che ,francamente ,non centra una sega ….
      Strano in un ambiente che è cosi attento al “corpo” si vede che quello di un uomo ,conta meno

      • Lucy permalink
        14 luglio 2016 02:12

        eh, signor master Mauro Recher, colpa del fenomeno “femministissimo” (certo che si…) delle 50 sfumature. eh, se non sei bellissimo e ricchissimo la slave non la trovi… si figuri che anche i musulmani talebani si dispiacciono, avanti così, perderanno tutte le slaves, andranno tutte dietro al Christian Gray di turno e non più a Muhammad Zia-ul-Haq… dannata E.L James!

        A proposito, ma voi mascolinisti che ne pensate delle dittature islamiche? ah, lì sì che è un paradiso per gli uomini… sì, certo, a patto di non scrivere poesie, di non depilarsi o radersi, di non bere vino o mangiare prosciutto, di non ascoltare musica… ma sorvolando su questi patetici diritti che fanno tanto “occidente”, che gran bei posti per affermare l’orgoglio virile!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: