Skip to content

ancora sui femminicidi

15 gennaio 2012

ormai sul web ,non si parla d’altro e ringrazio Luigi Corvaglia che ha postato questo link

http://www.go-bari.it/notizie/editoriale/5761-omicidio-femminicidio-femminismo.html

addirittura qui si attribuisce alla Puglia ,e agli uomini pugliesi di essere i più violenti di tutti …

Donne ,non frequentate un pugliese che potrebbe finire male , praticamente l’articolo dice questo …

Comunque ,non è poi solo uomo pugliese ,ma l’uomo in generale …

C’è da chiedersi ,questo clima di “terrore” a chi giova ?

Faccio un esempio ,molto banale ,se io esco con un paio di amiche e ci facciamo una passeggiata ,in definitiva queste amiche rischiano grosso ,perchè escono con due uomini e quindi “potenzialmente” violenti ,va da se che ,per la loro incolumità sarebbe meglio evitare gli uomini …in fondo prevenire è  meglio che curare …

viene anche da se ,che ,se il genere maschile è sbagliato ,come ho ripetuto diverse volte sia per cultura ,ma anche per natura ,non fa poi molta differenza ,visto che il risultato è uguale ,l’unico rimedio è eliminare il genere maschile ,come fare 2+2

naturalmente sulla loro pagina facebook  non poteva di certo mancare la solita politically correct

Flessibilità e precarietà per le donne significa più femminicidi! La ragione per cui la maggior parte delle donne vengono ammazzate in famiglia è perché le donne non hanno un lavoro e un reddito indipendente e non possono mandare ‘affanculo gli uomini (VIOLENTI) che gira e rigira esercitano su di loro un potere enorme!

va beh che loro mandano a fanculo anche quelli non violenti con la censura ,ma quando tocca a loro ,si indignano le poverine ,vedete quanto male fa avere la bocca tappata e non potere dire ,con rispetto ,le proprie opinioni

parlo di questo

http://comunicazionedigenere.wordpress.com/2012/01/14/facebook-censura-noi-e-linformazione/

per inciso ,l’argomento è davvero scottante e trovo davvero scandaloso che .nel 2012 ci siano ancora queste barbarie,ma volevo mettere il punto sulla censura che loro usano ,anche con una dose di sadismo 🙂

poi ,c’è questo passaggio

 Oltre alle undici vittime di femminicidio – ormai le contiamo quasi fossimo in guerra- in questi giorni , le notizie per quanto riguarda la situazione delle donne sono orribili, da far accaponare la pelle.

http://comunicazionedigenere.wordpress.com/2012/01/15/attenuanti-sugli-stupri-e-inoccupazione-femminile/

Guerra ? la guerra la si fa contro un esercito nemico ,di solito ,e questo esercito nemico ,nel solito 2+2 ,è l’uomo

quindi ,si ritorna a quello detto prima ,creare un clima di paura intorno all’uomo ,eventualmente per avere benefici politici o economici ..,

senza contare che i rapporti tra i sessi ,vengono fortemente minati da questa “paura” …

per niente ,anche se poi non paga e se ne risentono :),scrivono dell’omofobia ,ancora una volta a far passare l’uomo eterosessuale come ,violento di natura..

donne .gay daje contro l’ uomo eterosessuale

 

 

Annunci
3 commenti leave one →
  1. 16 gennaio 2012 20:14

    ho letto Giovanni me francamente sono sempre le solite cose ,guarda ,per me ,qui si vuole creare un clima di paura in confronti del genere maschile ,e il tuo link segnalato ne è ancora una volta una evidente prova …
    Non so veramente a chi giova questo clima di tensione , per me ,e per questo nazifemminismo usano la stessa tecnica di quella dittatura ,creare tensione contro gli ebrei ,contro i negri ,contro il “diverso” ,e loro contro gli uomini …
    Mi sembra pure palese ,prova a ripetere ogni qual volta che l’uomo è un omicida un assassino ,e lo ripeti sempre ,prima di uscire con un uomo ,di instaurare un rapporto con un uomo ,diventa ancora più difficile …
    te la faccio banale ,penso che sai della tragedia in mare che è successa in questi giorni ,mia madre ,che voleva fare una crociera (o meglio era il suo sogno ) questo sogno ,per paura è svanito …perchè era pericoloso ,lo stesso possiamo equipararlo al rapporto uomo e donna

  2. giovanni permalink
    17 gennaio 2012 09:41

    no comment su questo!! http://​femminismo-a-sud.noblogs.org/​post/2012/01/17/​stefania-noce-non-in-suo-nome-a​ggiornamento/ in particolare dicono che “la pagina falsa NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE è gestita da maschilisti e padri separati”, e questa pagina “si occupa di addebitare ogni male possibile alle femministe, che si oppone all’autodeterminazione delle donne, che nega il fenomeno della violenza maschile sulle donne, che divulga l’opinione dei falsabusologi, ovvero quella corrente di pensiero che in Italia ritiene che ogni accusa fatta a stupratori, pedofili, maltrattanti e femminicidi sia falsa perchè frutto delle menzogne delle donne le quali sarebbero tutte spinte da odio contro gli uomini, una pagina che descrive i centri antiviolenza come covi di naziste in cui si pianifica lo sterminio del genere maschile, che sollecita alla privatizzazione dei consultori e pubblicizza l’azione dei centri di mediazione familiari, gestiti da persone ideologicamente formate alla cultura dei padri separati, che parla bene di questi ex mariti spesso colpiti da denunce per maltrattamenti o stalking, i quali chiedono la depenalizzazione dei reati connessi alla violenza sulle donne, una pagina nella quale l’assassinio dei bambini e delle bambine ad opera di padri fuori di testa viene giustificato con le decisioni di giudici che chissà perchè avevano ritenuto che per i figli e le figlie sarebbe stato più sano stare lontan* dai genitori violenti, una pagina che insiste nella promozione di un ddl, n°957 a firma di pdl e lega, in discussione al senato, che obbliga all’affido condiviso anche quando il padre è un violento anteponendo il diritto alla paternità alla salute psicofisica dei bambini e delle donne, che insiste nella promozione di una sindrome falsa, la Pas, Sindrome di Alienazione Parentale, inventata da un filopedofilo, mai riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale e accreditata solo dalla lobby dei padri separati a difesa di uomini violenti che non dovrebbero mai stare accanto ai propri figli e alle ex mogli, che teorizza il mito della presunta povertà dei padri separati ai quali alcune amministrazioni, in virtù di questo status, riconosce l’assegnazione di case e fondi pubblici su un dato falso” che schifo, sono senza ritegno e vergogna…poi si lamentano e si stupiscono pure che le femministe sono malviste e odiate!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: