Skip to content

il fattore “y”

9 marzo 2012

nel calcio c’è il fattore campo ,in altro campi c’è il fattore “x” ,mentre ,per quanto riguarda la violenza c’è il fattore “y” ,non è altro che il cromosoma che decide il sesso del nascituro ,si vede che ,oltre alla nascita ,è intriso nel cosiddetto cromosoma ,anche il gene della violenza ,sto vaneggiando ? Non secondo questa giornalista che ha fatto questa domanda

la strage di Brescia è colpa del cromosoma y ?

il sociologo ha cosi replicato “Non sono uno specialista. Non mi ci avventurerei”

la giornalista in questione che fa parte del quotidiano “la repubblica” e una certa Elsa Vincini…

Mi sembra palese che questa domanda ,aveva un unico scopo e neanche poi tanto nascosto… l’uomo è violento per natura ,visto che ,nel cromosoma (non uno qualsiasi , ma proprio il cromosoma y che determina il sesso e con esso ,si vede ,pure la violenza) quindi ,gioco forza ,nascere maschi è un vero problema ,visto che ,prima o poi il gene della violenza esplode e con lui ,tutto il resto …

questo pensiero ,tipicamente nazista ,ha ragione Fabrizio ,bisogna usare i termini appropriati …rafforza una tesi .che potrebbe sembrare fanta-politica ,ma siamo in quella via … per questo copio ed incollo un post di un certo Guit che scrive su uomini3000

C’è comunque nei media di massa una tendenza generale, antica ma che si rinnova sempre, ad accorpare sotto lo stesso tema lavoro e violenza, e dare spazio a editoriali e trasmissioni dove alla luce del diritti-donna, si passa continuamente da una cosa all’altra, mischiando tutto. Lo schema è fare sponda sulla violenza per aquisire crediti di genere e chiedere discriminazioni sul lavoro. Cioè, si rinnova l’allarme violenza per orientare in senso favorevole il sentimento dell’audience e poi, a quel punto, sull’onda di indignazione, si può lanciare qualsiasi proposta, anche per assurdo, neanche troppo, quella di favorire il licenziamento di uomini oltre i cinquant’anni per sostituirli con l’inserimento forzoso di donne, anche oltre i cinquant’anni, essendo il pacchetto sviluppo studiato solo per i giovani di entrambi i sessi e per le donne di ogni età.

Nessuno a quel punto osa obiettare alcunché di buon senso, per non essere tacciato di maschilismo o peggio ancora di collusione coi femminicidi o di istigazione alla violenza. Eppure di obiezioni ce ne sarebbero, quelle che gli uomini di potere non fanno. Solo un paio di cenni.

Stante il fatto che la soglia del pacchetto sviluppo che divide giovani e vecchi è posta a 35 anni, praticamente quei padri separati che dovessero versare in serie difficoltà economiche, andrebbero a ricadere nella fascia maschio over 35, deprivati di ogni sorta di protezione, anzi, sconvenienti per le aziende come nuove assunzioni, già difficili se hai superato i quaranta, e con questi provvedimenti, rese ancor più ardue. La proposta di governo è arrivata, mi par di ricordare, poco dopo che la fiction di Fiorello era andata in onda, come un messaggio in codice della Fornero ai separati: non solo non vi aiuto, ma anzi, dopo quella fiction, cerco di rovinarvi ancora di più.

Un’altra obiezione riguarda la contraddizione tra un sistema che ci chiede da un lato di lavorare sempre di più e sempre più in là, mentre dall’altro, dovendo fare spazio a giovani e donne, ci chiede di uscire il più presto possibile di scena perché siamo d’intralcio. L’INPS ci chiede di rimanere e le Pari Opportunità di andarcene. Buffo non vi pare?

Tuttavia, sul fronte violenza, mentre gli opinionisti sono bravissimi a collegare argomenti diversi come femminicidio e lavoro, con veri e propri voli pindarici pro-female/anti-male, non si sente porre un altro collegamento possibile, ma che dico possibile! molto più forte e sensato del precedente: quello che pone il nesso tra le stragi familiari in fase di separazione e il diritto di famiglia, cioè quella branca della legge e della relativa prassi, che norma il fenomeno. Affermare che il ripetersi di casi di omicidio-suicidio tra coppie in separazione o in divorzio è indice di una condizione di ingiustizia e sofferenza dei coinvolti, che si crea all’interno stesso della macchina-stato, è non solo lapalissiano ma addirittura doveroso, in un’analisi politica che si prefigga il miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini e la riduzione dei presupposti del crimine.

Anche quest’ultima osservazione, se fatta in una generica trasmissione televisiva dove fosse stato da poco ripetuto il mantra del femminicidio, cioè della donna uccisa dal maschio solo perché donna, sarebbe improponibile. Non verrebbe percepita come contributo di analisi fatto in buona fede, bensì come tentativo di ridurre la gravità dell’emergenza sociale. Non c’è niente da fare, o la fai prima o è meglio che non la fai. Dev’essere separata nel tempo e nello spazio dalla propaganda sul femminicidio, e forse è per questo che ripetono sempre il mantra, per okkupare ogni possibile spazio di ragionamento moderato coi loro estremismi anti-uomo, coi loro ripensamenti sul cromosoma Y. Per chiuderci la bocca. A noi, al buon senso e alla giustizia tutta.

Io la vedo così.

non se il solo a vederla cosi ,caro Guit ,la vedo cosi anch’io

Annunci
83 commenti leave one →
  1. giovanni permalink
    9 marzo 2012 17:25

    anche questo trovo sia un ottimo articolo:
    http://ragionimaschili.blogspot.com/2012/03/piu-o-meno.html

  2. giovanni permalink
    9 marzo 2012 17:30

    ha ragione guit…

  3. Leonardo permalink
    9 marzo 2012 17:44

    Ma perché per Leonardo Da Vinci, Albert Einstein e l’astronoma Margherita Hack non tirano fuori che hanno il fattore Y? (la mia naturalmente è una provocazione, ma solo per la Hack:-)
    Naturalmente personaggi loschi come Schopenhauer e Freud avevano una schedina al posto dei cromosomi…

  4. Mary permalink
    17 marzo 2012 10:41

    Tu la vedi così ma sbagli. La violenza degli uomini non deriva dai cromosomi ma nella cultura che ricevono.
    Non sono solo i padri separati ad essere in difficoltà ma tutti. Pensi che le madri separate navighino nell’oro? Ti posso fare un elenco di madri separate che non riescono a crescere i figli.

    • 17 marzo 2012 13:52

      figurarsi ,conosco anch’io madri separate che sono come descrivi te ,come lo sono i padri separati ,ma allora perchè (non te) ma in alcuni siti di facebook che appoggiate ,vengono derisi ? con il scherno della mensa alla caritas con tanto di risatine?
      sul fattore “y” prendo nota ,intanto dalla giornalista e ,su un forum, che non è certo andato per il sottile
      http://forum.amando.it/quando-uomo-male-88980/
      e quando ho parlato del cosiddetto fattorem “y” ,una certa melaniait che ,dice ,di far parte di un centro antiviolenza (chissà il perchè non mi sorprende questa cosa) HA DETTO CHE QUESTO CROMOSOMA ,PORTA L’UOMO AD ESSERE VIOLENTO

      • Mary permalink
        17 marzo 2012 14:19

        Ma derisi cosa??
        Ma ti inventi le cose?
        Io no nappoggio il fattore y perchè anche per me quella è una giustificazione come dire “l’uomo è violento per natura, non ci possiamo fare nulla, mica possiamo cambiare i loro cromosomi”.

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 19:47

        il sito femminismo a sud è pienozeppo di articoli osceni immondi rivoltanti nausenati in cui vengono a dir poco derisi sbeffeggiati denigrati disprezzati insultati ecc!

    • giovanni permalink
      18 marzo 2012 09:09

      che i padri lo siano enormemente più delle madri è un dato di fatto… e poi se lo è una madre, lo è perchè non è fortunata nella vita, se lo è un padre invece è perchè subisce sentenze ingiuste vessatorie discriminatorie a tutto vantaggio dell’ex e svantaggio suo, perchè è discriminato a priori in quanto padre/uomo…

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 09:10

        suppongo che quella della foto sei tu, mary…

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 09:28

        in molte pagine web vengono derisi insultati sbeffeggiati ecc, eccome se lo sono!

      • Mary permalink
        18 marzo 2012 14:54

        Sforzati a scrivere in modo più unito almeno perchè non riesco a seguirti.
        Ma chi ti ha detto che è discriminato in quanto padre? Dipende dalla condotta che questo padre aveva prima. Poi è ovvio che l’Italia essendo il paese della mamma è normale che un pò più di considerazione alla maternità rispetto alla paternità viene data spesso. Ma non è vero che le madri vivono bene, ad esempio, in italia le mamme rischiano sempre il posto di lavoro e la maternità non è tutelata.
        Poi per quanto riguarda i padri, una cosa non mi piace, che spesso occuparsi dei bambini è ancora oggi visto come una cosa che devono fare solo le donne per questo motivo che ancora oggi l’italia è uno dei pochi paesi che ha introdotto il congedo di paternità nel lavoro ( e mi piacerebbe che lo introducano anche per ridurre il carico di lavoro di cura alle donne e gli ostacoli alla carriera alle donne, così tutti e due possono essere pari). Ps si sono io, c’è qualche problema? io la faccia ce la metto non mi nascondo nell’anonimato.

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 16:07

        è quasi inevitabile arrivare alla conclusione che sono discriminati in quanto padri/uomini se ci si informa un pò!!!!

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 16:14

        riguardo il fatto che sei tu… tu e le tue colleghe femministe in tantissimi messaggi/post non fate altro che vomitare odio disprezzo cattiveria verso gli uomini “brutti”, però anche tu dalla foto non mi sembri così bella…

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 16:16

        dipende dalla condotta? la maggiorparte dei giudici non stanno a guardare niente: uno è uomo? soldi casa e figli a lei, a lui solo doveri e zero (o quasi) diritti! magari lei lo ha pure tradito, ma non conta! magari lui le ha pure trovato un lavoro ( o più di uno) da fare, ma non conta!

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 16:20

        potrei dartene decine di link in cui si parla di sentenze vergognose ignobili mostruose contro dei padri, palesemente trattati da schifo per il fatto di essere padri/uomini!

    • ste65536 permalink
      19 marzo 2012 16:36

      “…..la violenza degli Uomini….deriva dai cromosomi…fattore Y…..” puah !!! : 1) Il caso di Avetrana; 2) La Franzoni; 3) Caterina Mathas (ah a proposito Rasero è stato assolto per non aver commesso il fatto (intanto perchè maschio: fattore Y ha passato due anni in carcere, chi lo risarcisce ??, ma soprattutto…chi avrà mai ucciso il piccolo Alessandro ??) 4) Erica e la strage di Novi Ligure 6) Amanda Knox 7) Catherine Kieu Becker 8) Lorena Bobbit ecc..ecc..ecc…….ce ne sono migliaia di FATTORI X !!! Carissima guarda il sito violenza-donne .blogspot .it (da digitare senza spazi) se vuoi trovare migliaia e migliaia di delitti e violenze fatte da FATTORI XX ……il femminismo è fatto solo di: MENZOGNE+BALLE+FROTTOLE+BUGIE+FALSITA+MANIPOLAZIONI+SOTTERFUGI+INGANNI+TRUFFE ……(bella cornicetta eh ??)

  5. Mary permalink
    17 marzo 2012 10:56

    Quella nota è faziosa e disinforma pure. E’ ovvio che le donne devono lavorare ma chi ha detto che licienziano gli uomini per inserire le donne?
    E’ ovvio che implicitamente vi piacerebbe che le donne stessero tutte a casa ma poi è ovvio che se una non lavora ha diritto ad essere mantenuta, quindi non vi conviene. Se l’ex marito non lavora e l’ex moglie sì è ovvio che spetta a lei mantenerlo, solo che nella magigor parte delle famiglie italiane è la donna a non avere un lavoro o cmq percepire un reddito più basso (perchè le donne guadagnano meno o fanno lavori più malretribuiti). Conosco un-ex moglie che mantiene il marito disoccupato, conosco padri separati ridotti alla fame certo, ma conosco anche padri separati ricchi che non danno una lira ai figli perchè preferiscono ricoprire la nuova comapgna di anelli con il diamante. Le situazioni non sono tutte uguali. Non si può continuare a dire che le donne sono tutte cattive e i padri tutti buoni è istigazione all’odio. ci sono madri che non fanno vedere i figli a padri buoni (quelle le condanno e ci sono) ma ci sono padri separati a cui le madri non fanno vedere i figli perchè sono violenti.
    Quando noi dennciamo la violenza contro le donne NON diciamo che tutti gli uomini sono cattivi ma parlamo esclusivamente di quegli uomini violenti perchè è un fenomeno che esiste purtroppo e va denunciato. Quando i giudici impongono a mariti poveri a mantenere le ex mogli la colpa è del giudice, della legge che è stata fatta dagli uomini e non delle donne. E comunque io sono a favore dell’assegno perchè un padre separato resta sempre un padre e quindi è impegnato a mantenere i figli e anche la exmoglie se è povera e disoccupata (se non ci pensa lo stato) perchè con i soldi dell’ex marito mangiano anche i figli.
    Per quanto riguarda le stragi familiari NON dipendono dall’oppressione dei padri separati ma dal fatto che la donna è vista ancora come possesso, infatti quelli che uccidono sono sopratutto exmariti senza figli.
    Le donne che subiscono violenza domestica mica uccidono i mariti (a parte alcuni casi). E poi chi uccide non ha il raptus ma si tratta di uomini che erano violenti già nella relazione e che spesso reagiscono quando la moglie decide di lasciarli o denunciarli per stalking.
    E poi non è vero che la fornaro vuole mettere in difficoltà i padri separati, documentate almeno (anche se non troverete nulla).

    • 17 marzo 2012 13:55

      non ti sei mai chiesta il perchè di questo possesso ,copio ed incollo quello che ho scritto in quel forum
      per me ,bisogna cambiare la cultura ,ma non come vogliono le femministe ,bisogna rendere il rapporto di coppia più giocoso e “libero” da vincoli ,ma perchè nasce questo possesso ,non ve lo siete mai chiesti ? perchè ,per un uomo ,sopratutto se non brillante ,diventa una vera tortura tentare di conquistare una donna ,(la donna sceglie ,ma la fatica la fa sempre l’uomo) e ,se la donna non trova di meglio potrebbe anche “cedere” ,ma è un rapporto molto labile .e la donna .messa su un piedistallo ,decide lei di fare il buono e il cattivo tempo e succedono fatti tragici come quello di Brescia (anche se li ,una giornalista ,molto acuta,ha dato la colpa al cromosoma “y” ,di un nazismo esasperato) …nella lontana micronesia ,le donne si concedevano con molta facilità e li nessuna violenza e stupro , un caso?
      Ma scusate ,la faccio materialista ,se dopo tanti sacrifici ,ti compri una casa e il giorno dopo va a fuoco ,non c’è la possibilità che si vada fuori di testa ? Le donne ,(almeno in molti casi) si comportano come la casa ,tanta fatica ,ma il giorno dopo decidono (sovente è cosi ,sono pochi gli uomini che si possono permettere questo sistema) di cambiare (la famosa frase non sei tu sono io) ed è possibile che possano sfociare in casi estremi come quello Bresciano …
      Sia chiaro che non giustifico nessuno ,quest’uomo ,giustamente pagherà per le sue colpe ,ma qui ,come il solito ,si mira a mettere gli uomini sullo stesso piano ,sotto la sigla violenti o meglio brutti ,sporchi e cattivi ,ci sono uomini diversi .come le donne

      • Mary permalink
        17 marzo 2012 14:16

        E chi ti ha detto che le femministe non vogliono un rapproto più libero e giocoso da vincoli?
        Ti rendi conto che stai giustificando quella strage ed è pericoloso quello che stai dicendo. Quindi visto che è lei a decidere e a lasciarlo è giusto che lui l’ha fatta fuori, praticamente è questo che stai dicendo.
        Ti informo che quello era pure un uomo violento. Per quanto riguarda lo stupro le tue affermazioni sono veramente pericolose. TU STAI SOSTENENDO CHE LO STUPRO è COLPA DELLE DONNE CHE NON SI CONCEDONO? ma ti rendi conto? Perchè una donna dovrebbe concedersi a tutti? Cosa è un oggetto? Può non piacerle un uomo?
        Lo stupro si può sconfiggere insegnando l’educazione sessuale nelle scuole e eliminare quella cultura della donna oggetto che tu stai sostenendo con quell’affermazione. E sorpatutto insegnando agli uomini che il sesso va fatto solo quando si ama una donna e non per svuotarsi, perchè il sesso con amore è molto più appagante di un rapporto “mordi e fuggi” e sopratutto socnfiggere quella cultura in cui la donna che fa sesso viene vista comeputtana mentre l’uomo come un figo, forse magari siconcederebbe più volentieri qualche donna in più ma concedersi non significa darla a tutti e non approvo la tua affermazione di giustificazione contro lo stupro.
        E non venirmi a dire che gli uomini brutti non trovano donna perchè ti rido in faccia, conosco amiche fidanzate con uomini brutti da più anni. Tu vuoi che la donna non decida, sia solo un oggetto alle dipendenze di un uomo ecco cosa vuoi.
        Del resto non è colpa dei vostri cromosomi, vi educano così, vi hanno detto che sei più macho se ti scopi 100 donne, vi hanno detto che fa figo fare il padrone e dominare la moglie vi hanno detto che siete più uomini se risucite a picchiarla e metterla in riga.
        Non giustificheresti alla stessamaniera una donna che ammazza o stupra un uomo…ne sono sicura.

    • giovanni permalink
      18 marzo 2012 09:13

      ma per favore, ma cosa dici!!!ma che ci piacerebbe che le donne stessero a casa, nn è vero affatto!!!
      se una non lavora ha il diritto di essere mantenuta? dal marito, semmai…dall’ex marito no di certo, questo non sta nè in cielo nè in terra!!!

      • Mary permalink
        18 marzo 2012 13:08

        E come campa se l’ex marito non lamantiene e magari non trova lavoro perchè ha più di 35 anni o ha figli a carico?
        Comodo magari mantenerla durante il matrimonio perchè magari in cambio lei gli da qualcosa. Io ce l’ho contro quei mariti che fanno lasciare il lavoro alle mogli e poi non le mantengono.

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 16:03

        se una non lavora non ha DI DEFAULT il diritto di essere mantenuta,è questo che si sta dicendo…

    • ste65536 permalink
      19 marzo 2012 16:55

      @Mary: La differenza sta solo nello spazio che testate giornalistiche e media manipolati e potremmo dire con “una pistola puntata alla tempia” ma anche corrotti e/o plagiati, dedicano alla violenza fatta da uomini, e occultamento pressochè totale che i giornali maggiori fanno della notevolissima quantità di violenze femminili, truffe e violazioni di leggi di vario tipo e genere (dai tempi della Vanna Marchi+Figlia ne abbiamo trovate a bizzeffe), ma andandole a cercare sui giornali minori o nei siti delle Agenzie-Press (ANSA AdKronos ecc…) che li ricevono direttamente dalle questure-procure, di articoli su violenze fatte da donne, abusi sui figli, maestre che abusano degli alunni (e gli asili degli orrori, ed erano notizie i pochi mesi fa) ecc..ecc.. se ne trovano a migliaia, solo che i giornali maggiori alla ricerca solo di Audience, annusato il business che si accalca come una peste bubbonica attorno alla misandria ci vanno a nozze !!! e i fattacci che avvengono (anche a danno del maschile sottolineo) tutto l’anno, vengono pubblicati e cercati con il lanternino “chissa perchè” proprio sempre pochi giorni prima del 25 novembre e dell’8 marzo …ma chissà perchè siamo nati proprio scemi o forse ingenui noi cittadini di sesso maschile ?? ci crediamo a tali coincidenze e ci auto colpevolizziamo ?? oltretutto mi piacerebbe andare a trovare tra 5 anni quel camionista stragista, e guardare bene dentro alla faccenda e magari mi accorgerei che in carcere se la passa come in una suite 5 stelle, e il suo conto in banca dopo il suo exploit è aumentato di 500 mila euro…..ma chissa perchè ?? chi glieli avrà dati pochi giorni prima dell’8 marzo ????….ma….. Le femministe sono le migliori amiche delle donne !!! ……medita…medita di più…..prima di parlare…a dove veramente si nasconde il male e il marcio….e a “strane e ripetitive coincidenze” ….e guarda gli articoli di giornale linkati qui: violenza-donne .blogspot .it (senza spazi)

      • ste65536 permalink
        19 marzo 2012 17:09

        @Mary #2 C’è qualcuno che ha interesse a buttare benzina sull’odio tra i generi !!! Forse sei solo Tu che non te ne sei accorta ?? ma dove vivi su un monte con un giradischi che suona come un disco rotto slogan femministi anni ’70 ?? E soprattutto anche lo sfacelo delle famiglie e la devastazione psicologica dei figli è business !! (avvocati, psicologhe, sociologi ecc…ecc.. ti dice niente ??) malattie inventate ADHD per torturare bambini normalissimi (guarda la voce di WP) due persone separate sono due appartamenti venduti, il doppio di macchine, il doppio di elettrodomestici, il doppio di tutto e cause e controcause !…. ma anche la metà di felicità e il doppio di tumori, depressioni e malattie varie ….povere marionette, burattini siamo Noi con i nostri piccoli egoismi e odi di genere con ossessioni rivolte a termini astratti e vuoti di significato, ma messi lì apposta per cascarci dentro (IL PATRIARCATOOOOO) mostri coniati a tavolino per fotterci quotidianamente soldi e fotterci diritti soprattutto !!! vai vai butta anche tu il tuo “pochino di benzina” !

  6. 17 marzo 2012 16:49

    replico qui a Mary …
    alzi la mano chi è a favore dello stupro ?? penso proprio nessuno che frequenti ,ne questo blog ,ne uomini beta ,ne maschi selvatici ,ne uomini3000 ,ne tanto meno io ..perchè ,come va a finire quando si parla di stupri ? che si criminalizza il genere maschile ,e non l’ individuo che commette quel crimine ,dicendo che può essere una problema educativo ,che non è sbagliato a pensarlo ,ma si generalizza , ma d’altronde ,pensa ad uno stadio ,ci sono 50000 persone ,una cittadina ,in pratica ,e credi che ,in quei 50000 non ci sia uno più violento dell’altro ? eppure il violento ,fa più notizia di quello buono che ,di solito è la maggioranza ,eppure il violento fa notizia ,un gruppo ,come uominibeta che si batte per gli “invisibili” no,anzi come siamo stati definiti ? “LETAME”,se non erro…
    Ma ,dico di più ,capisco perfettamente che una donna non vuole concedersi ,perche sono brutto ,anch’io con una brutta avrei difficoltà ,ma non ne faccio una colpa ,proprio per niente ,il forum dei brutti che frequentavo l’admin è stato molto chiaro , “siamo brutti ok ,sfiga ,chiamala come vuoi ,ma non che il brutto (o la brutta ) che dichiara il suo amore venga deriso o peggio malmenato (ho letto anche di questo) ..
    almeno io ,non voglio sicuramente una donna robot ,alla mia età me ne sono fatto una ragione della mia difficoltà e pazienza ,è andata cosi ,però allora io mi batto ,sopratutto contro la violenza ,e contro una violenza di genere che mette gli uomini all’angolo ,trattandoli come possibili stupratori e assassini (alcuni post de il corpo delle donne era in quel senso),,,
    ancora un punto ,ma ,a rigor di logica ,sarebbe controproducente per noi di parlare di donna puttana se si concede troppo facilmente ,scusa ,non vogliamo un rapporto più libero e giocoso ,ma sopratutto più reciproco ,cosa che manca completamente al genere femminile ,e diciamo che ,se una donna si concede e puttana ? ci diamo la zappa sui piedi ,non trovi?
    se ci fosse più reciprocità e spontaneità molta violenza scomparirebbe …come la strage di Brescia ad esempio ,la frase “o mia o di nessuno ” non sarebbe mai stata pronunciata …

    • Mary permalink
      18 marzo 2012 13:21

      Tu hai fornito una giustificazione dello stupro. Hai detto chiaramente che se le donne si concedessero di più gli stupri diminuirebbero..come se le donne fossero oggetti a disposizione del maschio e solo per piacere maschile.
      Lo stupro non è un problema individuale, i numeri sono agghiaccianti…non è un problema nel dna maschile ma nella cultura e l’educazione che ricevono i maschi.
      Poi non siamo più nell ‘800, le donne fanno sesso e “si concedono” molto facilmente rispetto a prima quindi trovo la tesi di prima errata.
      Io non ce l’ho contro i brutti, ti ho detto che ci sono uomini brutti che trovano una donna e la bruttezza estetica conta poco in una persona.
      Chi ti ha detto che alle donne manca il rapporto libero e giocoso? questi sono stereotipi, perchè spesso le donne rifiutano gli schemi sociali, al massimo fanno sesso ma non dicono nulla a nessuno perchè spesso la società le condanna.
      Certo che vi date la zappa sui piedi perchè, immedesimandomi nei panni di un uomo (quindi ora parlerò da uomo) se usate questa mentalità ovviamente è vero che le donne “si concedono di meno” rispetto a quelle culture dove la sessualità è libera anche per le donne, ma le culture mediterranee tendono ancora a dividere nettamente le donne in sante e puttane e spesso molti uomini sono terrorizzati dall’idea che la donna possa avere esperienze e allo stesso tempo vorrebbero ci concedessimo di più e non è piacevole concedersi per poi essere definite il giorno dopo al bar come delle “troie”.
      La violenza scomparirebbe solo se gli uomini imparassero a vivere il sesso meno come consumo, meno come mezzo per vantarsi di essere machi (perchè il sesso è una cosa normale!) e magari più come rapporto amoroso con la donna che si ama, più sul romanticismo.
      E tiripeto non siamo nell’ottocento le donne di oggi fanno sesso come gli uomini, ci sono tantissime single che vanno in discoteca per cercare un avventura di una notte, ci sono donen che vivono il sesso con più libertà e nessuna arriva vergine fino al matrimonio o è restia e trattenuta all’andare a letto. Anche noi abbiamo ormai scoperto il paicere quindi non vedo perchè dici che non c’è reciprocità. Pensi che le donne di oggi sono come quelle di una volta?
      Sbagliato, le donne fanno sesso anche più degli uomini e si divertono come voi solo che magari non lo daranno a vedere come fate voi ma lo facciamo eccome e ci piace pure..quindi…

      • ste65536 permalink
        19 marzo 2012 17:28

        @Mary Lo stupro (violenza sessuale) è un atroce delitto, e su questo nessuno ci mette alcun dubbio, ma vedi perchè ad un reato ad un atroce delitto possa essere dato IL PESO e L’AUTOREVOLEZZA che merita, ove viene realmente perpetrato, non può essere usato indiscriminatamente a piacimento, con fine di ricatto, estorsione di beni e denari, e per ottenere procedimenti facilitati nelle sentenze di separazione e divorzio, altrimenti come lamentarsi che chi viene INGIUSTAMENTE INCARCERATO CON FALSE ACCUSE poi quando se ne esce si batta come un leone per il resto della vita contro questo MOSTRO ed enorme trappola e ricatto che minaccia la vita e la libertà di ogni Uomo onesto ed innocente !! GUARDA che non serve a niente NEGARE se tale piaga delle FALSE ACCUSE ha riguardato anche il Presidente del FMI che strano, non ha poi riavuto il suo “legittimo posto di lavoro” dopo essere stato prove schiaccianti alla mano, totalmente ASSOLTO da tali false accuse ! RICORDI PER CASO LA STORIELLA DI “AL LUPO ! …..AL LUPO !” ?? Come potete lamentarvi se viene tolta autorevolezza al delitto di stupro quando molte di voi DD lo utilizzano falsamente !! …guarda che contro la logica non seve a un fico secco la testardaggine ! …in natura ci sono cose che si escludono a vicenda: ci possono stare il secco e l’umido contemporaneamente nello stesso posto nello stesso momento ???…NO….allora per la stessa logica se tu chiami falsamente “al lupo! al lupo!” non ti lamentare poi se quando il lupo arriva davvero il cacciatore non viene a salvarti ! VOLETE LA DEFEZIONE DELLO STUPRO ?? cominciate voi stesse a prendervi la responsabilità delle vostre azioni, e di non mettere falsamente nei guai tanti giovani ragazzi e uomini, se lo stupro è un delitto da C.P. come tale e come gli altri delitti deve essere gestito: come nell’omicidio non può esservi l’inversione dell’onere della prova, ma la sussistenza del reato deve ESSERE PROVATA e la prova non PUO’ ESSERE SOGGETTIVA ma DIMOSTRATA AL DI SOPRA DI OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO quindi in questo caso con prove scientifiche ed ESAMI BIOLOGICI, altrimenti perchè la LEGGE dovrebbe tutelare solo chi ACCUSA un altro cittadino di un delitto, se poi questi NON PUO’ FORNIRE ALCUNA PROVA DI CIO’ CHE SOSTIENE ?? Sarebbe come dire che la vita dell’altro non vale nulla ! e TU PUOI ROVINARLA CON UN CAPRICCIO ! Perchè ? …medita !!

      • Mary permalink
        20 marzo 2012 10:47

        Ma tu pensi che tutte le donne si inventano lo stupro?? ma se è già difficile denunciarne uno vero!
        Io odio quelle che inventano gli stupri perchè offendono le vere vittime (e purtroppo ci sono) ma per te esistno solo falsi abusi?
        Ci sono dei siti gestiti da persone che sostengono che quasi tutti gli stupri sono falsi, ma hanno idea di come sono diffusi gli abusi sessuali in italia?
        Chissà perchè poi quando sono compiuti da rumeni o immgrati di qualsiasi nazionalità ci credono sempre che sono veri abusi..ma per favore!

      • giovanni permalink
        21 marzo 2012 08:14

        difficile denunciarne uno vero? non credo proprio! ormai polizia e carabienieri sono capaci persino di trattarti da delinquente se ti lasci scappare una toccatina e via, e la cosa finisce là!!!! gesti che – per intenderci – anche le donne fanno benissimo, se ne hanno voglia…solo che noi uomini non ci mettiamo a fare casini, a fare drammo tragedie, non parliamo e ci comportiamo come se avessimo subito chissà cosa…e scommetto che se uno andasse dalla polizia a dire che una donna lo ha “toccato” non sarebbe degnato di alcuna attenzione, anzi magari si metterebbero a ridere…
        ci saranno pure quelle che hanno subito stupri e non li hanno denunciati – sbagliando – ma credo siano pochissime quelle che non denuncerebbero uno stupro, visto che molte sono così intolleranti estremiste esagerate e spietate da arrivare a denunciare uno persino x un contatto che dura meno di un secondo, pura cattiveria e crudeltà arrivare a tanto…

      • Mary permalink
        21 marzo 2012 10:40

        Secondo te una toccatina è lecita? ma vi rendete conto come siete messi? e la gente dovrebbe dare ascolto alle vostre cause?
        poi il tuo “scommetto che se uno andasse adire che la donna lo ha toccato si metterebbero a ridere” deduce che tu condanni più la palpata di una donna piuttosto di quella fatta da un uomo. Pensi che a noi faccia piacere essere palpeggiate e trattate come oggetti? Cosa pensi? che una va dalla polizia e quelli le danno sempre ascolto? Se proprio l ovuoi sapere io una volta ho denuciato un palpeggiamento e mi hanno convinta (avevo 15 anni) a non sporgere denuncia perchè era una cosa di poco conto. Guarda ho finito di cercare il dialogo con voi siete una massa di misogini che nutrono rancore per le donne probabilmente perchè nessuna vi degna di uno sguardo e ho finito qui.

    • giovanni permalink
      21 marzo 2012 12:14

      a parte che il punto nn era “lecita o non lecita”, era che se ci sono donne così estremiste integraliste e stronze da arrivare a denunciare uno x una toccatina mi pare difficile che ce ne siano così tante che non denuncerebbero stupri…
      poi non hai capito nulla del mio messaggio, non ho detto che sia lecita (poi dipende anche dal contesto, dalla parte del corpo, se una è un’amica e c’è una certa confidenza ecc), quello che condanno è l’esagerazione e l’estremismo e il fondanemtalismo! non si può dipingenre una toccatina come fosse chissà che torto, che ingiustizia, che sopruso!non si può arrivar a farne un dramma!non si può arrivare a criminalizzare uno x una toccatina!è questo che dico!
      se una non gradisce, una volta che dice a uno di stare fermo e che non deve rifarlo, può bastare!nessun uomo arriverebbe a trattare male una donna solo xkè questa allunga una mano, nè tantomeno a denunciarla!una toccatina non è certo un atto sessuale, non si può parlare come se lo fosse e criminalizzare come se lo fosse!non sto dicendo che “va bene” (a meno che non ci sia una certa confidenza), dico solo che gli estremismi e le esagerazioni sono sbagliati e inammissibili!

      poi il tuo “scommetto che se uno andasse adire che la donna lo ha toccato si metterebbero a ridere” deduce che tu condanni più la palpata di una donna piuttosto di quella fatta da un uomo.
      deduci malissimo invece, e non vedo proprio come fai a dedurre una cosa simile!non mi viene di condannare quasi x niente quella fatta da una donna, invece!al massimo mi viene da pensare “però, che birichina!che monella!” e cose simili…e probabilmente lo pensano molti, visto che non si è mai sentito di una donna picchiata – anche solo presa a schiaffi – o addirittura denunciata x aver toccato uno…

      Pensi che a noi faccia piacere essere palpeggiate e trattate come oggetti?
      Ok non farà piacere ma se uno si mette a fare drammi per qualunque cosa gli/le dà un pò fastidio, allora buonanotte, smette di vievere e di fare vivere la gente, non si può arrivare a fare una guerra, a trattare da criminale chiunque anche solo x una volta non si comporta in modo appropriato e irreprensibile, non si può arrivare a denunciare qualcuno x qualunque cosa sgradevole faccia o dica…per inciso, se fosse una di 60 anni a toccarmi mi darebbe abbastanza fastidio, ma ciononostante non arriverei a metterle le mani addosso x picchiarla nè cercherei di rovinarle la vita con una denuncia…ok nn farà piacere ma un minimo di considerazione e di tolleranza non guasterebbe…non si può arrivare a rovinare la vita e a fare processare uno x una cosa simile…

      che una va dalla polizia e quelli le danno sempre ascolto?
      beh a leggere le notizie, se non sempre, quasi…

      Ti sbagli, non sono nemmeno lontanamente misogino, si può sapere perchè dici una cosa simile??? solo perchè condanno le reazioni estreme e esagerate? guarda che non c’entra nulla il sesso di una persona, se ci fossero reazioni estreme a un comportamento di una donna farei lo stesso discorso! Possibile che uno non possa mai dire una cosa diversa da quello che pensate voi senza essere accusato di essere misogino?

      • giovanni permalink
        21 marzo 2012 12:18

        sei così rigida severa e inflessibile anche nel condannare le toccatine fatte da donne ad uomini??? ho molti dubbi in proposito…

      • giovanni permalink
        21 marzo 2012 12:26

        se lo vuoi sapere un giorno una che fa parte dello staff della palestra dove vado passando ditro di me mi ha dato un pizzocotto sul sedere… che dovevo fare, aggredirla, picchiarla, denunciarla, trattarla come una criminale, farla processare??? stando alla tua mentalità probabilmente sì… scommetto che se fosse stato un assistente di sala/personal trainer uomo a farlo a una donna, la reazione sarebbe stata tremenda!

      • giovanni permalink
        21 marzo 2012 13:06

        la questione nn è che è lecito, ma che ci vuole buon senso e misura e proporzione in tutte le cose!!!!

      • giovanni permalink
        21 marzo 2012 13:23

        Secondo te una toccatina è lecita? ma vi rendete conto come siete messi?

        perchè saremmo messi male, scusa?!
        e cmq scusa se te lo dico ma una che vive una toccatina di mezzo secondo che non riguarda la zona genitale come chissà cosa di tremendo, terrible, come chissà che affronto, sacrilegio, come un torto da vendicare, come un sopruso termendo, mi sa che tanto bene non è messa…
        e se ci fosse la possibilità di rovinare uno con una denuncia, che facciamo, lo picchiamo selvaggiamente, lo buttiamo a terra e infieriamo con pugni e calci, lo mandiamo all’ospedale, gli rompiamo qualche osso, lo bastoniamo??? ma siamo pazzi????

      • giovanni permalink
        21 marzo 2012 13:24

        volevo dire “se NON ci fosse”…

      • giovanni permalink
        22 marzo 2012 20:21

        Il problema è che se una “toccatina” deve entrare nel novero dei comportamenti penalmente rilevanti, per i reati veri che facciamo? Ripristiniamo lo scorticamento in piazza? E’ solo un problema di proporzioni e di buon senso; e a quelle come te mary mancano entrambe le cose…

  7. luigicorvaglia permalink
    17 marzo 2012 19:01

    Affermare che il ripetersi di casi di omicidio-suicidio tra coppie in separazione o in divorzio è indice di una condizione di ingiustizia e sofferenza dei coinvolti, che si crea all’interno stesso della macchina-stato, è non solo lapalissiano ma addirittura doveroso, in un’analisi politica che si prefigga il miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini e la riduzione dei presupposti del crimine.. (Guit)
    Esattamente. Bisogna rivedere il diritto di famiglia e soprattutto la prassi di quest’ultimo.

  8. giovanni permalink
    18 marzo 2012 09:15

    Se l’ex marito non lavora e l’ex moglie sì è ovvio che spetta a lei mantenerlo

    già, peccato che i giudici sono talmente vergognosamente schierati e faziosi che non solo in casi simili non impongono a lei di dare soldi, ma arrivano a imporre a lui di darli a lei!!!!

    • Mary permalink
      18 marzo 2012 13:23

      Informati prima di parlare. Ho amici avvocati e quindi conosco donne che mantengono i loro mariti più poveri.

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 15:35

        guarda che sono informatissimo e parlo con cognizione di causa!!

      • Mary permalink
        20 marzo 2012 11:49

        No tu parli per ideologia…

      • giovanni permalink
        20 marzo 2012 14:58

        ma che parlo per ideologia!non è affatto vero!!!parlo con cognizione di causa xkè sn informato, io nn ho nessunissima ideologia!

  9. giovanni permalink
    18 marzo 2012 09:19

    Per quanto riguarda le stragi familiari NON dipendono dall’oppressione dei padri separati ma dal fatto che la donna è vista ancora come possesso, infatti quelli che uccidono sono sopratutto exmariti senza figli

    magari si dovrebbe analizzare ogni singolo caso invece di fare di tutta 1 erba un fascio, ogni caso è diverso…

  10. giovanni permalink
    18 marzo 2012 09:20

    Quando i giudici impongono a mariti poveri a mantenere le ex mogli la colpa è del giudice, della legge che è stata fatta dagli uomini e non delle donne

    ma è anche colpa di lei che lo chiede il mantenimento, se lei nn lo chiede il giudice non impone di darlo!

    • Mary permalink
      18 marzo 2012 14:45

      E se lei non lavora e non l otrova cosa deve fare? morire di fame lei e i figli?

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 15:35

        stavi parlando di sentenze ingiuste, e ti ho detto che la colpa non è solo del giudice che le emette, ma anche di chi le chiede!

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 16:04

        ci pensasse in qualche modo lo Stato…allora deve arrivare ad affamarsi lui x aiutare lei?? e cmq nn è giusto…

      • Mary permalink
        18 marzo 2012 16:16

        Ma se lo Stato non lo fa?
        Mica devi dare la colpa alla donna disoccupata se lo Stato se e strafrega.

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 16:29

        non è questione di dare la colpa alla donna disoccupata, ma non è ammissibile che uno si riduca ad essere povero x dover dare soldi all’ex!!!
        già non è giusto in generale che una part dei soldi che si sudano si debbano dare all’ex, figuriamoci poi arrivare ad avere problemi economici…

      • Mary permalink
        18 marzo 2012 16:36

        Scusa, quei mariti che danno i soldi alle ex non facevano lo stesso anche quando erano sposati?
        E poi se lo Sato non crea posti di lavoro per le donne (la magior parte non hanno un lavoro è scandaloso!) la situazione non cambierà mai. Negli altri paesi è diverso perchè le donne hanno tutte un lavoro e speso guadagnano anche più del marito. Qui in italia un uomo si sente meno uomo se accanto ha una moglie più abbiente quindi il problema è spesso degli uomini (italiani come al solito) e la legge del mantenimento poi è stata fatta dagli uomini.

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 19:50

        che c’entra?un conto è essere sposati, un altro è non esserlo più!un conto è mantenere un coniuge, ben altro -anni luce diverso – un EX coniuge!
        verso il coniuge si hanno doveri, verso l’ex coniuge NO…

      • giovanni permalink
        19 marzo 2012 06:43

        partendo dal presupposto che i soldi che una persona si suda lavorando è giusto che se li tenga x sè e non che sia obbligato a darli a qlkn altro, un conto sarebbe se qst “assegno di mantenimento” fosse limitato nel tempo e concesso solo in casi di reale necessità e in modo taleda non creare alcun problema economico a chi lo deve dare… anni luce diversa la situazione attuale, in cui spesso gli ex mariti sono trattati come se non avessero una parvenza di diritti ma solo doveri verso l’ex e i figli, come se fossero un bancomat vivente, come se fossero al servizio dell’ex…

  11. 18 marzo 2012 14:24

    va bene ho giustificato lo stupro , ,invece credo di aver detto una soluzione perchè gli stupri non ci siano più in questa società …opinioni diverse ,in fondo un blog serve pure a questo ..
    sui divorzi e separazioni ,mi sembra una guerra tra i poveri, dove gli italiani ,in questo sono bravissimi a piangersi addosso ,sia da una parte che dall’altra ,sarò anche di parte ,anche se non sono padre ,ma difficile che veda la moglie in difficoltà ,almeno non cosi accentuate ,poi ,ognuno fa storia a se ,però non si può dire che ,una trasmissione come matrix ,che mostra i padri in difficoltà ,sia una trasmissione vergognosa che da il voltastomaco ,(dal gruppo facebook ,di un altro genere di comunicazione) come la stessa fiction di fiorello ,che ha preso solo commenti negativi ,invece trattava di una storia vera …
    tu dici che voglio la donna robot ,a miei comandi ,e io ti replico che non voglio vedere uomini ,costretti come cagnolini ad elemosinare un pochino di affetto ,(di questi esempi ne ho uno in casa ed è mio fratello,gemello per giunta ,le disgrazie non vengono mai sole)
    tu dici che le donne amano fare sesso e hanno tanta voglia di sesso ,può essere vero ,e che gli uomini dovrebbero amare le donne ,ma allora non potrebbe pure anche essere il contrario cioè che le donne amano gli uomini ,più di quello che dimostrano ,,,ti faccio un esempio ,letto nel blog di uomini beta
    “in un contesto ,quasi un esperimento ,di psicologia ,una psicologa ha diviso gli uomini e le donne e li ha fatto scrivere delle caratteristiche del genere opposto ..
    tra gli uomini erano venuto fuori cose ,come sensuale creatura ,dolce ,solare ecc ecc
    tra le donne ? il commento più positivo è stato “BANALE” non posso immaginare gli altri ….è questo il polso ,cosa che ho constatato anche tra le mie amiche ,di cosa pensano di noi le donne ,altro che reciprocità … e poi ,di nuovo su questa voglia di sesso ,vatti a fare un giro su http://forum.amando.it/2-picche-f142/
    in questa sezione ,chissà per quale strano motivo ,sono quasi tutti uomini ,davvero strano in un paese cosi maschilista dove l’uomo ha il potere ,e le donne sono a loro disposizione ,dovrebbe essere il contrario ,saranno pure sfigati ,ma di certo il numero non è poi cosi esiguo ,in definitiva ,piacerà pure alle donne far sesso ,cosa che non nego ,ma è una cosa solo per pochi eletti

    • Mary permalink
      18 marzo 2012 14:44

      Non è una soluzione corretta perchè oggi il sesso è più facile per non parlare che chiunque ha la possibilità di sfogarsi e andare a pagamento (a patto però le le ragazze siano consenzienti se no è un altro stupro) oppure con la masturbazione.
      Allora che proponi? abolire il divorzio e tornare all’800?
      Sono più i giovani quelli ad avere problemi di povertà e sono la maggior parte in casa dei genitori.

      • Mary permalink
        18 marzo 2012 14:48

        Chi ti ha detto che le donne non amano?
        In che senso per pochi eletti? non ho capito. Guarda che per un uomo brutto ci sono più opportunità, il brutto se non “cucca” può pagare una prostituta, una donna brutta invece no perchè i prostituti maschi sono pochi (in italia).

  12. giovanni permalink
    18 marzo 2012 15:40

    Di donne brutte che cmq hanno/hanno avuto una storia/fidanzamento/sono spostate ne vedo tantissime, di uomini NO…mi sa che noi uomini siamo mediamente molto meno esigenti…

    • Mary permalink
      18 marzo 2012 16:11

      mah secondo me sei cieco. Io vedo anche tanti uomini brutti sposati. Il problema non è la bellezza ma quello che c’è dentro. Non me ne vogliate adesso ma sto esprimendo la mia opinione sugli uomini italiani (ma non su tutto l’universo maschile, quindi adesso non mi attaccate di avercela con gli uomini :D). Parlo per esperienza, cioè quello che ho visto con i miei occhi, è che gli uomini italiani (che poi spesso vanno a lamentarsi per l’atteggiamento un pò “menoso” delle donne italiane) abbiano problemi ad approcciarsi con le donne. Vedo uomini spesso volgari che hanno un modo di aprocciarsi rozzo, prepotente, insistente con le donne come se una donna fosse obbligata a dagliela. Ora non me ne vogliate perchè io ce l’ho solo con gli uomini ITALIANI quindi non con quelli di altre nazionalità che hanno un modo di corteggiare le donne più raffinato (e spesso sono anche le stesse donne che corteggiano).
      Io parlo per esperienza ovvio è quello che vedo con i miei occhi quando vado a ballare cioè: palpate nel sedere, aggettivi volgari eccetera. Ora tu ne fai solo un fattore estetico ma io vedo anche uomini belli che sono single (e uomini brutti fidanzati) ma la bruttezza è solo una questione soggettiva, per me uno può essere brutto ma per Tizia può essere bello quindi mi sembra solo un pretesto per giustificare il fatto che non si “becca” mai una ragazza.
      Solo in italia (non sai ma io conosco amcihe che viaggiano e hanno notato la differenza) c’è un atteggiamento come dire maschilista da parte dei maschi verso le femmine. Lo dico perchè spesso leggo uomini italiani che si lamentano che le ragazze italiane se la tirano me non si sono mai chiesti se questofosse una conseguenza. Ho sentito spesso le testimonianze di amiche mie (non femministe eh) che raccontano le figure di cacca che fanno gli uomini italiani all’estero che cercano di approciare con metodi patetici e spesso volgari al limite della molestia (stalking o sessuale).
      L’atteggiamento simile è anche da parte di quelli che trovano una ragazza che ci sta e poi il giorno dopo ne sparlano al bar con aggettivi come “troia” ecc…Ora io ti chiedo: come fa una ragazza (brutto o bello che sia) a concedersi ad uno che la disprezza?
      Non noto nessuna differenza dall’atteggiamento dei rumeni, albanesi e marocchini con gli italiani, che poi nota bene sono paesi che non hanno rispetto verso le donne.
      Io ho avuto un fidanzato brutto anni fa ma di lui infatti mi avevano colpito i modi gentili, educati e così la bruttezza fisica era diventata solo un piccolo difetto.
      Una ragazza non vuole essere vista come un oggetto ma vuole sentirsi amata è così. Spesso nel contesto italiano dove la donna è vista come un oggetto ha difficoltà a concedersi perchè ha paura di essere vista come tale. Quindi secondo me non è un problema di uomini brutti ma spesso di atteggiamenti. E poi sento in giro uomini criticare ragazze per l’aspetto spesso quindi è un problema di ambo i sessi (la discriminazione x la bruttezza)

  13. giovanni permalink
    18 marzo 2012 16:06

    ah che bello andare a pagamento…con una che lo fa solo per soldi, in pratica usandoti per guadagnare, come fossi un oggetto…in tutta fretta…che tristezza…

    • Mary permalink
      18 marzo 2012 16:15

      Si lo so e ti do ragione…è squallido andare a pagamento…

  14. giovanni permalink
    18 marzo 2012 16:32

    Io vedo anche tanti uomini brutti sposati

    O io non ho visto quelli che hai visto tu – o cmq di un livello di bellezza analogo a quelli che hai visto tu – oppure a te basta relativamente poco per reputare uno brutto…

    Se vedi dei “brutti” di 50 anni sposati, è facile presumere che a 20-30 anni avessero un aspetto molto migliore…

    • Mary permalink
      18 marzo 2012 16:38

      Non so dove caspita vivi ma da come descrivi sembra che vivi in una città di gente figa che non si carica i brutti. No, io vedo uomini giovani 25-40 che sono brutti ma sono sposati o felicemente fidanzati. Ho avuto anche io un ragazzo brutto e alcune mie amiche stanno con il ragazzo bruto (e pure disoccupato) quindi sembra che generalizzi.

      • giovanni permalink
        18 marzo 2012 19:55

        boh che dire può anche darsi che se io vedo quelli che tu definisci brutti, a me non sembrano tali…certo, non mi sembreranno fighi da fare i modelli, però potrebbero non sembrarmi brutti…cmq vivo a perugia…

  15. giovanni permalink
    18 marzo 2012 20:07

    cmq la censura estrema e assoluta (a un certo punto non pubblicavate più NESSUN messaggio) che avete adottato verso i nostri commenti nel vostro sito è veramente una cosa scorretta, pessima, molto brutta e sgradevole…non facevamo altro che presentare idee diverse, come facciamo qui quando rispondiamo ai tuoi messaggi, senza insultare nessuno, usare toni forti ecc, nè scrivevamo cose “contro le donne”…bastava la diversità per essere censurati!bastava mettere in dubbio quella che per voi – a quanto pare – è la verità assoluta!
    guai a esprimere idee diverse…

  16. pietro permalink
    18 marzo 2012 20:19

    mary o maria scusa… ma tirare fuori la biologia e fatti cromosomici a questa manira da saccenti scienziati offende chi crede in questa branca della scienza vederla banalizzare a queta maniera… leggo i commenti e poi darei volentieri il mio parere in risposta alle tue asserzioni… oggi ho letto troppe sciocchzze non vorrei continuare fino a farne un abuso.

  17. giovanni permalink
    19 marzo 2012 07:49

    segnalo l’ottimo messaggio scritto qui http://blog.panorama.it/italia/2010/09/20/lex-moglie-di-timperi-gli-rispone-caro-tiberio-da-madre-ti-dico-sbagli/
    da un’avvocatessa…
    in particolare la seguente parte del messaggio:
    “Premetto che sono una avvocatessa e che mi occupo, tra l’altro, anche di diritto di famiglia. Ebbene, nella mia professione ho incontrato molto spesso, troppo, mogli decise a portare alla rovina i loro mariti, sebbene non economicamente abbienti, le quali, peraltro, “usavano” i figli come strumento di vendetta. La cosa che spesso mi ha lasciata attonita, è che non si trattava solo di donne tradite dai propri mariti e, quindi, mosse dal desiderio di vendetta, ma anche di donne che avevano esse stesse tradito, ma che nonostante ciò erano animate da grande astio nei confronti dei mariti, come ad attribuire a questi ultimi la colpa del loro tradimento. Fortunatamente per quei mariti e, prima ancora, padri, c’ero io dall’altra parte, che odio il gioco al massacro che intraprendono alcuni colleghi, dove ogni colpo, seppur bassissimo (denunce ecc ecc) viene considerato lecito. Ciò che vorrei far presente, nella mia piccola esperienza, è che è vero: ai papà viene riservato un trattamento discriminatorio nelle aule di Tribunale.La mamma, anche se “malevola” ha sempre la meglio.”

    E poi non bisogna condannare e avercela con quelle donne che si accaniscono con crudeltà contro l’ex marito facendo di tutto per rovinarlo e fargli del male?? e poi non sarebbe vero che le donne sono spesso favorite a prescindere e gli uomini discriminati e penalizzati e prescindere??? è verissimo purtroppo e chi è un minimo informato e onesto intellettualmente non può non riconoscerlo!se poi ci si vuole arrampicare sugli specchi per negare l’evidenza e parlare come se si vivesse nel mondo delle favole, è un altro conto…

    • giovanni permalink
      20 marzo 2012 15:04

      evidentemente anche questa persona parla “per ideologia”!certo, come no!

  18. 19 marzo 2012 08:47

    “La violenza degli uomini non deriva dai cromosomi ma nella cultura che ricevono.
    Non sono solo i padri separati ad essere in difficoltà ma tutti. Pensi che le madri separate navighino nell’oro? Ti posso fare un elenco di madri separate che non riescono a crescere i figli.”

    Cara signora o signorina Mary, le sue affermazioni vengono normalmente definite sofismi.
    Ossia, affermazioni prive di qualunque evidenza empirica dimostrata, fondate solo su un ragionamento teorico ed astratto.
    Così è facile sostenere qualunque cosa, pure che gli asini sono stati abilitati al volo supersonico.
    Ci sono cifre, statistiche ed evidenze giudiziarie per ogni cosa che lei racconta alla rovescia.
    Si informi, prima di pontificare del nulla.

    • Mary permalink
      20 marzo 2012 10:47

      E’ l’istat che lo dice…

      • giovanni permalink
        20 marzo 2012 15:01

        ah beh allora siamo a posto!!!

      • giovanni permalink
        20 marzo 2012 15:02

        ci manca solo che dica che gli uomini che si separano non sono quasi sempre discriminati a prescindere…sarebbe come dire che le gazzelle mangiano i leoni!

      • 20 marzo 2012 15:47

        Cos’è che direbbe l’ISTAT, gentile signora o signorina?
        Ha mai sentito parlare di Linda Laura Sabbatini, direttice dell’ISTAT e componente della prima ora dello SNOQ?
        Ha mai fatto una verifica di quelle statistiche elaborate in collaborazione con i centri antiviolenza femministi?
        E con le pari opportunità femministe?
        Ha mai letto i questionari da pazzi che hanno proposto?
        Ha mai visto statistiche di controllo, fatte prendendo in considerazione la controparte?
        Sa cos’è la corretta metodologia delle ricerche statistiche?
        Ecco, se ne informi prima di nascondersi dietro alle sigle.
        Che non significano nulla.

  19. giovanni permalink
    20 marzo 2012 15:01

    http://comunicazionedigenere.wordpress.com/2012/03/20/il-papa-2/
    che post pieno di sciocchezze. assurdità, falsità, non ci sono parole!!!
    ora addirittura le donne separate avrebbero più problemi degli uomini e sarebbero più povere, siamo arrivati a questo punto!!!come dire che vengono stuprati più uomini che donne!

    • giovanni permalink
      20 marzo 2012 15:03

      scrivete queste cose – quando va bene, eh, perchè siete capaci anche di fare molto peggio – e poi vi stupite se il femminismo e le femministe sono malvisti, antipatici ecc…

    • giovanni permalink
      20 marzo 2012 15:07

      quante stupidaggini in quell’articolo, non ho parole…

  20. giovanni permalink
    23 marzo 2012 19:31

    una scrive:
    L’ultimo che l’ha fatto a me, un controllore di Trenitalia di Salerno, credo che ora canti nel coro delle voci bianche. Rida ora.

    cioè???lo ha picchiato??lo ha picchiato a sangue??? che schifo schifo senza fine!!!!che vergogna!!!donne violente e che vengono a fare la morale per una pacca innocente e magari pure scherzosa, x una toccatina…che vergogna!!!!!le criminali sono loro che si arrogano il diritto di picchiare uno!!!

  21. giovanni permalink
    23 marzo 2012 19:44

    ecco il delirio estremista di faby, che vergogna!!!
    Solo una pacca? Mettiamo pure che sia “solo” una pacca : tu che passi per strada, chi ti arroga del diritto di venire a palparmi il sedere? Non si ridere per niente su queste cose, gli animali sanno comportarsi sicuramente meglio di noi. Una paccata non voluta non può darcela neanche un fidanzato o un marito, figuriamoci un perfetto estraneo che passa per strada. Ci rendiamo conto che questi sono atti gravissimi? Non vanno assolutamente giustificati e ridicolizzati MAI! Nessuno deve neanche e solo lontanamente sfiorarci se non siamo noi e soltanto noi a chiederglielo! Ora BASTA! (Faby)

    questo estremismo integralismo fondamentalismo talebano è uno schifo, fa schifo, è unas vergogna, è vergognoso!!!una pacca non è nemmeno lontanamente un atto sessuale, certe integraliste sono pazze da legare, sono malate di mente, una simile mentalità fondamentalista è da pazzi, è folle, certa gente andrebbe rinchiusa!!!!ovviamente poi sono così integraliste solo se sono gli uomini a dare pacche alle donne, quando accade il contrario va tutto bene!!!!il loro integralismo riguardo le toccatine scherzose fa schifo e fa vomitare!!!!!una toccatina al fondoschiena – e poi dare una pacca non è nemmeno toccare nel vero senso della parola – non è una colpa, non è un crimine, non è un atto sessuale o erotico, non vuole dire fare un torto a qualcuno, mancargli di rispetto!!!!!!non stà nè in cielo nè in terra arrabbiarsi con una persona e trattarla male x una cosa del genere!se uno vede una pacca sul sedere come una sorta di atto sessuale o come un ingiustizia/torto ecc è MALATO!!!!

  22. giovanni permalink
    23 marzo 2012 19:46

    offa basta lo dico io a una certa mentalità fondamentalista talebana schifosa e vomitevole!!!!!
    basta con l’integralismo!!!!!!noi uomini non siamo così fuori di testa da considerare il nostro corpo ultrasacro e intoccabile e da criminalizzare una che fa una toccatina!!!sarebbe bene che un pò di buon senso lo avessero anche le donne!!!

  23. giovanni permalink
    24 marzo 2012 05:57

    ecco mary sy ugdc:
    Vergognoso poi il fatto che una denuncia d una donna viene percepita come un attacco all’onore pubblico…ma ancora s pensa che lo stupro fosse un reato contro la morale??? Poi cosa vuol dire che e’ una ragazzata e fa ridere? Lo vada a dire a chi le subisce…(mary)

    lo stupro no, certo, ma una semplice pacca o cmq toccatina al lato b al massimo è contro il buon gusto e la buona educazione!!!giusto gli integralisti ci vedono chissà cosa…
    ad una sconosciuta sarà sbagliato e inappropriato, ma cmq vediamolo x quello che è: un contatto fugace con un fondoschiena, nulla di più! chi la “subisce”? ah poverina… se uno/a che riceve una pacca sul sedere pensa di subire chissà che, allora lui o lei è malato/a!!!!!!

  24. giovanni permalink
    25 marzo 2012 09:42

    devo dire che stravolta apprezzo moltissimo faby che invita a segnalare una pagina di luridi bastardi schifosi pezzi di merda che – a meno che non fanno finta, ma temo di no, purtroppo, maledetti schifosi – si divertono a prendere cani e gatti, ucciderli, e poi postare in quella fogna di pagina le foto degli animali uccisi!maledetti lurudi schifosi!meriterebbero di morire, di essere uccisi!!!ma come minimo, ma proprio minimo di finire in galera per un bel pezzo!!!!
    luridi maledetti pezzi di merda!!!!!ho segnalato anche io la pagina…ste cose immonde e sti bastardi per davvero che non vanno tollerati!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: