Skip to content

Narciso

3 dicembre 2016

end

Cosi,anche  quest’anno ( ma  si sono date appuntamento anche  per  l’otto marzo), è passato il 25 novembre  con la  manifestazione del 26 ,dove  non si è ancora  capito se  gli uomini erano in fondo al corteo e non hanno sporcato, ma  volevo scrivere  di altro …

Nei vari gruppi che  sono solito frequentare quando si parlava  di violenza e gli facevi notare  che  tutta  la violenza  va  condannata  (il discorso era  quello e  non sicuramente  quello che  le  donne  vanno picchiate) , le  femministe  avevano da  ridire che si , la  violenza  è deprecabile su ognuno ,ma  la  sua  è più “violenza”  delle  altre

Era la  prassi su ogni gruppo di discussione e  se parlavi di numeri e  di giornali che  trattavano la  notizia , c’era  una  sorta  di “negazione” dell’accaduto  insomma, per  farla  breve,  l’unica  violenza  che  contava  era quella  che  subivano le  donne

Basta  vedere  il corteo e  i loro cartelli che  lo scopo era  ben prefissato e  neppure  tanto mascherato, ” La  violenza  maschile” ,in una  specie  di “Narciso” che  si specchiava  nelle  acque  e  lui era  il più bello di tutti ,allo stesso modo l’unica  violenza  possibile e vera, era  quella  subita  dalle  donne

Una  domanda  mi si pone  alla  fine , ma  uno striscione  “La violenza  non ha  sesso” o un cartello come  in foto , sarebbero stati accettati ? Hanno fatto fatica  ad accettare  gli uomini , ho i miei seri dubbi

Il palinsesto che verrà

21 novembre 2016

Copio ed  incollo dalla  pagina  della  Zanardo

RONF RONF
Cronaca di una qualsiasi mattina tv mattina televisiva.
Un patriarcato vecchio e in disfacimento che parla parla parla e non comunica nulla e una graziosa presenza femminile di contorno.Che non dice nulla
Cė da fare ragazze

Per  ovvie  ragioni non vedo la  tv  di mattina  (se  non 15 minuti il televideo e  rainews)

Il patriarcato (questa  strana  figura) si impone  con delle  pubblicità e  un mezzo busto maschile (argomenti di peso comunque) quindi si ,c’è da  cambiare  il palinsesto in chiave  femminista

07.00 L’inutilità del maschio (programma  di dialogo di quanto sia  inutile  il maschio ai giorni d’oggi)

09.00  Mea  culpa , mea  massima culpa (programma  dove  il maschio pentito di turno si vergognerà di essere  nato maschio e  si infliggerà punizioni corporali)

11.00 Forum femminista  programma dove  le  donne  accusano gli uomini di violenza  e  femminicidio e dove  gli uomini si congratulano con le  donne  ( ma  questo già succede)

13.00 telegiornale (ovviamente  in chiave  femminista  dove  si nasconderanno i vari delitti delle  donne  p.s  già succede anche  questo)

13.30 Soap opera  dove  naturalmente  il maschio è il cattivo

15.00 L’inutilità del maschio (replica )

17.00 Copriti svergognata (programma che  parla  di programmi sessisti e  di pubblicità ovviamente  sessista

18.00 Il salotto (dove si parlerà di femminismo e  di quanto sia  cattivo il maschio ) riflessione  personale… Certo che  è un palinsesto ricco di argomenti🙂

19.00 Uomo morto non stupra ( gioco a  premi dove  chi maltratta  di più il maschio vince)

20.00 Telegiornale

20.30 Striscia  lo sfigato ( come  si prende  in giro il maschio )

21.00 Film Suffragette ( 1000 replica )

23.00 Reportage ..Centri antiviolenza  aperti agli uomini : è proprio il caso ?

01.00 programmi notturni

Dite  che  cosi va  bene  ?

“Leghismo” di genere

18 novembre 2016

Lettera aperta  alle  redazione  de  L’interferenza

Spettabile  redazione

Ho letto con interesse il vostro articolo

http://www.linterferenza.info/editoriali/la-sinistra-sex-and-the-city/ ed  ho lasciato anche  questo commento

  1. Io continuo a pensare che i vari Salvini. Le Pen e Trump sono figli di questa sinistra, se ci fosse una sinistra diversa , tipi del genere non arriverebbero nemmeno all 1% e gli si riderebbe in faccia ,naturalmente questa sinistra dei salotti buoni non se ne rende conto (sia perchè non è in grado, sia per convenienza, perchè verrebbe estromessa da una sinistra vera)

     

Vorrei comunque sottolineare  alcuni aspetti e  ringrazio per  lo spazio che  mi vorrete concedere

Ho visto su youtube  questo video, per  certi versi, malinconico

 

 

Il video che  si rifà su una  canzone  di Max Pezzali , ad  un certo punto mostra  un corteo di femministe  tra  i tanti cortei di vecchie  bandiere rosse  del PCI

Il femminismo non sarà altro che  un bubbone, un virus  che  annienterà per  sempre  le  idee comuniste  o di sinistra  come  le  vogliamo chiamare…

Per fare  un esempio, nei salotti buoni della sinistra  di oggi ,sentirai parlare  di donne, gay e  migranti perchè un pochino di “buonismo” antirazzista  ci sta sempre  bene e non senti più parlare  di operai ,precari e  disoccupati , decisamente  cosa  antiquata anzi , quasi quasi, sono diventati la  parte “nemica  ,vado a  spiegarmi

Verso la  fine  di gennaio di un paio di anni fa, mi sono recato a  Verona  per  un corso di primo soccorso per  l’azienda  dove  lavoro ,durante  la  pausa  pranzo io e il mio collega  ci siamo fermati ad  una piccola  trattoria che  serviva  le  fabbriche  del posto , orbene  sono entrare  60-70 persone  e  tutte  quelle  persone  erano uomini, non uomini in giacca  e  cravatta  come  quando si lavora  o in ufficio o in banca, ma  con le  tute  unte  d’olio insomma , per  capirci, le  famose  tute blu (le  riconosco perchè ne  faccio parte  anch’io) perchè si sa  che  esistono anche  le  operaie , ma  non le  quote rosa  dove  ci si sporca  e  si fatica . ho pensato che  ora, quel bacino che  era  “naturale”  per la  sinistra con le  bandiere  rosse,  è diventato quasi un nemico per  la  sinistra  dei salotti dove  magari questi uomini ,dopo 8 ore  a  svitare  bulloni e  fare  pezzi in serie , magari fanno un apprezzamento ad una ragazza  in minigonna  o ,più semplicemente, parlano di “gnocca”, passando per  i nuovi nemici del politicamente  corretto sotto i nomignoli di misogini, sessisti ,violenti ( perche uomini)  e  via  dicendo …

In sostanza  ….

Le femministe  trattano gli uomini come  i leghisti trattano gli extracomunitari

 

Perchè c’è sempre  un minimo comun denominatore  tra  le  femministe  che  sventolano le  bandiere  rosse e  i poster  di Marx e  i leghisti che  portano corni e  bevono l’acqua del Dio Po, che  sono contro gli uomini certo ,cambiano l’etnia , le  femministe  c’è l’hanno con gli italiani rei di essere  maschilisti e  misogini , i leghisti perchè hanno la  pelle  nera, ma  sono sempre  uomini da  li non si scappa…

Che  questo sia  un pensiero fallace porto l’esperienza  del mio microcosmo lavorativo

 

 

In 20 anni ho conosciuto tre persone , tutte e  tre  provenienti dal Ghana,  la  dizione  del “perfetto  razzista”  sarebbe  che, queste  persone , perchè provenienti dallo stesso luogo ed avendo lo stesso colore  della  pelle, si comportassero allo stesso modo ,  cosa profondamente  errata .

Queste  tre  persone,  caratterialmente, erano molto diverse  tra  di loro, con i loro pregi e  i loro difetti ,lo stesso dicasi delle  persone  che  lavorano con me  di religione  islamica, c’è chi ci crede  fortemente, chi invece se  ne  frega

Questa cosa  non vale  solo per  gli extracomunitari ,ma  vale  per  tutte  le  persone

Ad esempio la  manifestazione  che  ci sarà il 26 novembre, dove  gli uomini sono invitati con “diffida” ( anche  se, per  alcune, proprio non li vogliono ,per  questioni di sicurezza , “sicurezza” non ricorda  qualcosa? ) , non fa  altro che  ricalcare  i pensieri leghisti dove  uomini per  uni ed extracomunitari per altri, sono pericolosi

Hanno distrutto un sogno , peccato davvero

 

 

 

 

 

 

 

Io aspetto fuori

12 novembre 2016

Scan (2)

E poi parlano del neo presidente  Donald Trump …. (razzista  ,sessista  ,misogino e  via  dicendo)

Questo che  vedete  è una  foto che  avevo già proposto dove  ,come  si legge  dalla  nota, soldati tedeschi facevano propaganda  antisemita  … non perchè tali ebrei avessero fatto chissà quali misfatti, ma  solo per  il fatto di essere  ebrei

Storia  vecchia che  parlano solo i libri ? Sembrerebbe di no a  giudicare  da  questo post (non metto  il nome  perchè è importante  il peccato e  non il peccatore )

Molte donne che hanno subito violenza
il 26 non scenderanno in piazza
perché la presenza degli uomini le mette a disagio.
Quindi, per garantire la partecipazione degli uomini,
impediremo a quelle donne di partecipare.
Ottimo risultato

Capito il messaggio , la manifestazione  della  violenza  contro le  donne (solo sulle  donne  e  già questo puzza  di sessismo)  potrebbe essere violata  per  la  presenza  di uomini

Non per  la  presenza  di assassini ,ladri ,stupratori ,criminali e  violenti ,solo perchè ci sono degli uomini

Il sesso, che  uno non sceglie  dalla  nascita, ,è la  discriminante  se  partecipare  o meno ad  una manifestazione , in sostanza  gli uomini aspettano fuori …

Non è sicuramente  mia  intenzione  partecipare  ad  una propaganda  cosi sessista ma, anche  se  volessi, non potrei , perchè ho un genitale  diverso da  loro

Ovviamente  loro non sono sessiste, sono gli altri ad  essere  uomini

E poi leggo questi articoli

http://www.linkiesta.it/it/article/2016/11/11/ha-vinto-trump-possiamo-tornare-a-trattar-male-le-donne-senza-sentirci/32340/

Parliamo male  di Trump, mi raccomando

Una  postilla  finale  sul presidente  degli stati uniti

Non facciamolo passare  come  un eroe  anti femminista , per  me  non lo è, per  carità ho goduto a  leggere  i piagnistei delle  pagine  femministe , ma  non vorrei che  ci fosse  un effetto boomerang

 

 

 

Il genere bastardo ( not all man)

7 novembre 2016

Faccio una  piccola  introduzione, chi ha  la  passione  di andare  per  funghi ( veri, evitiamo facili confusioni) Chi ha  questa  passione dovrebbe  sapere  che  esiste un fungo mortale , ti uccide  in 24  ore  spappolandoti il fegato tra  mille  sofferenze , una  specie di amanita

l’amanita phalloides

amanita_phalloides_1

Chiamata  anche ovulo bastardo 

Ma  non tutte  le  amanite  (not  all “funghi” )  sono velenose , c’è un tipo di amanita  che  è migliore  del porcino stesso (anche  tra  i porcini esiste  il porcino velenoso)  che  si chiama

l’amanita caesarea

250px-amanita_caesarea

Questa  piccola  introduzione  è perchè mi sono imbattuto su una  vignetta  che  avevo visto tempo fa  ,e  con la  sua  traduzione  del significato

not-all-man

1) Noi donne non siamo stupide, poiché sappiamo che “non tutti gli uomini sono stupratori / molestatori” o qualsiasi altra cosa. Le statistiche lo dicono. Tuttavia, come facciamo a sapere quali, lo sono e quali non lo sono? Non è meglio sbagliare dal lato della precauzione? Come facciamo a sapere chi sta dicendo “ciao” in modo amichevole, o ha realmente bisogno di indicazioni, e non che ci voglia molestare? La maggior parte delle donne finisce per pensare al peggio, perché la maggior parte delle volte che hanno assunto il positivo, hanno sofferto dolorose conseguenze. Una volta che hai deciso di fermarti e dare informazioni è finita che ti ha seguito fino al tuo indirizzo, scambiando la tua gentilezza per interessamento. Quegli uomini con i quali hai casualmente conversato al bar quando hai creduto di essere gentile, finiscono con l’attirarti a loro e baciarti. E ‘più sicuro per noi renderci conto che sei un “uomo buono”, mentre abbiamo il sospetto di realizzare, più dolorosamente, che sei un uomo cattivo, perché abbiamo dato il beneficio del dubbio.

Non sarebbe  meglio dire  “persone” buone  e  ” persone”  cattive ? Forse  se  si ragiona  in questo modo ,potrebbe  darsi che  non bisognerebbe dire  “not  alla man” (un colpo di pistola  fa  male  anche  se  il grilletto lo preme  una  donna)

2) Ma poverini! Qui stiamo parlando di stupro, di violenza contro la donna, di oppressione sistematica e altre manifestazioni di sessismo e voi passate a ricordarci che “non tutti gli uomini” fanno queste cose. Perché non dite ciò che veramente volete dire? “ MAI HO VIOLATO/COLPITO/AGGREDITO una donna! Giusto? Non è questo ciò che si vuole veramente dire? Proprio così: fare di una discussione che riguarda la situazione di milioni di donne qualcosa circoscritto al poverino voi. Cioè, milioni di donne sono aggredite e oppresse, però voi non lo avete fatto, perché allora facciamo questa discussione che vi fa sentire a disagio?

Ci sentiamo a  disagio per  lo stesso motivo che  ,una persona  di una  etnia  diversa  viene  etichettata  come  criminale  solo per  il colore  della  pelle,  qui è solo per  il sesso ,ma  il discorso non cambia  di una  virgola

3) Quando le donne e i loro alleati parlano di queste cose (patriarcato/sessismo/misoginia/violenza contro le donne) non stiamo parlando di uomini come individui. Stiamo parlando di questioni strutturali: la società patriarcale, le istituzioni, i sistemi. Siete voi che li assumete come qualcosa di personale con lo slogan “ non tutti gli uomini”. Non dobbiamo mai dimenticare che ognuno beneficia dei privilegi del gruppo di cui fa parte e non perché si è fatto qualcosa per guadagnarlo o meritarlo. Essere uomini si è più privilegiati dell’essere donne. Allo stesso modo, che essere bianchi si è più privilegiati delle persone negre. Allo stesso modo che essere cis/etero si è più privilegiati che essere LGBTI. Tutti questi – come avrete notato sono un accidenti della natura – voi non avete fatto nulla per guadagnare o meritare questo privilegio. Quando non riconosciamo questo, noi siamo parte del problema.

Ed  eccolo la  storia  dei privilegi ,essere  nati uomini è un lusso che  non ci possiamo permettere , sarà per  quel motivo che  molti uomini ,contadini ,operai, per  lo più analfabeti spesso si trovavano al fronte  e  magari con un proiettile  in testa  a  18 anni , perchè devono pagare  il privilegio di  essere  nati uomini ,sarà per  quello che  molti uomini ( sempre  poveri)  muoiono sul lavoro , sarà per  quello che  molti uomini ( ancora  più poveri dei primi ) dormono per  strada  e/o mangiano alla  caritas , per  il lusso del loro privilegio

Ci sono donne  nella  stessa  condizione? Certo che  si,  ma  stai a  vedere  che  più che  il lusso del genere  è il lusso della  classe  a  determinare  certe  situazioni ?  Ma  loro sono la  nuova  sinistra che  avanza  ,ma  scansatevi che  avete  rotto i cosiddetti con il vostro politicamente corretto femminista .

4) Il volere allontanarsi da questa discussione in merito alla oppressione delle donne, significa che voi siete parte del problema. Escludersi dal problema del come la società patriarcale tratta le donne,solo perché voi non avete mai aggredito una donna, non significa che non abbiate propagandata la cultura del patriarcato o dello stupro. Quando interrompete una discussione sulla cultura misogina/ dello stupro/ sul machismo per informarci che voi non siete come quegli uomini, state ZITTENDO gli uomini e le donne che mantengono questa discussione e deviando la conversazione dal suo scopo iniziale, che è quella di porre in evidenza la difficile situazione delle donne, per rendere più importante i vostri sentimenti di rifiuto. Ignorate completamente come beneficiate della nostra società patriarcale negando qualsiasi responsabilità nella sua diffusione. Questo è movimento imbecille e voi siete come tutti quegli uomini.

Non mi piace  zittire  nessuno ,di solito mi zittiscono( non in modo che  io non abbia parole, ma  per la  censura )  le  femministe , non so se  il movimento sia  imbecille  , più imbecille  credere  che  una  donna  di alta  borghesia sia  oppressa

5) La maggioranza delle donne e degli uomini sono violentate/ti da uomini. Le statistiche degli stupri in Kenia sono scioccanti. Il fatto che voi non abbiate aggredito una donna non nega che la maggior parte della violenza contro le donne si basa sul genere ed è perpetrata dagli uomini. Il fatto che voi non abbiate stuprato una donna (o uomo) non nega che la maggioranza degli stupratori siano uomini. Il fatto che voi conosciate donne che hanno ricevuto istruzione non cancella che ci siano più uomini che donne istruite. Il fatto che voi conosciate donne che guadagnano più di voi, non nega che le donne continuino a guadagnare meno degli uomini a parità di lavoro. Questa è la realtà. NON SI TRATTA DI VOI. Noi non “odiamo gli uomini”: riconosciamo fatti supportati da statistiche in tutto il mondo. Nessuno vi vuole crocifiggere!
Non sarebbe meglio iniziare ogni affermazione con “Alcuni uomini.”?… Ti farebbe sentire meglio? Mi dispiace contraddirvi perché allora si dovrebbe cominciare con “Troppi uomini” visto le statistiche! Quello che voi volete è che noi donne riconosciamo (e molto probabilmente congratularci) il fatto che voi non abbiate aggredito nessuna donna?
Sentite, ragazzi, ho capito quanto sia facile, mettersi nella difensiva quando ci si sente colpevoli senza essere colpevoli. Ma questo non è da voi. Questo è più grande di voi. L’obiettivo è di rendere la vita migliore per tutti, uomini e donne. Le discussioni per far luce su questo argomento sono il primo passo. Vogliamo parlare del patriarcato / sessismo, perché esiste e cerchiamo di de-costruirlo, perché pregiudica tutti, non solo le donne.

Siamo ritornati al punto di principio , si mette  in chiaro che, se  c’è un genere  bastardo ,  è il genere  maschile, su questo non ci sono dubbi ( poco importa  che  anche  donne  commettono delitti ,saranno uomini mascherati o indotte  dal patriarcato ) Alcuni uomini? No TROPPI UOMINI ( il femminismo  è per  la  parità, ricordiamolo) , ma  io continuo a  leggere  uomini, solo e  solamente  uomini, anche  se  non li odiano (ed è una  fortuna, pensa  se  gli stavamo antipatici cosa  scriveva) che  mi ricorda  la  frase  “Io non sono razzista  ma…”

Strano però per  i funghi nella  stessa  famiglia  esistono due  tipi ,uno bastardo e  uno eccellente  ( not all “funghi”😀 ) ,invece  per gli uomini non esistono divisioni di questo tipo ,dire  “not  all man” diventa  qualcosa  di misogino tipico di un genere  bastardo

 

 

 

 

 

Qualcosa non va

5 novembre 2016

Nella  pagina  della  Zanardo c’è questa  foto

ministri-finanze

Con la  scritta  laconica  ” Qualcosa  non va” intendendo che  ci sono poche  donne  al rispetto di molti uomini … vero

Comunque  cosi per  curiosità, sono andato a  vedere  una  foto di minatori, qui siamo in Belgio ,ma  credo che  cambi poco , anzi nulla, anche  in altri paesi

minatori-belgio

Ho provato a  raffrontare  le  due  foto (anche  se  sono pessimo a fare i foto- montaggi)

qulcosa-non-va

Anche  voi non notate  niente  di strano ?

 

Sotto il nome della parità

1 novembre 2016

Quante  volte  ,quando critichiamo il femminismo ci dicono che  siamo degli ignoranti ( a volte  anche  peggio ), perchè non leggiamo la  dizione  che  il femminismo è per  la  parità?

Spesso, per  non dire  sempre  ..

Oggi mi capita  di leggere  un caso, anche  grave, di un uomo che  fa  violenza  domestica  su una  donna  (mai negato che  esista)

http://lm.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.ilmattino.it%2Fprimopiano%2Fcronaca%2Fcalci_moglie_mentre_allatta_figlio_padova-2054990.html&h=VAQHe9pzB&enc=AZMxRCy79w_VAn7HcmsdsO6zSAg_F5rJMo75bUu4sSHtIHifcV1PHm7UDjKkRrsWUoc&s=1

Tra  i vari commenti di giusta  condanna  ( se  fosse  al contrario ci sarebbero le  risate) c’è questa  di una  operatrice  dei centri anti violenza  e  ho chiesto  una  curiosità

centri-anti-violenza

Quindi, fatemi capire , i centri anti violenza  chiedono soldi pubblici (quindi anche  di uomini)  ma  gli uomini non ne  usufruiscono , è questa  la  parità che  vanno a  decantare ?

Lo so che  i centri anti violenza  ,molte  volte,  sono gestite  da  volontarie, ma  sta il fatto che  adesso chiedono appunto soldi pubblici e  quindi, in questo caso , è giusto che  devono prendere  in considerazione  anche  gli uomini vittima  ,altrimenti gli uomini sono fregati due  volte, 1- Perchè resta sotto inteso che  il genere  maschile sia il solo genere  violento

2- Perchè gli uomini vittima  ( che  ci sono, non sono figure  astratte) non usufruiscono di nessun servizio , in poche  parole, le  prendi e  te le  tieni

 

Io ci vedo poca  parità in tutto questo anzi ,non la  vedo proprio